DC: Rebirth – Tutto cambia, niente cambia

Rinascita, (in inglese Rebirth, conosciuto anche come DC Universe Rebirth) costituisce il rilancio dell’universo supereroistico della DC Comics dopo la chiusura delle serie nate con il reboot dei New 52 del 2011.

A distanza di 5 anni e in seguito ad una crisi di vendite Geoff Johns (direttore creativo della DC) ammette che la nuova continuity ha appiattito le storie dei personaggi DC, impoverendo la mitologia anche di eroi iconici quali Superman, Batman, Wonder Woman e molti altri.

L’inizio della saga di un nuovo multiverso DC inizia il 25 maggio 2016 con la distribuzione dell’albo DC Universe: Rebirth n.1, scritto da Geoff Johns e disegnato da Gary Frank, Ivan Reis, Ethan Van Sciver e Phil Jimenez. Dal mese di Gennaio, come negli Stati Uniti, anche in Italia la rinascita ha coinvolto gradualmente e progressivamente tutti gli spillati del parco testate RW Lion e riguarda non soltanto la numerazione, il sommario e la continuity, ma anche la periodicità: Batman, Superman, Flash, Wonder Woman, Lanterna Verde, Justice League e Suicide Squad/Harley Quinn sono diventi infatti quindicinali.

Dopo la pubblicazione ad inizio gennaio di Universo DC: Rinascita, vero e proprio prologo che fa da apripista al nuovo status quo, i primi titoli a rinascere sono stati quelli di Batman e Superman, i personaggi-bandiera dell’editore di Burbank. Sul quindicinale del pipistrello di Gotham City, oltre alla rinascita di Batman, in appendice si trovano anche Detective Comics e Nightwing, mentre sul quindicinale del figlio di Krypton possiamo leggere la rinascita di Superman, Action Comics e la controversa New Super-Man. La Principessa Amazzone e il Velocista Scarlatto sono titolari principali di una testata a loro dedicata: su Flash sono pubblicate anche le avventure di Aquaman e Green Arrow, mentre su Wonder Woman c’è la miniserie di Poison Ivy, e da marzo le serie Trinity e Superwoman. Lanterna Verde invece vede pubblicata la rinascita di Hal Jordan and The Green Lantern Corps. Queste le altre testate Lion interessate dal Ribirth: Justice League, Justice League America, Suicide Squad/Harley Quinn e Batman Il Cavaliere Oscuro.

L’iniziativa DC: Rebirth ci ha restituito il passato degli eroi, e ci ha ridato anche il vero Superman. È sempre lui, anche se non porta più le mutande sopra ai pantaloni. Il problema della DC Comics è che, malgrado i suoi eroi siano noti grazie agli altri media (cinema, tv, videogames…), spesso i giovani non ne leggono i fumetti (iniziati negli anni ’30-’40) per paura di dover recuperare tonnellate di vecchi numeri al fine di comprendere le storie attuali. Ogni tanto è quindi necessario un “colpo di spugna” alla continuity per cancellare parte del passato e facilitare l’inizio della lettura alle nuove generazioni.

Da gennaio la DC Comics ha quindi varato anche in Italia l’iniziativa editoriale Rebirth: tutte le sue testate principali hanno azzerato la numerazione e la periodicità. Stavolta però non si tratta di un reboot (non avrebbe senso, sono passati solo cinque anni dall’ultimo!), bensì di una sorta di “marcia indietro” per recuperare quel che di buono c’era nel passato, che era stato cancellato.

 

Facciamo un piccolo riassunto.
Nel 2011 Barry Allen/Flash (su testi di Geoff Johns e disegni di Andy Kubert) era tornato indietro nel tempo per salvare sua madre Nora, uccisa da Eobard Thawne (aka Professor Zoom aka Anti-Flash).

Così facendo fece nascere una nuova linea temporale, detta Flashpoint, in cui Nora era ancora viva,  infatti nella storia, la realtà spazio-temporale di Terra-0 viene alterata e manipolata da Reverse-Flash. Si crea quindi una nuova linea temporale denominata convenzionalmente Flashpoint timeline in cui tutto il destino del mondo era stato modificato.
La capsula che trasportava Kal-El in fasce, anziché tra i campi di Smallville, si schiantò nel mezzo di Metropolis. Il piccolo fu preso in custodia dai militari e crebbe come alieno di esperimenti da laboratorio senza mai vedere il sole.

Il proiettile di Joe Chill uccise il piccolo Bruce Wayne, e fu suo padre Thomas a divenire Batman.

Ma, soprattutto, Aquaman e Wonder Woman erano nemici mortali a causa di una guerra tra Atlantide e Themyschira (l’isola delle amazzoni) di cui stava facendo le spese il mondo intero.

Per scongiurare l’apocalisse, Barry decise a malincuore di tornare nuovamente indietro nel tempo e fermare se stesso, sacrificando sua madre.

Tutto ciò è stato riassunto nel bel film animato per l’home video Justice League: The Flashpoint Paradox (2013) diretto dallo stesso regista di Justice League Dark .

Ciò però non ripristinò il vecchio continuum, bensì originò una terza linea temporale, soprannominata dalla DC New 52 (dato che 52 testate avrebbero ricominciato la numerazione da 1).

Nell’universo New 52 Flash e soci erano più giovani, avevano fondato la Justice League da appena cinque anni, e molti eventi e personaggi del loro passato erano scomparsi senza che loro ne conservassero il ricordo (il perfetto starting point per nuovi lettori).

Se da un lato la realtà New 52 portò belle sorprese (come il ritorno di Barbara Gordon nei panni di Batgirl), dall’altro gli autori caddero nella tentazione del restyling probabilmente non necessario.

Da tempo molti sostenevano che Superman era troppo puro e perfetto per i gusti scaltri del pubblico d’oggi. Grant Morrison (Arkham Asylum  tra gli altri capolavori), colse l’occasione del reboot per proporre un nuovo Superman che facesse abbandonare l’idea del boy-scout sorridente che aiuta i gattini a scendere dall’albero. Un Superman che, nei flashback sugli inizi della sua carriera, non si faceva scrupolo a minacciare di scaraventare un boss mafioso giù da un palazzo se questi non avesse ammesso i suoi crimini, il tutto sotto agli occhi dei poliziotti che lo tenevano inutilmente sotto tiro.

Un Superman visto dall’umanità non come un eroe e un modello, bensì come una potenziale minaccia aliena.

