Addio a Neal Adams: morto a 80 anni il fumettista che reinventò Batman

Alla fine degli anni Sessanta entrò alla DC Comics e lavorò al personaggio di Deadman. Lavorò anche per la Marvel, agli X-Men e The Avengers. Il suo lavoro più importante è stato quello sulla serie ambientata a Gotham, conferendole atmosfere cupe e modificando “villains” come Joker.

Neal Adams, famoso fumettista che negli anni Settanta ha reinventato Batman, è morto giovedì 28 aprile a New York a causa di complicazioni dovute a una sepsi. Aveva 80 anni. A riportare la notizia è il sito The Hollywood Reporter.

Neal Adams a Lucca Comics 2018

Adams nacque a New York City il 15 giugno 1941 e frequentò la School of Industrial Art di Manhattan. Alla fine degli anni Sessanta entrò alla DC Comics, dove gli affidarono il personaggio di Deadman, per il quale vinse un Alley Award per “per la nuova prospettiva e la vibrazione dinamica” dei disegni.

Adams lavorò anche per la Marvel, agli X-Men e The Avengers. Ma il capolavoro della sua carriera fu la serie di Batman, quando insieme allo scrittore Dennis O’Neil rivoluzionò l’eroe caratterizzando la storia con cupe atmosfere, realismo e disegni dal tratto nervoso.

Ha anche creato nuovi cattivi, come Man-Bat, Ra’s al Ghul e la figlia di quest’ultimo, Talia. Questi ultimi due personaggi, interpretati da Liam Neeson e Marion Cotillard (doppiata in Italia da Claudia Catani), sono stati antagonisti chiave nella trilogia diretta da Christopher Nolan.

Adams ha anche dato nuova linfa a “villains” che nel corso della storia avevano perso la loro forza. È il caso del Joker, che Adams ha modificato rendendolo meno comico e facendogli assumere i tratti del maniaco omicida che gli spettatori moderni conoscono e amano.

L’iconica copertina di Batman 251 disegnata dal maestro Neal Adams è stata venduta all’asta sul rinomato sito Heritage Auctions per il prezzo di 600.000 dollari (comprensivo dei diritti d’asta)

Adams, ancora con O’Neil, ha anche creato il personaggio di Lanterna Verde (errore di SkyTg24 corretto da Dan Cutali) reinventato il personaggio di Freccia Verde, portandolo ad affrontare questioni sociali come la tossicodipendenza, il razzismo e la sovrappopolazione e disegnando una delle prime icone nere della Dc.

All’apice della sua carriera, a metà degli anni Settanta, Adams smise di disegnare per le due grandi case editrici Dc e Marvel per lanciare Continuity Studios, uno studio di artisti che produceva fumetti, grafica commerciale e storyboard.

Adams è anche stato un mentore per un’intera generazione successiva di artisti. Tra i suoi “protetti” ci sono Bill Sienkiewicz, che disegnò la serie di Moon Knight e New Mutants, e Frank Miller, che reinventò Batman con Il ritorno del Cavaliere Oscuro.

Adams ha anche combattuto a lungo per i diritti dei disegnatori e per promuovere condizioni di lavoro migliori. Fu lui a chiedere un compenso affinché il lavoro dei creatori fosse riconosciuto anche quando i loro personaggi venivano adattati fuori dalla pagina.

“Quando mi sono seduto ai tavoli delle convention con mio padre ho visto molte persone trattarlo con grande riverenza”, ha detto suo figlio Josh Adams in una dichiarazione a The Hollywood Reporter. “La sua qualità più grande era essere un padre. Non solo il mio, ma un padre per tutti coloro che lo avevano conosciuto“.

L’incontro con il maestro Neal Adams a Lucca Comics 2018

Fonte: [SkyTg24]

Pubblicità

5 thoughts on “Addio a Neal Adams: morto a 80 anni il fumettista che reinventò Batman

  1. Ciao Stefano. Scusami, ma: “Adams, ancora con O’Neil, ha anche creato il personaggio di Lanterna Verde” proprio no, eh? Se mai, lo ha reinventato, insieme a O’Neil, insieme a Freccia Verde, catapultandolo dallo spazio nell’America di quel periodo, facendogli affrontare tutti i problemi che hai citato.

    Piace a 1 persona

      • Che poi O’Neil e Adams comunque hanno creato il personaggio di John Stewart. Forse SkyTG24 intendeva lui ma ha fatto un po’ tanta confusione con l’italiano. Grazie a te per la continua passione.

        Piace a 1 persona

I tuoi commenti sono sempre i benvenuti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...