Romics primavera 2018 – Vince il fascino delle donne nel segno dell’arte

Tantissimi sono stati gli eventi in programma a Romics 2018

L’edizione primaverile di Romics 2018, che come di rito si è tenuta presso la Nuova Fiera di Roma da giovedì 5 a domenica 8 aprile, è stata veramente molto interessante. Non a caso stiamo parlando della grande rassegna internazionale dedicata al mondo del fumetto, dell’animazione, giochi e cinema e organizzata dalla Fiera di Roma e da I Castelli Animati – Festival Internazionale, a cui partecipano quasi 200mila persone ad ogni edizione e che nuovamente ci ha visto pronti a catturare i momenti migliori della manifestazione.

Anche quest’anno era presente nel Padiglione 5 il Movie Village e Area Body Art di Romics, che ha celebrato i migliori film della primavera, anticipando quelli dell’estate e ospitando grandi artisti e professionisti degli Studios insieme ad alcuni tra i talenti italiani più importanti a lavoro nelle major e sui set di grandi produzioni internazionali live action, d’animazione e degli effetti speciali. Il pluricampione mondiale Alex Hansen e la painters Sonia Ricci, hanno omaggiato il quarentesimo anniversario della prima trasmissione in Italia della serie Atlas UFO Robot Goldrake. E’ stata presentata per il la sezione cinema e serie Anni ’80: “THE WALL”, una serie per il web creata da allievi dello IED Istituto Europeo di Design in collaborazione con Universal Pictures Home Entertainment e Empire Italia. Sono intervenuti: Simone Giorgi (Universal), Riccardo Iannacone (Officinema), Alessandro Scola (Empire Italia) e Max Giovagnoli (IED) con registi e sceneggiatori della serie. Per la sezione Body Painting, siamo particolarmente lieti di annunciare il secondo posto vinto da Samantha Polini (amica del sottoscritto e di questo blog con i suoi lavori dedicati a Batman).

Al padiglione 8 – Pala Romics – Area Mostre abbiamo potuto visitare quella del maestro “Massimo Rotundo, Contaminazioni D’Autore”, “Il Corvo: Memento Mori” nonchè “Le Straordinarie Avventure di Tsukasa Hojo, da Occhi di Gatto a City Hunter”.

Splendide le tavole originali in un percorso di mostra unico per raccontare un artista poliedrico come Massimo Rotundo, dalla pittura al teatro, dal fumetto al cinema, fino alla didattica. Artista all’opera: all’interno dello spazio mostre, fra i suoi originali, bozzetti, istallazioni e immagini di Tex, è stato possibile seguire in diretta la realizzazione di un acquerello su tela in maxi formato, eseguito direttamente dal Maestro Rotundo, dal sottoscritto ricordato anche perché direttore artistico della serie I Grandi Miti Greci a Fumetti di Luciano De Crescenzo (Mondadori/De Agostini). Un’opera che vale la pena di avere in libreria.
Molto suggestiva è stata la mostra dedicata a Il corvo: Memento Mori, la miniserie di 4 volumi scritta da Roberto Recchioni e pubblicata da Edizioni BD in collaborazione con IDW Publishing. A Romics l’anteprima esclusiva del secondo albo. Il Corvo: Memento Mori è un tributo a un personaggio, a una mitologia, che affascina i lettori da trent’anni, un’opera originale firmata da autori cresciuti con l’iconico originale di James O’Barr. Alle tavole di Werter Dell’Edera, si aggiungevano quelle di Matteo Scalera, autore di Virtù Sepolta, mini-storia del primo albo per cui ha realizzato anche una variant cover.

Al padiglione 9 – Pala Comics Lab e Card Games – Comics City, abbiamo assistito all’apertura dell’ Area Mostre “Donne che Disegnano Donne: Non solo Principesse, 7 Ritratti di Donne”, “Concorso Nazionale I Linguaggi dell’Immaginario per la Scuola” nonchè al ” Concorso Romics dei Libri a Fumetti”. E’ proprio in questo padiglione che ha preso vita una mostra e allo stesso tempo una continua esibizione live, composta da diverse sezioni, fumetto, visual art, live painting. Romics, da sempre testimone nel quotidiano della nostra società, vuole raccontare l’energia e la vitalità che la donna è in grado di attuare nella denuncia aperta, spesso nel dramma ma anche nell’avventura, nella sfida e nell’ intraprendenza che ogni donna per essere donna vive ogni giorno. Il confronto che donne e uomini sono chiamati a fare da sempre e che acquista oggi un passo e un significato diverso, viene raccontato nel tradizionale mood di Romics chiamando a raccolta le diverse arti grafiche ed espressive, con forza e positività. In collaborazione con le artiste della Scuola Romana dei Fumetti e con Lady Be (una bravissima e famosa street artist). Lasciamo spazio a qualche breve immagine.

Tanti sono stati come al solito i cosplayers a tema DC Comics, abbiamo avuto la fortuna di raccoglierne un pochino…guardate qui.

Abbiamo assistito alla presentazione della Lion Comics per la DC Comics ha presentato l’evento dell’estate 2018: Dark Nights: Metal, nel quale Batman si aprirà ad un universo alternativo prodotto di materia oscura e abitato da controparti malvagie degli eroi. In occasione del Romics di primavera, la RW Lion nella persona di Salvatore Cervasio ha tenuto un panel.

Presso lo stand Euronics era presente anche la disegnatrice Emanuela Lupacchino che ha deliziato i suoi fans con disegni fantastici.

I tuoi commenti sono sempre i benvenuti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...