Un Superman che, invece di flirtare con Lois Lane, flirta con Wonder Woman.

Nel frattempo però le vendite delle varie collane erano iniziate a calare. Il reboot New 52 aveva sacrificato alcune storie e personaggi, scontentando i vecchi fans affezionati alle storie originali dei supereroi.

Ad esempio, Superman, il nuovo azzurrone sfrontato e dai modi spicci era antipatico a molti, non è stato molto amato dal momento che lui inizialmente rappresentava la purezza di cuore di Kal-El (ai limiti dell’ingenuità).

Ecco allora che, da maggio 2016 (gennaio 2017 per l’Italia), Geoff Johns e la DC hanno varato l’iniziativa Rebirth: la continuity pre e post Flashpoint si sono sovrapposte per creare un universo (si spera) definitivo.
Il che ha permesso un coup de theatre perfetto per ri-aggiustare i nostri eroi preferiti. Vi anticipiamo qualcosa che riguarda il Superman di New 52, che muore per un avvelenamento da radiazioni, accumulatosi per varie battaglie precedenti.

E mentre Lex Luthor (con armatura robotica) si appresta a sostituirlo, arriva il colpo di scena. Scopriamo infatti che il Clark Kent della realtà pre-Flashpoint, la “sua” Lois Lane, e il loro figlio Jon, in qualche modo avevano continuato ad esistere anche nella nuova linea temporale. Il vecchio Clark agiva in segreto, lasciando i riflettori al se stesso più giovane. Ma, ora che il “fratellino minore” è venuto a mancare, il vecchio Superman decide di raccoglierne l’eredità. Per quanto riguarda Batman, vi svelerà tutto Marco “Spider-Ci” Novelli. nella recensione del primo story-arc targato Rebirth, che pubblicheremo a breve sul nostro blog.

Stay tuned ! 😉

 

JUSTICE LEAGUE: i nuovi poster e teaser, trailer e qualche news su The Batman

Finalmente è stato pubblicato il nuovo trailer per Justice League, film evento della DC diretto da Zack Snyder e che vede riuniti insieme per la prima volta nel corso del DC Cinematic Universe Batman, Wonder Woman, Aquaman, Flash e Cyborg. Nei giorni scorsi intanto sono, arrivati tramite Twitter da Warner Bros. e DC Comics alcuni poster e brevi teaser tratti dal film e dedicati ai singoli membri della super-squadra: Batman, Aquaman e Flash, Wonder Woman, Cyborg. Ve li proponiamo qui di seguito.

Ecco un nuovo promo dedicato al Batman di Ben Affleck.

Il breve teaser di Batman ci mostra la Batmobile che ha ottenuto un importante “update” in Justice League. Il regista Zack Snyder ha condiviso una nuova immagine della Batmobile all’inizio di questo mese, anche se non ha offerto dettagli specifici su ciò che è stato aggiornato. Nel teaser possiamo vedere in azione le sue potenti mitragliatrici frontali.

L’estratto è dedicato ad Aquaman, interpretato da Jason Momoa.

Dopo Batman e Aquaman, ecco Flash in un nuovo promo.

In Batman v Superman: Dawn of Justice, il Flash di Ezra Miller ha due scene, una dove appare attraverso la “Forza della velocità” durante la famosa sequenza “Knightmare” di Bruce Wayne e l’altra verso la fine, quando Bruce Wayne sta visionando i file di Lex Luthor e trova il video di Barry Allen che interviene durante una rapina in un negozio. Barry è apparso anche in Suicide Squad dove è visto catturare Captain Boomerang.

Il teaser trailer dal Comic-Con di Justice League ci ha mostrato Barry durante il suo primo incontro faccia a faccia con Bruce Wayne, dove Barry accetta subito di far parte del team di metaumani di Bruce Wayne dal momento che non ha molti amici, questo prima di chiedere a Bruce se può tenere il Batarang che Bruce gli ha lanciato.

La Warner Bros ha anche diffuso i materiali promozionali legati all’eroina interpretata da Gal Gadot.

Dopo Batman, Aquaman, Flash e Wonder Woman, ecco anche Cyborg è pronto a combattere come si capisce dal nuovo promo.

 

Justice League è il primo film corale del neonato universo cinematografico DC Comics, ed è diretto dallo stesso regista de L’uomo d’acciaio e Batman v Superman: Dawn of Justice, Zack Snyder.
La produzione del lungometraggio è iniziata a Londra l’11 aprile 2016 per la regia di Zack Snyder ed è terminata il 14 ottobre in Islanda.

Il cast è composto da: Ben Affleck (Batman/Bruce Wayne), Gal Gadot (Diana Prince/Wonder Woman), Ezra Miller (Barry Allen/Flash), Jason Momoa (Arthur Curry/Aquaman) e Henry Cavill (Clark Kent/Superman, destinato a risorgere, proprio come ci ricorda anche questa fan-art qui sotto).

A contorno troveremo J.K. Simmons nei panni del Commissario Gordon, Jeremy Irons in quelli di Alfred, Amy Adams nel ruolo di Lois Lane, Amber Heard e Willem Dafoe tra i comprimari di Aquaman e Diane Lane nel ruolo di Martha Kent. Jesse Eisenberg e Ciaran Hinds saranno i cattivi del film, rispettivamente nel ruolo di Lex Luthor e Steppenwolf.

Dopo la morte di Superman  alla fine di Batman Vs Superman: Dawn of Justice, ci è stato dato un indizio sul fatto che non resterà morto a lungo dopo che la terra sopra sua bara ha cominciato a vibrare e a sollevarsi.

Nel fumetto “La morte di Superman” è una storia abbastanza complessa. Il kriptoniano non rimane morto a lungo ma al ritorno nella terra dei vivi è leggermente cambiato. Gli artisti hanno rappresentato questo cambiamento facendo indossare a superman una tuta completamente nera, con capelli lunghi e neri e con una folta barba, esattamente l’opposto del ragazzo che abbiamo imparato a conoscere per decenni.

Questo ragionamento ci porta a un particolare presente nel video. Intorno al secondo 44, un uomo dai capelli neri che indossa una tuta nera, sta usando un cavo per compiere un lungo salto per attraversare quello che sembrerebbe essere un soffitto caduto. Potete vedere le immagini in fondo all’articolo.

L’uomo in questione potrebbe essere Batman ma non indossa i guanti che lui tipicamente tiene anche quando toglie la maschera. Superman, invece, non indossa mai i guanti, piccolo suggerimento che risulterebbe essere a favore della teoria sopra riportata.

