Batman? Come i pipistrelli non a caso

I mammiferi con le ali, come il supereroe, aiutano i meno fortunati, indossano una maschera e hanno un arci-nemico. Che, purtroppo, sta causando loro enormi danni

di Liz Langley del National Geographic

Quando si tratta di sensibilizzare l’opinione pubblica, i pipistrelli finiscono spesso nel radar. Proprio come i supereroi. Ma cosa hanno in comune con uno dei più famosi: Batman, l’uomo-pipistrello?

Indossano una maschera

Delle quasi 1400 specie di pipistrello note, il pipistrello dalla faccia rugosa di Colombia, Venezuela e Messico è “il pipistrello più strano al mondo”, almeno secondo Rob Mies, direttore dell’Organization for Bat Conservation. Questo perché il mammifero produce da sé la propria maschera, dice Mies, che si considera una sorta di “Alfred dei pipistrelli”.
“Usando i pollici tira un lembo del suo mento sopra la faccia, così da mimetizzarsi mentre dorme durante le ore diurne”, spiega. La maschera è in parte traslucida, “così può aprire gli occhi per controllare la presenza di predatori”.

“Adottano” gli orfani

Batman/Bruce Wayne aveva in custodia Robin, ovvero il giovane Dick Grayson. Quando i vampiri delle aree tropicali di America Centrale e Meridionale stanno allattando, spiega Mies, capita che nutrano anche piccoli che non sono i loro. Si sa ancora poco di questo comportamento, ma potrebbe beneficiare la colonia di pipistrelli: i cuccioli che sopravvivono ne aumentano la dimensione, dice Gerald Carter dello Smithsonian Tropical Research Institute di Panama.

Nightwing è Dick Grayson

Ripuliscono le strade

I pipistrelli “mangiano più falene, coleotteri, moscerini, mosche e zanzare di chiunque altro sia là fuori durante la notte”, dice Mies. Molte specie possono catturare un migliaio di insetti delle dimensioni di una zanzara ogni ora.
Queste fameliche macchine volanti sono fondamentali affinché l’ecosistema e l’economia rimangano in salute, perché molti di quegli insetti infestano le colture. Senza i pipistrelli, l’industria agricola degli Stati Uniti potrebbe perdere anche 3,7 miliardi di dollari l’anno, come ha quantificato uno studio del 2011 sulla rivista Science.

Hanno il senso della giustizia

I vampiri condividono il proprio cibo, rigurgitando un pasto di sangue per i compagni che non sono riusciti a nutrirsi. Ma sono selettivi riguardo a chi beneficerà di questo aiuto. “Si ricordano chi è stato più generoso con loro in passato” e “saranno più disponibili a condividere” con quei pipistrelli, dice l’ecologo Merlin Tuttle, ricercatore alla University of Texas at Austin e fondatore dell’organizzazione Merlin Tuttle’s Bat Conservation.

Sono intelligenti

I pipistrelli hanno un “sistema sociale molto sofisticato”, dice Tuttle, e possono ricordare i rapporti anche quando la colonia si è ri-organizzata. Nel 2011 uno studio ha mostrato che tre pipistrelli nati in cattività potevano riconoscere in che direzione le persone stessero indicando, un comportamento raro negli animali.
Una volta, mentre si trovava nel Borneo malese, Tuttle stava provando ad addomesticare alcuni pipistrelli Kerivoula hardwickii nutrendoli di tenebrioni dalla propria mano. Uno di loro si è reso conto che colpendo Tuttle sul naso avrebbe ricevuto un’altra larva. “Vuol dire che un pipistrello stava addestrando me, il che è assolutamente notevole”, dice Tuttle.

Hanno i superpoteri

L’abilità di ecolocalizzazione dei pipistrelli – che usano un sonar naturale per individuare gli oggetti- è tanto potente che possono sentirne la consistenza, dice Mies. Queste creature sono così sensibili che possono distinguere un muro di mattoni, sul quale possono atterrare, da una parete di vetro, dove non ci riuscirebbero.

E il pipistrello dalla coda libera messicano non ha bisogno della Batmobile.

Nel 2016 uno studio ha scoperto che questi pipistrelli possono volare in orizzontale a 160 chilometri orari, che per il volo animale rappresenta un record di velocità rispetto al suolo. Gli scienziati hanno posizionato dei minuscoli tag radio sugli animali e li hanno monitorati da un aereo.
“Mentre i pipistrelli non hanno bisogno di una Batmobile per viaggiare a simili velocità, noi ne abbiamo usata una per valutare la precisione del nostro monitoraggio dall’aereo”, spiega via mail Gary McCracken, ecologo dell’evoluzione alla University of Tennessee di Knoxville.

