Stan Lee: le reazioni alla sua scomparsa, i ricordi e l’ultimo saluto di alcuni addetti ai lavori

Batman Crime Solver rende omaggio a Stan Lee, scomparso il 12.11.2018 all’età di 95 anni. Ci ha lasciati un uomo dalla mente fertile e creativa e piena di inesauribile energia. Ci ha lasciati un uomo il cui volto è legato indissolubilmente alla casa editrice Marvel, ma il caso ha voluto che il suo ultimo cameo pubblicato prima della sua morte lo fatto in formato cartoon nel film DC Comics: Teen Titans Go! Il Film.

Soffrire per la morte del mitico Stan Lee per molti di noi, amanti del fumetto, è come soffrire per una persona cara, è come essere gettati in un fiume e lottare contro corrente, con emozioni potenti e contraddittorie. È qualcosa che ci scaraventa in acque oscure, dove è impossibile respirare. Cerchiamo disperatamente di fuggire. Nel momento in cui ci arrendiamo, ci sentiamo trasportati verso una nuova destinazione. Una volta emersi, approdiamo a riva con occhi diversi ed entriamo nella pienezza della vita. Questo è quanto emerge, dopo aver appreso la notizia, dai tanti commenti di disegnatori, scrittori e giornalisti che abbiamo avuto modo di raccogliere qui sotto.

Elena Casagrande
You know, inside you, that your grandpa’ before or later will die, but you don’t want to think about it and it seems like never gonna happen… until it happens and it’s the saddest day of your life. We’re never ready to say goodbye. 💔

Sai, dentro di te, che tuo nonno ‘ prima o poi morirà, ma tu non ci vuoi pensare e sembra che non succederà mai… fino a quando non succede ed è il giorno più triste della tua vita. Non siamo mai pronti a salutarci. 💔

Federica Manfredi
Che dire… Un colpo al cuore 😢 ho saputo poco fa, come non portare il mio non adeguato omaggio?! Grazie Stan ❤️ è uno di quei momenti che abbiamo sempre saputo prima o poi sarebbe avvenuto… Ma col passare del tempo, non accadendo, nel nostro profondo cominciammo a pensare che non sarebbe mai accaduto… E invece… Buon viaggio, magari in quell’incredibile Universo che hai creato!

What can I say … A blow to the heart 😢 I heard about that a little while ago, how could I not bring my inappropriate tribute?! Thanks Stan ❤️ is one of those moments that we always knew sooner or later it would be happened … But over time, because it was not happening, in our depths we began to think that it would never be happened … And instead … Good journey, maybe in that marvelous Universe you created!

Mauro Manthomex Antonini
The worst news for everyone who lives for the comics – and now, making comics – has arrived. Stan “The Man” Lee has passed away. I am not able at the moment doing some homage art for him. It’s too hard. So i choose to remind him with a smile – he’s the “smiling” Stan after all! – the smile we shared when i met him in London years ago. We were young! I was not a pro cartoonist at the time, just a “fun”boy who have had the chance to meet a god between humans. Thanks Stan. Excelsior!!

La peggiore notizia per tutti quelli che vivono per i fumetti – e ora, facendo i fumetti – è arrivato. Stan “L’ uomo” Lee è morto. Non sono in grado al momento di fare un po ‘ di arte omaggio per lui. È troppo difficile. Quindi scelgo di ricordarlo con un sorriso – lui è il “sorridente” Stan dopo tutto! – il sorriso che abbiamo condiviso quando l’ho conosciuto a Londra anni fa. Eravamo giovani! All’epoca non ero un pro fumettista, solo un ragazzo “divertente” che ha avuto la possibilità di incontrare un Dio tra gli umani. Grazie Stan. Excelsior!!

Pasquale Qualano
La vecchia e gloriosa generazione che ha creato le fondamenta del Fumetto Supereroistico ci sta pian piano lasciando.
Noi dobbiamo conservare e tramandare la memoria.
Ieri un amico di mia figlia ha pianto per la morte di Stan Lee.
È un ragazzino mi sono commosso, siamo in staffetta rendiamo onore a chi ci passa il testimone.
Ciao Stan , sei stato grande , anche di piu’ , non c’è qualcosa che possa misurare la tua grandezza ❤️

Michele Pasta

Thank you for making dreams come true!

Emanuela Lupacchino
Goodbye, Stan Lee

Lorenzo Ruggiero

Gaspare Orrico
Goodbye Stan

Daniele Bianchi
Addio al creatore dell’universo Marvel
RIP Stan

Emilia Lista
in modo più pragmatico scrive il nome di Stan Lee con il carattere di colore bianco su uno sfondo nero.