Questo il logo che presenta una rifinitura metallica con un bagliore a forma di stella a cinque punte che lascia presagire nuova speranza per l’umanità.

La trama segue Bruce Wayne che, dopo il sacrificio di Superman contro Doomsday, decide di reclutare una squadra di meta-umani con l’aiuto di Wonder Woman (presto leggerete un nostro speciale sull’amazzone). Lo scopo: affrontare minacce troppo potenti per un singolo eroe. E una minaccia non tarda ad arrivare, nella forma dell’alieno Steppenwolf, intravisto in una scena tagliata di Batman v Superman: Dawn of Justice e ben delineato dal nostro blog qui.

 

Ma una rivista di cinema specializza ci offre qualche dettaglio in più. Leggetevi questa nuova sinossi.

Sulla scia della morte di Clark Kent / Superman (Cavill) per mano di Doomsday in Batman v Superman, il vigilante Bruce Wayne / Batman (Affleck) rivaluta i suoi metodi estremi e inizia a cercare eroi straordinari per assemblare una squadra di combattenti contro il crimine per difendere la Terra da ogni tipo di minaccia. Insieme a Diana Prince / Wonder Woman (Gadot), Batman cerca l’ex star del football ciberneticamente potenziata Vic Stone / Cyborg (Fisher), il velocista Barry Allen / Flash (Miller) e il guerriero e re di Atlantide Arthur Curry / Aquaman (Momoa). Si troveranno ad affrontare Steppenwolf (Hinds), l’araldo e secondo in comando del signore della guerra alieno Darkseid, incaricato da Darkseid di dare la caccia a tre artefatti nascosti sulla Terra.

I “tre artefatti” che questa nuova sinossi di Justice League cita sono le “Scatole Madri” che nell’universo DC Comics sono supercomputer senzienti in miniatura che possiedono poteri impressionanti e abilità che anche coloro che li usano non comprendono fino in fondo. Queste tre Scatole Madri in Justice League sono state nascoste sulla Terra e sono già state intraviste in Batman V Superman: Dawn of Justice. Una è in possesso degli Atlantidei, una è custodita dalle Amazzoni e una degli umani. E’ stato recentemente rivelato che Cyborg, un membro della Justice League, ha in realtà una delle Scatole madri integrata nel suo corpo trasformandolo inevitabilmente in un obiettivo di Darkseid. 

 

Nel frattempo arriva qualche piacevole novità anche dal sito ufficiale. Sarà infatti possibile personalizzare le nostre foto con i loghi del supereroe preferito. Fate clic qui per regalarvi uno scatto unico.


L’uscita di Justice League nelle sale italiane è prevista per il 23 novembre.

Justice League

Chiudiamo per un attimo la parentesi ‘Justice League‘ e parliamo proprio del film sul Cavaliere Oscuro. Dylan Clark, produttore de L’alba del pianeta delle scimmie e l’ultima War: Il pianeta delle scimmie potrebbe presto entrare a far parte dell’Universo Esteso DC. Un nuovo report uscito oggi suggerisce che Clark potrebbe unirsi a Matt Reeves (Cloverfield, L’alba del pianeta delle scimmie, War: Il pianeta delle scimmie) regista di The Batman come produttore e sua spalla nella pellicola con attore protagonista Ben Affleck. A quanto pare Clark e Warner Bros. sarebbero attualmente in trattative.
Reeves è stato annunciato ufficialmente per dirigere il nuovo film di Batman dopo che Ben Affleck, che interpreta il Crociato Incappucciato nell’Universo DC esteso, ha deciso di dimettersi dalla carica di regista del progetto per concentrarsi solo al ruolo da protagonista.
The Batman diretto da Matt Reeves avrà come protagonista Ben Affleck nei panni di Bruce Wayne/Batman, Joe Manganiello come Slade Wilson/Deathstroke, J.K. Simmons come il commissario James Gordon e Jeremy Irons che ritorna nei panni di Alfred Pennyworth, deve ancora essere annunciata una data di uscita.

 

Scelto l’attore per il ruolo del cattivo nel film Aquaman e Jeremy Irons conferma il suo in JL e…

Secondo quanto riporta Deadline,  il sito dedicato all’Hollywood Entertainment, sarà l’attore Patrick Wilson ad interpretare il villain nel futuro film dedicato ad Aquaman, nel ruolo del suo fratellastro Ocean Master.

Sebbene rimandato, il film stand-alone dedicato all’eroe di casa DC Aquaman non ha interrotto la lavorazione né il casting. E’ stata infatti rilasciata da Deadline la notizia che il film sull’eroe dei mari interpretato da Jason Momoa ha finalmente trovato l’attore che andrà ad interpretare il villain: Patrick Wilson.

Superman v Batman: Dawn of Justice - Il costume di Aquaman

Superman v Batman: Dawn of Justice – Il costume di Aquaman

Già noto per essere apparso in Watchmen e nei due film della serie Insidious, l’attore andrà infatti ad interpretare Orm, fratellastro umano di Aquaman meglio noto col nome di Ocean Master. Spinto sulla via del male dall’invidia nei confronti del fratellastro, con il quale non condivide gli straordinari poteri, Orm è divenuto un pirata capace di sfruttare tecnologie avanzate in grado di creare autentici disastri naturali.

A dare conferma dell’ingresso di Wilson nel cast è stato il regista del film James Wan, tramite un post pubblicato su Twitter che così recitava: <<In una novità di casting che nessuno si aspettava da 20.000 miglia nautiche, nomino Patrick Wilson come Ocean Master>>.

Aquaman sarà diretto da James Wan e vedrà protagonista Jason Momoa insieme con Amber Heard (Magic Mike XXL, The Danish Girl) nei panni della moglie del re di Atlantide Mera.

Atteso per il 5 ottobre 2018, Aquaman non sarà il primo film a vedere apparire il supereroe interpretato da Jason Momoa, che, dopo essere apparso brevemente in Batman v Superman: Dawn of Justice farà la sua apparizione anche nel film crossover Justice League, previsto per il 16 novembre del 2017.

