Ra’s Al Ghul compie 50 anni

Ra’s Al Ghul esordisce nel 1971 grazie a un’idea di Dennis O’Neil (morto l’11 Giugno 2020) e Neal Adams. Sono passati 50 anni e il leader della Lega degli Assassini resta uno degli avversari più formidabili e pericolosi di Batman, peraltro uno dei pochi a conoscerne la reale identità del Cavaliere della Notte.

Dennis “Denny” O’Neil
Foto di archivio di Neal Adams scattata da Batman Crime Solver a Lucca Comics 2018

1971 dei e criminali

Il 1971 fu un anno di forti emozioni, dopo che la DC Comics ebbe nominato il direttore editoriale Carmine Infantino come nuovo editore. nonostante un calo delle vendite e un aumento dei prezzi di copertina (da 15 a 25 cent)  imposto dall’inflazione, Infantino fece in modo che ai titoli  DC Comics venissero aggiunte pagine,  contenenti ristampe di classici e contenuti extra. Inoltre, sotto la guida di un simile veterano, una pletora di nuovi talenti generò una serie di nuove idee e ravvivò le emozioni dei titoli di DC Comics già esistenti. Superman si unì a Batman sotto la supervisione di Julius Schwartz, i cui creativi collaboratori a portarono indimenticabili cambiamenti e nemici per le icone più celebri del fumetto. e tutto questo avvenne mentre Jack Kirby, dopo averne gettato le basi su Superman’s Pal,  Jimmy Olsen, presentò il suo Forth World,  un’opera celestiale imbevuta di fantascienza e mitologia.

Detective Comics 395 (gennaio 1970) Neal Adams – Denny O’Neil (1^ collaborazione) “The Secret of the Waiting Gravers”

Detective Comics 411 – Maggio 1971

Prima di incontrare uno dei suoi più celebri avversari, Ras Al Ghul , Batman ne incontrò la figlia, la bellissima ma letale Talia.  lo scrittore Denny O’Neil e il disegnatore Bob Brown misero Il cavaliere oscuro all’inseguimento del Dr. Ebenezer Darrk e  della sua lega degli assassini. quando Batman vende sopraffatto dai membri della Lega, fini in una  Cella con Talia, presa in ostaggio da Darrk.  i due Riuscirono a fuggire, Ma quando Darrk  fece un ultimo tentativo di uccidere Batman, Talia sparò a Darrk  e lo fece finire sotto un treno in arrivo.

Detective Comics 411 – Maggio 1971

La testa del Demone – Batman 232

Una volta lo scrittore Denny O’Neil disse che lui il disegnatore Neil Adams avevano creato intenzionalmente un criminale talmente stravagante e misterioso che nel loro nei Batman sapevano cosa aspettarsi da lui. il criminale in questione è uno degli avversari più geniali di Batman: l’eco terrorista chiamato Ras Al Ghul. Ra’s , il cui nome in arabo significa “la testa del Demone”, chiese aiuto a Batman per trovare sua figlia Talia che, insieme a Robin, era stata rapita dai membri di un culto chiamato Brotherhood of Demon. I due lavorarono insieme e trovarono indizi che li spediranno in vari punti del mondo, e la loro ricerca si concluse in un santuario sull’Himalaya. Li salvarono Robin e Talia, ma Batman rivelò anche di sapere che era stato Ra’s a di culto, anche se non riuscì a determinare il perché. Ra’s spiegò di aver voluto mettere alla prova Batman, poiché Cercava un degno successore per guidare i suoi adepti è un marito per sua figlia. Batman avrebbe rifiutato entrambe le offerte e così iniziò la sua eterna rivalità con Ra’s punto per centinaia di anni, Ra’s sarebbe risorto immergendosi nelle piscine di sostanze chimiche chiamate il Lazarus Pits (le fosse di Lazzaro), determinato a purificare il mondo dalla malvagità del genere umano.

Fonte: [DC Comics anno per anno]

4 thoughts on “Ra’s Al Ghul compie 50 anni

  1. Ras Al Ghul is one of my favourite villains from Batman’s rogues gallery. Amazing to think the character has been around for so long and endured to become one of the Dark Knight’s greatest adversaries!

    • True, Paul, it is truly amazing that Ras Al Ghul’s character has endured so long over time to become one of Batman’s greatest opponents.
      And to think that the writer Denny O’Neil said that he and the designer Neil Adams had created such an extravagant and mysterious criminal that they did not know what to expect from him. 😂

I tuoi commenti sono sempre i benvenuti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...