David Messina
…scorrendo la bacheca di facebook c’è un fiume di post dedicati alla scomparsa di Stan Lee. Non solo da parte dei miei colleghi ma anche di lettori, critici, giornalisti e tanti altri. Forse e’ ridondante, è vero ma allo stesso tempo è stranamente confortante. Stan Lee assieme a Jack Kirby è l’autore che mi ha in qualche modo influenzato maggiormente in un età in cui mettevo le basi della persona che sono. E quando sei un bambino grassottello e vittima di bullismo non è a Superman o Batman che guardi ma al gigante di giada perseguitato da soldati che come bulli non lo vogliono lasciare in pace o lo studente secchione preso in giro a scuola e morso da un ragno od il mostro di roccia dal cuore d’oro ed ai ragazzi reietti perchè nati con mutazioni che li rendono diversi da tutti. Ecco, per me Stan Lee ha raccontato soprattutto la poetica del diverso, del reietto quando io per primo mi sentivo così.
Vedendo così tanti post, tra quelli che non hanno mai letto nulla di suo, che magari lo conoscono solo per i cameo, riconosco i post degli altri, di quelli che allora si sentivano come mi sentivo io.
E solo adesso mi rendo conto che non eravamo soli, eravamo solo distanti. Per i mostri, per le meraviglie e per questo, ancora una volta, grazie Stan. Al suo post aggiunge una illustrazione di Andy Fairhurst.

Scott Tipton
For now, no words.
Except “Thank you.”

Simone Bianchi
In questo momento sono senza parole……. completamente……. domani ne scriverò condoglianze alla famiglia di Stan ……… che brutta brutta sensazione l’ho scoperto un ora fa e ancora non riesco a pensare ad altro ……..

Alessandro Di Nocera

Nel 1988 ebbi modo di ringraziarlo personalmente per ciò che mi aveva dato, per la passione e per i valori che mi aveva trasmesso. Ricordo mentre gli stringevo la mano e lui e la moglie entusiasti per le mie parole. Non c’era ressa quella sera al festival di Futuro Remoto, la Marvel in Italia era stata quasi dimenticata, anche se di lì a poco la Star Comics e Marco M. Lupoi avrebbero rilanciato i supereroi della Casa delle Idee nell’immaginario del nostro Paese. Col Sorridente c’erano anche John Buscema e Tom De Falco. Questa è la mia resistente seppur malandata copia de La Marvel Storia dei Supereroi dell’Editoriale Corno autografata da lui.

Carmine Di Giandomenico

immagine realizzata questo agosto per una pubblicazione sui personaggi famosi. Tra questi il buon vecchio Stan, dove l’ho visto sempre con la fantasia di un giovane ragazzo che ama stupirsi ed ascoltare. La sua scomparsa lascia un vuoto, ma anche no…. perchè ci ha raccontato e lasciato in eredità le sue visioni.
Grazie Stan.

Rafa Sandoval
R.I.P Stan Lee. Gracias por todo, seguramente muchísimos te debemos el dedicarnos al mundo del cómic, mil gracias por todo lo que has hecho, tú legado perdurará por siempre.
Descansa en paz…

R.I.P Stan Lee. Grazie di tutto, sicuramente tantissimi ti dobbiamo il dedicarci al mondo del fumetto, mille grazie per tutto quello che hai fatto, la tua eredità vivrà per sempre.
Riposa in pace…

Luca Maresca
Cazzo Stan Lee!

Giorgio Spalletta
Purtroppo ho un problema con la morte dei personaggi famosi, soprattutto se ci lasciano dopo una lunga vita. Il fatto è che non riesco a prenderle seriamente perchè Personaggi come Stan Lee hanno lasciato così tanto da essere immortali.
Sto leggendo tantissimi post: persone che lo ringraziano per le sue fantastiche storie, c’è chi si dispiace per non vederlo più comparire con quel sorrisone nei film della marvel, e addirittura chi sente la mancanza dei suoi disegni (qua so sarcastico, ma fidatevi, qualcuno lo ha scritto), io ho deciso di celebrarlo rileggendo alcune delle meravigliose storie che ci ha lasciato.
So long Stan ?

Alessandro Vitti

Grazie mille per aver condiviso la tua fantasia con noi e per aver creato un mondo che ci ha fatto sognare e che continuerà a farlo! Grazie, Mr. Stan “the Man” Lee.

Umberto Giampà
Non sono solito postare notizie del genere, ma lui era (e rimane) uno dei pilastri del comicdom mondiale. Non aggiungo altro, se non GRAZIE STAN.

Il saluto di Lucca Comics a Stan Lee

Abbiamo ancora davanti ai nostri occhi – dice il direttore Emanuele Vietina – le immagini di Stan Lee che a Luciano Secchi davanti alla cattedrale di San Martino nel’73 raccontava l’incipit di una storia mai scritta (e magari, chissà, ancora da scrivere) ambientata proprio nella nostra città: l’Uomo Ragno e i Fantastici Quattro devono impedire al Dottor Destino di impadronirsi nientemeno che dell’Italia intera. Era un esempio di ciò che ancora oggi tentiamo qui a Lucca: far collidere mitologie contemporanee di tutto il mondo in uno scenario impareggiabile, mettendo sempre al centro il pubblico dei lettori e degli autori. Stan nella sua luminosa carriera ci ha indicato come esplorare nuovi e incredibili mondi, noi vogliamo seguire la sua strada con entusiasmo e determinazione: glielo dobbiamo, oggi più che mai”.