Alfred Pennyworth – Jeremy Irons | Comic Icons

Alfred Pennyworth – Jeremy Irons

A proposito di Justice League durante la promozione dell’atteso film/adattamento Assassin’s Creed, Jeremy Irons ha dichiarato che Alfred sarà importante per tutti i supereroi della Lega della Giustizia. L’attore ha proseguito affermando che il suo contributo al film non cambierà molto rispetto a Batman V Superman, poiché Alfred è un fondamento “gentile ed Inglese” non solo per Bruce Wayne/Batman, ma anche per tutti gli altri supereroi che lo circondano. Questo il suo virgolettato sul personaggio di Alfred:

“Cerca di regolare tutti gli altri. In modo gentile, ed Inglese, cerca di trovare un comune accordo con queste persone che possono fare cose straordinarie. A volte lascia credere a Bruce Wayne di essere una guida, ma in realtà c’è sempre lui dietro a tutto”.

Green Lantern Corps rivelata la trama e Justice League news

Mentre fioccano news sulla Justice League (ne parliamo in seguito), si fa notare sempre di più l’assenza di uno dei suoi membri più riconoscibili della squadra dei fumetti: Green Lantern. Mentre il DC Extended Universe ha dei piani ben definiti per il Corpo delle Lanterne Verdi, che si concretizza in un film in programma per il 2020, è stato dichiarato che nessuno dei suoi membri apparirà nel primo film Justice League.

Il problema sorge nel momento in cui ci rendiamo conto che tra l’uscita nei cinema della Justice League e la possibile uscita del film incentrato sul Green Lantern Corps ci sono tre anni di distanza, un tempo decisamente lungo per mantenere i principali eroi lontano dal grande schermo. Anche The Flash e film Aquaman sono due anni di distanza, ma i rispettivi personaggi hanno già avuto dei cameo in altri film, come Batman v Superman e Suicide Squad.

Ad avere il titolo Green Lantern non sarà un solo individuo. Nel fumetto infatti ad indossare la maschera sono Hal Jordan, Jon Stewart, Guy Gardner e Kyle Rayner. Se, come sembra, la Warner Bros sta cercando in tutti i modi di rimanere fedele ai fumetti, i migliori candidati sembrano essere Jordan e Stewart. Le loro storie sarebbero infatti una partenza ottima per introdurre il Corpo delle Lanterne Verdi nell’universo DC.

La trama si baserà sul fumetto Sinestro Corps War, scritto da Dave Gibbons dal presidente della DC Entertainment, Geoff Johns con i disegni di Ethan Van Sciver.


La storia si focalizza sulle Lanterne Verdi della Terra- Hal Jordan, Kyle Rayner, John Stewart and Guy Gardner- e il resto del gruppo della Lanterna Verde nel momento in cui, mentre è in corso una guerra stellare contro Sinestro Corps, un esercito guidato dall’ex Green Lantern Sinestro, armato di anelli gialli del potere cerca di creare un universo dominato dalla paura. Una storia di Alan Moore del 1986, “Tales of Green Lantern Corps” costituì la base tematica della trama. A seguito dell’evento molti personaggi subirono cambiamenti, morirono o vennero re-introdotti nell’universo DC.
La risposta del pubblico e della critica a “Sinestro Corps War” fu molto positiva. Molti recensionisti lo aggiunsero alla classifica dei migliori fumetti dell’anno e inoltre il filone della storia fu nominato per la prima volta nel 2008 per l’Eisner Award per la miglior squadra di matitisti e di inchiostristi. La trama costituì anche un successo economico, e molti aspetti furono stampati. “Sinestro Corps War” è la seconda parte della trilogia nella saga di Green Lantern, seguita nel 2005 dalle miniserie Green Lantern: Rebirth. Il finale di “Sinestro Corps war” pone le basi della terza e ultima parte della trilogia: Blackest Night, pubblicata nel 2009 edita dalla Planeta.
Per il cast del film sul Corpo delle Lanterne Verdi invece bisogna ancora attendere.

Come anticipavamo si parla molto di Justice Leuage e Ray Fisher interprete di Cyborg


durante un’intervista al Rhode Island Comic-Con, ha svelato quali sono state le sue fonti di ispirazione per il ruolo:
“Sono cresciuto guardando una quantità enorme di cartoni animati, compresi quelli di Batman, di Justice League e un sacco di altra roba trasmessa su Cartoon Network. La prima volta che ho visto Cyborg è stato in Teen Titans. Ero al liceo ed era come se quel cartone mi parlasse perché c’erano tutti questi personaggi che, oltre a salvare il mondo, affrontavano un sacco di problemi adolescenziali. Ma quando sono stato ingaggiato, mi hanno mandato una quantità enorme di materiale sul personaggio e ho avuto modo di innamorarmi della versione dei fumetti che è molto diversa. Ora sento di conoscerlo a memoria, anche se c’è sempre chi ne sa più di me!”.

Batman v Superman – Batman guida Jeep Renegade

Non più soltanto Batmobile e altri strani ‘Batveicoli‘: nel prossimo film della celebre saga – Batman v Superman: Dawn of Justice – l’uomo-pipistrello, che si confronta con il più celebre dei supereroi, viaggia su Jeep Renegade, il suv più cool del momento. Da una partnership tra la Warner Bros e FCA è infatti nato questo importante ‘product placement’ che vede la Jeep compatta affrontare, senza problemi, una corsa ad alta tensione di Bruce Wayne – Batman (interpretato da Ben Affleck) sulle strade di Gotham City trasformate in un catastrofico percorso fuoristrada dalla battaglia urbana tra il bene e il male.

L’annuncio è arrivato oggi da Auburn Hills, a conferma delle voci che circolavano da tempo negli ambienti di Hollywood: dal prossimo 25 marzo Jeep Renegade non sarà soltanto una delle protagoniste del nuovo film nelle sale dal prossimo 25 marzo , ma sta per essere lanciata nelle concessionarie Usa in una edizione limitata ‘Batman style’ che è stata chiamata, appunto, Dawn of Justice. L’auto è proposta in due tinte – Granite Crystal e nell’esclusivo Carbon Black – ed è caratterizzata da cerchi da 18 pollici con finitura Gloss Black, tinta che si ritrova in molti elementi esterni. Altre caratterizzazioni sono le placche specifiche Dawn of Justice e gli interni completamente neri con accenti Metal Diamond per il pomello e le maniglie porta. Bruce Wayne – Batman può contare, quando è alla guida di Jeep Renegade, sul potente motore a benzina 2.4 Tigershark con tecnologia MultiAir2, accoppiato alla trasmissione a 9 rapporti e al sistema di trazione integrale Jeep Active Drive 4×4 con Selec-Terrain.

