DYLAN DOG / BATMAN ( Recensione )


Solamente fino a un anno fa, l’idea di vedere insieme personaggi Dc Comics e Sergio Bonelli Editore era solo un’utopistica fantasia nerd, destinata a rimanere nella mente di tanti appassionati senza alcuna speranza che si avverasse.

Ebbene, ciò che sembrava impossibile alla fine è accaduto, e in occasione di Lucca Comics & Games 2019 è stato annunciato, a sorpresa, un numero zero che avrebbe fatto da apripista a un evento epocale: il primo crossover tra due dei personaggi più amati del colosso editoriale di Burbank e la più importante casa editrice italiana, ovvero Batman e Dylan Dog.

Roberto Recchioni, attuale curatore della serie dell’Indagatore dell’incubo, è la mente dietro a questo inaspettato team-up, che metterà a confronto due charachter apparentemente opposti, ma che in realtà hanno anche dei punti in comune. Entrambi infatti sono dei detective, con un lato oscuro che spesso li tormenta, e combattono quotidianamente contro freak e personaggi ambigui e crudeli.

Recchioni decide di puntare subito in alto, schierando le loro due nemesi per eccellenza: Joker e il dott. Xabaras. Grazie a un abile esercizio di “ret-con” scopriamo che i due si sono già incontrati in passato e a quanto pare le loro strade sono destinate a incrociarsi di nuovo… Dopodiché viene riproposto sotto questa nuova luce il primo faccia a faccia tra Xabaras e suo figlio Dylan, raccontato proprio nel primo, storico, numero scritto da Tiziano Sclavi, reinterpretato poi successivamente dallo stesso Recchioni, in una nuova versione a colori sempre presente in questo volume.

Un mese e mezzo dopo Lucca, infatti, come “regalo di Natale” per chi non era riuscito ad andare alla fiera, la Sergio Bonelli ha fatto uscire un volume contenente 4 storie complete, che servisse a introdurre a lettori vecchi e nuovi i due protagonisti e le loro nemesi.

Oltre quindi al succitato numero zero del crossover, potrete leggere La nuova alba dei morti viventi, realizzata dallo stesso team della serie Orfani, ovvero Roberto Recchioni e Emiliano Mammucari, che ci ripropone appunto il primo numero di Dylan Dog, ma in una versione più moderna e compressa, oltre che a colori. Da segnalare l’originale escamotage di utilizzare come voce narrante la custodia del clarinetto di Dylan (!), ma soprattutto i neofiti del personaggio potranno comprendere meglio il collegamento con quanto visto nel numero zero di Dylan Dog/Batman.

Gli appassionati dell’Uomo Pipistrello, invece, potranno godersi la primissima apparizione del Joker, a opera di Bob Kane e Bill Finger, dalla quale si evinceva già tutta la carica eversiva del personaggio, pur con le ovvie ingenuità dell’epoca, sia a livello grafico che narrativo. Mentre si chiude in bellezza con la potenza visiva del tratto di Neal Adams, nella celebre storia La vendetta in cinque punti del Joker, scritta dal grande Dennis O’Neal, autore di uno dei più memorabili cicli del Pipistrello negli anni Settanta, proprio in coppia con Adams.

Si tratta di due racconti fortemente caratterizzati dai loro disegnatori, che hanno saputo dare un’impronta unica al loro lavoro e ai personaggi che hanno raffigurato, sia che si trattasse del tratto naif ma seminale di Bob Kane, che di quello più realistico e iconico di Adams.

In sostanza, questi 4 racconti si possono considerare dei piccoli assaggi in attesa della portata principale, che sarà il primo numero di questo team-up finora solo sognato dai lettori nostrani. Le premesse sono buone, così come il potenziale per sfornare una grande storia. La scrittura moderna e dinamica di Recchioni, unita al suo sarcasmo tagliente e all’amore per i fumetti di supereroi, fanno ben sperare, così come le ottime tavole di Werther Dell’Edera, inchiostrate da Gigi Cavenago, che col loro tratto cinetico e stilizzato si dimostrano perfetti nelle sequenze d’azione, ma anche molto espressivi e convincenti, soprattutto quando si tratta di rappresentare personaggi sfaccettati e complessi come Joker e Xabaras.

Se anche voi non state nella pelle per leggere il primo numero di Dylan Dog/Batman e volete conoscere meglio i due personaggi, o recuperare alcune loro storie più rappresentative, questo volume è ciò che fa al caso vostro.

 

Voto: 7 ½

Marco “Spider-Ci” Novelli

3 thoughts on “DYLAN DOG / BATMAN ( Recensione )

    • E’ sempre un piacere, cara Benny ! 😉 Aspettiamo tutti trepidanti la “portata principale”, che per ora tarda ad arrivare. Non c’è ancora, infatti, una data certa sull’uscita del primo numero… 😦

I tuoi commenti sono sempre i benvenuti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...