Hanno una nemesi

Il nemico che molti pipistrelli nordamericani devono affrontare è un fungo mortale chiamato sindrome del naso bianco. Lo U.S. Geological Survey stima che l’80% della popolazione di pipistrelli negli interi Stati Uniti Nord-orientali sia andata perduta negli ultimi anni proprio a causa di questa malattia.
“Il fungo li sveglia durante l’ibernazione e loro consumano tutto il grasso corporeo”, dice Mies. Se volano fuori dalle caverne in inverno, “non c’è cibo, quindi muoiono di fame e congelano”.
Anche gli umani sono stati nemici dei pipistrelli nel corso della storia, sia uccidendoli in maniera indiscriminata che diffondendo false credenze (chi non ha mai sentito dire che i pipistrelli provano a fare il nido nei nostri capelli?).
Ma possiamo fare ammenda aiutando questi cavalieri oscuri, ad esempio organizzando i nostri giardini in modo che attirino insetti notturni, oppure installando una bat-box.

Un gruppo di pipistrelli dalla coda libera messicani vola fuori da una caverna a Mason, in Texas. Fotografia di Joel Sartore, National Geographic Creative

Un gruppo di pipistrelli dalla coda libera messicani vola fuori da una caverna a Mason, in Texas. Fotografia di Joel Sartore, National Geographic Creative

 

Il Bat-Costume

Al confronto, un’armatura impallidisce. Studiato per la massima funzionalità, il costume del Cavaliere Oscuro è ignifugo e resistente agli agenti chimici, con un triplo strato di Kevlar disposto principalmente sul petto, intorno al simbolo del pipistrello: un bersaglio voluto e ben protetto. In più il mantello smerlato di Batman funge da duplice arma offensiva: le punte rinforzate in piombo possono vibrare colpi fatati, oltre al suo impatto psicologico sui criminali. Il cappuccio (rivestito di Kevlar con gorgiera di
acciaio) contiene vari collegamenti micro elettronici, nonché una speciale tecnologia per la visione notturna. Gli scopi principali del bat-costume sono fungere da travestimento e incutere terrore. La sua struttura di base rimasta praticamente inalterata nel tempo, anche se è stata spesso aggiornata per perfezionare la guerra del Cavaliere Oscuro contro il crimine.

La maschera che trasforma
Mettere il cappuccio è un atto simbolico per Batman: indossandolo, ritrova il giuramento di vendicare l’omicidio dei genitori. Il cappuccio permette, inoltre, a Cavaliere
Oscuro di imitare, con la tecnologia, e natura di capacità di un pipistrello: lenti di Starlite gli permettono inseguimenti anche nel buio più totale; l’elettronica auditiva
di distinguere i più flebiti sussurri della preda; navigatori inerziali di volare dritto e sicuro.

Usare la testa

Inserti opzionali di Kevlar nel cappuccio forniscono ulteriore protezione alle zone vulnerabili del cranio , oltre a rendere la testa di batman un’arma efficace nei
combattimenti ravvicinati!

Il cappuccio

I colpi sul cappuccio di batman sono dispersi da un complesso intreccio di fibre selezionabili di para-aramide, pedana filamenti di metalli esotici. Il comm-link interno permette il controllo vocale delle varie attrezzature .

Potenziato

Bruce Wayne indossa l’armatura del cavaliere oscuro , il mantello e il cappuccio, completando così ci travestimento da Batman.

Lo spirito del pipistrello

Ancor prima che un pipistrello s’intrufolasse nel suo studio , Bruce Wayne aveva percepito il valore il iconico dell’animale. Salvato da morte per congelamento in Alaska da
uno sciamano , Bruce apprese dei poteri curativi del pipistrello nel folklore Inuit, come attesta questa maschera rituale, che gli fu poi regalata

Dietro la maschera

Il cappuccio standard (privo delle apparecchiature elettroniche) è un unico pezzo, e si distende sulla testa di Bruce per poi tornare alla sua forma normale.
Quando non viene indossato, il cappuccio si piega fino a raggiungere le dimensioni di un portafoglio.
L’intero costume è ugualmente compatto.

Cablatura

L'”ultima risorsa” del Bat-costume è un sistema di taser cucito nello strato esterno, sopra una fodera interna isolata.
Questo meccanismo di difesa a colpo unico emette scariche fino a 200.000 volt attraverso una rete di elettrodi micro-sottili, disseminati lungo tutto il costume di Batman.
Il taser viene attivato e caricato attraverso microcircuiti in silicio disposti nei guanti.

Nessun rischio – Sistemi elettronici di raffredamento inseriti nella fibra Nomex del Bat-costume lo rendono un indumento comodo da indossare anche une bel mezzo di una grossa esplosione. L’ordito in Kevlar del mantello e del cappuccio offre un alto grado di resistenza agli agenti chimici, e scarsa conducibilità di scariche elettriche esterne.