”Grazie a un ampio portfolio di marchi e di prodotti – ha commentato Olivier Francois, chief marketing officer globale di FCA – siamo stati in grado di affrontare ogni tipo di esigenza automobilistica per questo film in cui compaiono Jeep, Dodge, Chrysler, Fiat, Alfa Romeo e Maserati e i veicoli pesanti Iveco della consociata CHN Industrial. Gran parte della produzione del film si è svolta in un’area alle spalle della nostra sede di Detroit e questo ci ha permesso di collaborare in modo creativi e ai massimi livelli con la squadra Warner Bros. L’integrazione del prodotto è stata così organica nella visione e nella trama dei produttori – ha concluso Francois – che l’unica cosa che abbiamo dovuto fare è stato inserire scene del film nei nostri spot”.

Qui sotto potete ammirare la Jeep usata da Ben Affleck.

Batman v Superman: Dawn of Justice – Altre news

ComicBookMovie e di seguito l’ultimo numero del 2015 di Entertainment Weekly hanno pubblicato una nuova immagine della Batcaverna di Batman v Superman: Dawn of Justice presa dall’edizione cartacea di Entertainment Weekly.
La foto, che trovate più in basso, è accompagnata anche da un paio di considerazioni di Ben Affleck circa il ruolo di leader che Batman avrà nella Justice League e sul fidato maggiordomo Alfred, interpretato da Jeremy Irons nella pellicola di Zack Snyder:
“Batman rappresenta gli esseri umani, i mortali. In un mondo fatto di Flash, Aquaman e Superman c’è la necessità di un tizio come lui. È interessante come, nei fumetti, lui diventi il leader della Justice League – non sono ancora certo di come si svolgerà la cosa nei film – ma la sua umanità è un vantaggio. Alfred questa volta è molto più partecipativo, una sorta di “meccanico” molto partecipe nelle decisioni di Batman”.

Batman v Superman: Dawn of Justice - La nuova Batcaverna

Batman v Superman: Dawn of Justice – La nuova Batcaverna

Batman v Superman: Dawn of Justice avrà una trama articolata e una fitta matassa narrativa da sbrogliare: il regista Zack Snyder si è preoccupato di introdurre il personaggio di Bruce Wayne/Batman (Ben Affleck) e rendere comprensibile il suo odio per Superman (Henry Cavill), delineare il rapporto di quest’ultimo con le autorità mondiali, introdurre Lex Luthor (Jesse Eisenberg) e i suoi piani, inserire il personaggio di Diana Prince/Wonder Woman (Gal Gadot), rivelare lo scontro tra Batman e Superman, e infine l’alleanza degli eroi contro Doomsday; senza contare il privato di Clark Kent con sua madre e Lois Lane, quelli di Bruce Wayne con Alfred (Jeremy Irons) e i suoi spettri, oltre a numerosi particolari che vi abbiamo già raccontato. E’ chiaro che il nostro agognato film non si concluderà in un’ora e quaranta minuti, e infatti le prime notizie sulla durata parlano di 151 minuti, ovvero poco più di due ore e mezza. La notizia è pervenuta da un sito tedesco che ha già dato inizio alla vendita dei biglietti, e segnala la durata in minuti nella scheda del film. Non si tratta di una informazione ufficiale, ma è molto attendibile: d’altra parte, sono solo 8 minuti in più rispetto a L’Uomo d’Acciaio (che ne durava 143), ed è in linea con le tendenze di tanti altri film del genere attuali.  Si dice però che esistano ben 4 ore di girato, quindi noi fan speriamo che in futuro esca anche una versione director’s cut per l’home video, completa di tutte le scene che saranno escluse dal montaggio finale (o perlomeno alcune di esse). Al contrario di quanto invece non uscirà per la trilogia di Batman targata Nolan, il quale ha chiaramente dichiarato che non pubblicherà versione alternative dei propri film.

DC Extended Universe: i prossimi film fino al 2020

Il DC Extended Universe (DCEU) (in italiano “Universo esteso DC”) è un media franchise composto da una serie di film di supereroi basati sui personaggi dei fumetti DC Comics. Similmente all’universo DC, i film appartenenti a questo franchise condividono l’ambientazione e alcuni personaggi, nonché alcuni elementi della trama che fanno da filo conduttore tra di essi.

Il primo film a essere distribuito è stato L’uomo d’acciaio (2013), un reboot della serie di film di Superman. La pellicola sarà seguito da Batman v Superman: Dawn of Justice (2016) e da altri nove film in diverse fasi di produzione, tra cui Suicide Squad (2016), Wonder Woman e Justice League Part One (2017), The Flash e Aquaman (2018), Shazam e Justice League Part Two (2019), Cyborg e Green Lantern Corps (2020).
La Warner Bros. ha annunciato tra le altre cose un film stand-alone (a sé stante, indipendente ed autococlusivo) su Batman. Infatti, a luglio 2015 è stato rivelato che Ben Affleck è in trattative per dirigere e co-sceneggiare insieme a Geoff Johns un nuovo film di Batman, che potrebbe anche diventare una trilogia con un primo film in uscita tra ottobre/novembre 2018. Un ulteriore lungometraggio sarà ancora un sequel de L’uomo d’acciaio. Entrambi i film saranno distribuiti entro il 2020.

Tutti i film targati DC Comics distribuiti dalla Warner Bros. Pictures.

Tutti i film targati DC Comics distribuiti dalla Warner Bros. Pictures.

Comunque la line-up dello studio, dal 2016 al 2020, resa nota dalla Warner annovera al momento il cast di undici pellicole targate DC Comics.

Tuttavia, il DCEU potrebbe non smettere di crescere. La DC Comics ha già in cantiere un film dedicato a Wonder Woman, ma sembra desideroso di espandere i supereroi femminili probabilmente proponendo una pellicola “rosa” secondo recenti rumors. Se questa voce è vera, Black Canary sarebbe aggiunta alla griglia di attori presenti nella Justice League. Ne parlavamo già qui.
Eccovi uno speciale resoconto:

L’UOMO D’ACCIAIO
Il film è un reboot della serie cinematografica di Superman e mostra le origini del personaggio. Il film è interpretato da Henry Cavill nei panni di Clark Kent/Superman, Amy Adams come Lois Lane, e Michael Shannon nei panni del villain del film, il Generale Zod. Il film è diretto da Zack Snyder ed è stato distribuito il 13 giugno 2013 negli Stati Uniti e il 20 giugno in Italia. Nel 2008 la Warner Bros. chiese a fumettisti, sceneggiatori e registi le loro idee su come far ripartire la serie di film su Superman. Durante una riunione su Il cavaliere oscuro – Il ritorno nel 2010, David S. Goyer parlò a Christopher Nolan della sua idea su come presentare Superman in un contesto più moderno. A Nolan piacque l’idea di Goyer e la propose allo studio, che assunse Nolan come produttore e Goyer come sceneggiatore. Nell’ottobre 2010 venne assunto Zack Snyder per dirigere il film. Henry Cavill è stato scelto come Superman nel gennaio 2011. Le riprese cominciarono nell’agosto 2011 al DuPage Airport. Il film è stato girato nell’area di Chicago, in California e ai Burnaby’s Mammoth Studios, dove è stato costruito il set di Krypton.

Henry Cavill and Amy Adams ALS Ice Bucket Challenge on the set of Batman V Superman

BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE

REGIA: Zack Snyder
USCITA: Usa 25/3/2016, Italia 24/3/2016
CAST CONFERMATO: Henry Cavill (Kal-EI/Clark Kent/Superman), Amy Adams (Lois Lane), Laurence Fishburne (Perry White), Diane Lane (Martha Kent), Ben Affleck (Bruce Wayne/Batman), Gal Gadot (Diana di Themyscira/Wonder Woman), Jesse Eisenberg (Lex Luthor), Jeremy Irons (Alfred Pennyworth), Holly Hunter, Callan Mulvey, Tao Okamoto (Mercy Graves), Ray Fisher (Victor Stone/Cyborg), Scoot McNairy, Harry J. Lennix (Generale Swanwick), Jason Momoa (Orin/Arthur Curry/Aquaman). Si vocifera la presenza di Jena Malone.
COSA SAPPIAMO: Il film dovrebbe ispirarsi al fumetto Il ritorno del cavaliere oscuro, narrando lo scontro tra Batman e Superman. Temendo le azioni incontrollate di un Supereroe semidio, il potente giustiziere di Gotham City affronta il più rispettato eroe dei nostri tempi di Metropolis, mentre il mondo si divide su quale tipo di eroe abbia veramente bisogno. E con Batman e Superman in lotta tra di loro, una nuova minaccia si staglia rapidamente all’orizzonte, ponendo la razza umana nel più grande pericolo mai affrontato prima. Il corpo del generale Zod ha giocato un ruolo importante nel film. Lex Luthor è stato il cattivo principale, Doomsday,  “la creatura dell’Armageddon”, è stato uno dei suoi tirapiedi.

Primo incontro tra Superman, Batman e Wonder Woman al cinema.

Primo incontro tra Superman, Batman e Wonder Woman al cinema.

SUICIDE SQUAD

REGIA: David Ayer
USCITA: Usa 5/8/2016 e Italia 13/8/2016 inizialmente previsto per il giorno 18/08/2016
CAST CONFERMATO: Will Smith (Floyd Lawton aka Deadshot), Joel Kinnaman (Rick Flagg), Margot Robbie (Harleen Quinzel/Harley Quinn), Cara Delevinge (June Moone/Enchantress), Jared Leto (Joker), Jai Courtney (Digger Harkness/Captain Boomerang), Scott Eastwood, Raymond Olubowale (King Shark), Adewale Akinnuoye-Agbaje (Waylon Jones/Killer Croc), Viola Davis (Amanda Waller), Karen Fukuhara (Tatsu Yamashiro/Katana), Jim Parrack, Adam Beach (Christopher Weiss/Slipknot), Jay Hernandez (Chato Santana/El Diablo), Alex Meraz, Ike Barinholtz e Common. CAMEO Ben Affleck (Bruce Wayne/Batman) e Ezra Miller (Barry Allen/Flash).
COSA SAPPIAMO: La Suicide Squad è composta da un gruppo di super criminali, che operano sotto il comando di Amanda Waller, in pericolosissime missioni in cui rischiano di perdere la loro vita, ecco perché viene chiamata Squadra Suicida. In cambio ottengono una riduzione delle loro pene. Il costume di Batman indossato da Christian Bale all’asta
Le riprese del film cominciarono a Toronto il 13 aprile 2015 e proseguirono fino al 24 agosto seguente. Nel dicembre 2014 L’Hollywood Reporter aveva rivelato che la pre-produzione del film sarebbe cominciata a febbraio 2015 ai Pinewood Toronto Studios, e che le riprese si sarebbero tenute da metà aprile fino a settembre. Nel febbraio 2015, Ayer pubblicò alcune foto dal set in costruzione. Nel marzo 2015, Leto pubblicò una foto del suo nuovo look sui social network, senza barba e con i capelli corti, in preparazione al ruolo del Joker. Il 5 maggio si svolsero delle riprese nel centro di Toronto. A fine mese si svolsero le riprese di un inseguimento in macchina tra il Joker e Harley Quinn e una controfigura nei panni di Batman. A fine maggio la produzione si spostò ai Pinewood Toronto Studios. Le riprese terminarono nell’agosto 2015. Fai clic sull’immagine qui sotto.

 

Prima foto ufficiale di David Ayer del film: Suicide Squad

Prima foto ufficiale di David Ayer del film: Suicide Squad

WONDER WOMAN

REGIA: Patty Jenkins al contrario delle previsioni fatte a novembre 2014 in cui si parlava della regia di Michelle MacLaren, la talentuosa regista canadese.
Prodotto da Charles Roven, Zack Snyder, Deborah Snyder
Screenplay: Jason Fuchs
USCITA: Usa 23/6/2017 aggiornata al 07/06/2017
CAST CONFERMATO:
Gal Gadot (Diana/Wonder Woman)
Chris Pine (Steve Trevor un ufficiale dell’intelligence dell’Armata degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale il cui aeroplano si schiantò sull’isolata casa delle Amazzoni. Fu curato e riportato in salute dalla principessa amazzone Diana, che si innamorò di lui e che lo seguì quando questi ritornò a casa. Il nome di Steve Trevor comparve per la prima volta nel pilot televisivo del 1974 Wonder Woman, impersonato dall’attore Kaz Garas).
Ci saranno inoltre Robin Wright, Danny Huston, David Thewlis, Ewen Bremner, Saïd Taghmaoui, Elena Anaya e Lucy Davis ma i ruoli sono ancora un segreto.
COSA SAPPIAMO: La storia sarà ambientata nell’America del 1920, e racconterà il primo contatto tra la regina delle Amazzoni e il mondo esterno.

Wonder Woman Gal Gadot

Wonder Woman Gal Gadot

JUSTICE LEAGUE – PARTE 1

REGIA: Zack Snyder
USCITA: Usa 17/11/2017
CAST CONFERMATO: Henry Cavill (Kal-EI/Clark Kent/Superman), Ben Affleck (Bruce Wayne/Batman), Amy Adams (Lois Lane) Gal Gadot (Diana di Themyscira), Ray Fisher (Victor Stone/Cyborg), Jason Momoa (Orin/Arthur Curry/Aquaman) e Ezra Miller (The Flash), Jesse Eisenberg (Lex Luthor), Jeremy Irons (Alfred Pennyworth), JK Simmons (commissario James Gordon), Amber Heard (Mera, regina sottomarina di una dimensione aliena “Dimension Aqua”).
COSA SAPPIAMO:
Morto Superman, Batman cerca di mettere su un gruppo di eroi pronti a difendere la Terra da eventuali minacce terrestri e non. Bruce Wayne con Wonder Woman (Diane Prince) iniziano la ricerca dei metaumani che aveva precedentemente rintracciato Lex Luthor, trovano così nuovi adepti: Victor Stone, ex giocatore di football e uomo cibernetico, il velocista Barry Allen (alias Flash) e, infine, Arthur Curry, meglio conosciuto come il Re di Atlantide. Uniti sotto l’insegna della Justice League dovranno combattere contro un male alieno, Steppenwolf, scagnozzo inviato da Darkseid sul nostro pianeta per recuperare tre artefatti.

PROMOZIONE DEL FILM

Il primo teaser trailer del film è stato diffuso durante il San Diego Comic-Con International 2016. Nel settembre 2016, il regista Zack Snyder pubblica sul suo profilo twitter alcune foto del film in pochi giorni: prima una foto con Batman (Ben Affleck), con un nuovo costume (Tactical Batsuit), molto più tecnologico, e in particolare, in occasione del Batman Day, il 17 settembre 2016, regista ha twittato la prima immagine di J. K. Simmons nei panni del commissario James Gordon, raffigurato davanti al Batsegnale, mentre in un’altra foto vi è lo stesso Snyder davanti al Batsegnale. Nell’ottobre 2016, il regista rilascia la prima foto ufficiale di Amber Heard nei panni della regina di Atlantide, Mera. Nel gennaio 2017, la rivista online USA Today, mostra una inedita foto con l’intera squadra di supereroi.

Il costumista Michael Wilkinson sul film della Justice League rivela: “Ho appena iniziato la preparazione per il film, lo stiamo girando a Londra dove mi fermerò per circa un anno, sei mesi per la preparazione e sei per le riprese. Abbiamo tanti personaggi e universi fantastici e piano piano li stiamo tutti portando in vita. Non vediamo l’ora di mostrare a tutti la nuova Justice League del 21° secolo.” Fate clic sull’illustrazione qui sotto per vedere il trailer.

justice-league

THE FLASH

USCITA: Usa 23/3/2018
CAST CONFERMATO: Ezra Miller
COSA SAPPIAMO: Ezra Miller (A proposito di Kevin… e Noi siamo infinito.) interpreterà The Flash., lo stesso personaggio protagonista dello show della CW interpretato da Grant Gustin.
Miller ha spiegato come si differenzierà il suo Flash da quello della serie CW: «Beh, prima di tutto sarà un film. Mi piacerebbe che fosse un’esplorazione dell’essere umano, un’essere umano multi-dimensionale», ha innanzitutto spiegato Miller, per poi aggiungere: «Mi piacerebbe che il personaggio avesse più dimensioni (riferendosi anche alle storyline di universi paralleli in cui il personaggio gioca)». E ha continuato. «Mi piacerebbe comunque che avesse le dimensioni che conosciamo e amiamo, e qualcuna supplementare che fa parte di questo incredibile personaggio. Spero di concretizzarlo come persona, e penso che ciò che trovo più incredibile della mitologia dei supereroi è proprio quando percepiamo l’umanità di un essere eroico — oppure l’eroismo di una persona che è di per sé profonda».

Secondo quanto riportato da Den Of Geek, gli stilisti dietro il film avrebbero già chiara in mente un’idea per l’abito del supereroe. Sembra che l’obiettivo sia quello di creare un costume maggiormente tecnologico e diverso dalla versione televisiva (per evitare qualsiasi confronto). Sembra che si avvicinerà più all’estetica di un’armatura, quasi una “corazza”.

Quindi dimenticatevi un costume in pelle simile a quello creato da Colleen Atwood per lo show della CW e cercate invece di immaginare qualcosa di simile al videogioco Injustice: Gods Among Us (di cui trovate qui sotto un’immagine).

Il costumista del film Batman v Superman, Michael Wilkinson, ha dichiarato: “Beh, non posso liberamente parlare di The Flash in questo momento, ma è qualcosa che vedrete in futuro nei nostri film. Ne vedrete un assaggio, naturalmente, in Batman v Superman. Ma non vedo l’ora di prendere questo strabiliante e iconico costume di The Flash e interpretarlo in un nuovo modo per quando Ezra Miller interpreterà The Flash. E’ un attore straordinario, ha un interessante senso dell’umorismo e quella giovinezza che sarà grandiosa per Barry Allen e penso che sarà un grande Flash.
The Flash è più simile a un maratoneta olimpico o a qualcosa di simile. E’ a brandelli e non è così muscoloso e grande come questi altri ragazzi della [Justice] League”

FLASH #40 inspired by NORTH BY NORTHWEST, with cover art by Bill Sienkiewicz.

FLASH #40 inspired by NORTH BY NORTHWEST, with cover art by Bill Sienkiewicz.

AQUAMAN

REGIA: James Wan
USCITA: Usa 27/7/2018 aggiornato al 05/10/2018
CAST CONFERMATO: Jason Momoa (Orin/Arthur Curry/Aquaman) – Patrick Wilson, già presente nell’Universo DC al cinema come voce del Presidente degli Stati Uniti in Batman v Superman Dawn of Justice, potrebbe ricoprire il leader della Casa Bianca nel film di Aquaman?
COSA SAPPIAMO: Nel 2014 lo studio ha ordinato due script separati a Will Beall (Gangster Squad) e Kurt Johnstad (300: L’Alba di un Impero), ma non si sa quale sia stato scelto. Si vocifera la presenza nel film della regina di Atlantis e interesse amoroso del protagonista, Mera; l’infido fratello di Aquaman, Orm aka Ocean Master; del cattivo Black Manta e della razza carnivora conosciuta come The Trench.

Superman v Batman: Dawn of Justice - Il costume di Aquaman

Superman v Batman: Dawn of Justice – Il costume di Aquaman

SHAZAM

USCITA: Usa 5/4/2019
CAST CONFERMATO: Dwayne Johnson (Black Adam), sceneggiatore Darren Lemke
COSA SAPPIAMO: Shazam e Black Adam (il cui vero nome è Theo-Adam o Teth Adam ed è uno dei nemici più potenti della Famiglia Marvel) saranno i due co-protagonisti del film, che avrà un suo tono e non sarà collegato alla Justice League. Il fumetto racconta la storia di Billy Batson, un giovane che riceve dall’anziano mago Shazam il potere di trasformarsi nel supereroe Capitan Marvel, per combattere contro le forze del male. Il mago viene ucciso quasi subito dopo la trasformazione di Billy, ma i suo fantasma viene contattato dal giovane per ottenere dei consigli.

Dopo Superman v Batman, l’uscita del nuovo film Shazam è fissata per il 5 aprile 2019.

Dopo Superman v Batman, l’uscita del nuovo film Shazam è fissata per il 5 aprile 2019.

JUSTICE LEAGUE – PARTE 2

REGIA: Zack Snyder
USCITA: Usa 14/6/2019
CAST CONFERMATO: Henry Cavill (Kal-EI/Clark Kent/Superman), Ben Affleck (Bruce Wayne/Batman), Gal Gadot (Diana di Themyscira), Ray Fisher (Victor Stone/Cyborg), Jason Momoa (Aquaman) e Ezra Miller (The Flash)
COSA SAPPIAMO: Seconda parte del crossover. Questa volta dovrebbe esserci anche Lanterna Verde, e il nemico del film sarà Darkseid (figlio della regina Heggra e noto come il Tiranno di Apokolips).

CYBORG

USCITA: Usa 3/4/2020
CAST CONFERMATO: Ray Fisher (Victor Stone/Cyborg) che però vedrà il suo il suo debutto cinematografico nel film Batman v Superman: Dawn of Justice.
Scritto da George Pérez, Marv Wolfman due ottimi scrittori di fumetti.
COSA SAPPIAMO: Nei fumetti è uno dei membri storici dei Giovani Titan e della versione più adulta, i Titani. Victor Stone è il figlio di 2 scienziati che a causa di un esperimento andato male che viene severamente mutilato e trasformato in un Cyborg, utilizzando della tecnologia sperimentale.
In televisione Victor Stone compare nel quindicesimo episodio della quinta stagione di Smallville (Cyborg), interpretato da Lee Thompson Young. Il personaggio, con lo stesso interprete, ritorna nell’undicesimo episodio della sesta stagione (La lega della giustizia).

DC Comics Warner Bros. CYBORG movie

DC Comics Warner Bros. CYBORG movie

LANTERNA VERDE

USCITA: Usa 19/6/2020
COSA SAPPIAMO:
Il film basato sul Corpo delle Lanterne Verdi è stato annunciato nell’ottobre 2014 ed è previsto per il 19 giugno 2020. Al San Diego Comic-Con 2015 è stato annunciato il titolo ufficiale del film, mentre pare che alla stesura del soggetto abbia partecipato anche Greg Berlanti.
Sarà uno spin-off dedicato alla Lanterna Verde apparsa nei film precedenti. Le ultime voci riguardanti il casting del film lasciano pensare che vedremo una nuova incarnazione di Hal Jordan e non John Stewart.

Articoli correlati: qui e qui

Batman trasformato in Lanterna Verde

Batman trasformato in Lanterna Verde

BOOSTER GOLD

Un film dedicato a Booster Gold e Blue Beetle, facente parte del DC Extended Universe è attualmente in sviluppo. Il film sarà diretto da Greg Berlanti, mentre la sceneggiatura è stata affidata a Zak Penn.
Nel mese di maggio 2016 la Warner Bros. ha comunicato di essere a lavoro su un film dedicato a Booster Gold e che Greg Berlanti era il principale indiziato per dirigerlo. Lo stesso Berlanti a confermato la notizia, parlando del suo coinvolgimento nel progetto e del perché preferisce il media televisivo a quello cinematografico:

“Sono collegato a diversi film della Warner Bros. e uno di questi, Booster Gold, è di proprietà della DC. Zack Stentz, che ha scritto un episodio di Flash lo scorso anno, ha appena ottenuto l’incarico, quindi si sta occupando dello script proprio ora. Probabilmente lo dirigerei, o mi piacerebbe farlo. Ma non penso di avere dei limiti. In realtà ritengo che alcune delle cose che possiamo fare in TV siano più ricche, profonde e più vicine allo spirito dei fumetti, nel senso che hai la continua possibilità di esplorare nuove cose settimana dopo settimana, e le storie diventano sempre più vaste.”

Greg Berlanti è infatti la mente dietro l’universo televisivo della DC che ha la sua base sul canale CW, emittente su cui vanno in onda Arrow, Legends of Tomorrow, Supergirl e The Flash. Proprio parlando della serie sul Velocista Scarlatto, Berlanti ha spiegato perché non dirigerebbe mai il film sul personaggio, attualmente senza regista dopo l’abbandono di Seth Grahame-Smith, senza risparmiare qualche consiglio sul personaggio:

“Nessuno me l’ha chiesto, ma non potrei mai dirigere un film su Flash senza Grant Gustin. Lui è il mio Flash. Abbiamo tre parole appese fuori dalla stanza degli sceneggiatori di Flash: ‘Cuore, umorismo e spettacolo’. Se stai per fare qualcosa come The Flash devi sapere che parte di ciò che rende Barry Allen così grande è il suo essere un ragazzo nel mezzo di tutti questi supereroi, che non riesce a spiegarsi come ci sia finito e che lo ama. È stato il primo personaggio dei fumetti ad avermi fatto piangere. È morto in Crisi sulle Terre Infinite salvando tutti, e nessuno si aspettava una cosa del genere da lui, ma al suo interno c’è una tristezza e un sacrificio che ti rompono il cuore, ma al tempo stesso è anche pieno di gioia. Questa dualità è stata la base di tutto quello che ho fatto, ed è l’unico Flash che saprei mai fare.”