II Joker

Dagli archivi del Batcomputer

Dagli archivi del Batcomputer

E’ il clown del crimine, il Re dei furfanti, l’Arlecchino dell’odio. Al primo posto nell’archivio criminale del Cavaliere Oscuro, il Joker è uno psicotico certificato, spinto sull’orlo della pazzia da un bagno chimico che gli ha sbiancato la pelle, tinto i capelli di un verde elettrico e fissato le labbra in un maligno ghigno scarlatto. Munito di induttori di gioia folgoranti e di bottoniere spruzza-acido, il Joker ha reinventato l’omicidio di massa e il terrorismo come caos comico. I suoi crimini, tuttavia, non sono cose da ridere. Assolutamente incorregibile, il Joker ha allegramente mutilato e ucciso molti degli alleati piu’ stretti di Batman…e se ne avesse l’opportunita’, farebbe beatamente il peggio..

PECCATO ORIGNALE
Sebbene la sua storia cambi ogni giorno, si presume che il Joker fosse originarimanete un comico fallito, spinto al crimine dalla morte della moglie incinta.

CAPPUCCIO ROSSO
Travestito da “Cappuccio Rosso” il comico fallito tento’ inutilmente di rapinare la fabbrica di carte da gioco Monarch. Per sfuggire a Batman, si tuffo’ nelle vasche di scorie e misture chimiche del vicino stabilimento Ace Chimical! (Albo Detective Comics n.168 del 1951).

Cappuccio Rosso (Joker) nelle scorie chimiche

Cappuccio Rosso (Joker) nelle scorie chimiche

 

SUBBUGLIO CHIMICO
Sopravvissuto a stento al bagno tossico, il comico fallito riaffioro’ dalla melma chimica nelle vesti di clown folle e ironico, deciso di rendere il mondo pazzo come lui!

TOCCO ACIDO
Con un debole per le armi chimiche, il Joker maneggia acidi corrosivi e il “Joker Venom”, un composto binario letale che uccide le vittimetra spasmi di risa, lasciandole con un ghigno simile al suo volto.

VENDETTA OSCENA
Cogliendo di sorpresa Jason Todd, il Joker lo colpi’ ripetutamente, per poi lasciarlo morire insieme con la madre in un magazzino minato. La terribile vendetta del Joker porto’ Batman sull’orlo della pazzia e del dolore.
(La morte avvenne nel lungo arco narrativo “Una morte in famiglia”)

Morte in famiglia

Morte in famiglia

HARLEY QUINN
La dottoressa Harleen Quinzel s’innamoro’ del Joker, durante un breve internato ad Arkham Asylum, durante il quale lo aiuto’ in una delle frequenti fughe, meritandosi una cella imbottita tutta sua. Per conquistare il suo “ciccino”, Quinzel evase e instauro’ con lui un rapporto amore/odio, nei panni della formosa Harley Quinn!
(Nell’ottobre 1999 Harley QUinn venne inserita nella continuity ufficiale dei fumetti con la storia Batman: Harley Quinn, di Paul Dini e Yvel Guichet.)

Harley Quinn abbraccia Joker

Harley Quinn abbraccia Joker

IL JOKER
VERO NOME: Sconosciuto
OCCUPAZIONE: Criminale professionista
BASE: Gotham City
Aletezza: 1.95
PESO: 87 Kg.
OCCHI: Verdi
CAPELLI: Verdi
PRIMA APPARIZIONE: Batman n.1 (1940)

 

La macchina del pipistrello

bat-tumblerPer il Cavaliere Oscuro è semplicemente “la macchina”. Ma nelle strade malfamate di Gotham, tra gli sfortunati criminali che si sono trovati a fissarne la minacciosa griglia a testa di pipistrello, la Batmobile è diventata materia di leggenda urbana. Modificata, dal telaio in su, dallo stesso Bruce, l’attuale Batmobile è un turbo blindato, da combattimento, specificatamente equipaggiato per la guerra contro il crimine. Dotata dei piu’ recenti ritrovati tecnologici, compresi alcuni prototipi trafugati dalla Wayne Tech, la sua versatilità come mezzo di trasporto ad alta velocità, laboratorio itinerante di medicina legale e mezzo corazzato l’ha resa uno strumento indispensabile.

Ultimo modello
Molto piu’ dei precedenti modelli, l’attuale Batmobile del Cavaliere Oscuro e’ di gran lunga la piu’ agile e veloce, nonchè la più autosufficiente. Doppi serbatoi ausiliari di carburante, ad innesto automatico, potenziano la già notevole autonomia, mentre razioni d’emergenza per sette giorni e riserve d’acqua nel bagagliaio consentono viaggi fuori Gotham City, in caso di necessità.
I pneumatici, rinforzati con Kevlar e riempiti di gel, sono ignifughi, a prova di foratura, con pressione interna e regolata dal cruscotto. Il sovragonfiaggio determina l’affioramento di chiodi, inseriti nel battistrada per una migliore aderenza su fondi ghiacciati.

Difese posteriori
Poche auto possono eguagliare la Batmobile in velocità e accelerazione. Cio’ nondimeno, Batman ha installato una serie di deterrenti, per contrastare i criminali così stupidi da tentare di inseguirla. Piazzati sul retro, questi dispositivi difensivi includono emissioni di: tappeti lubrificanti ad alta viscosità a base di Teflon, cortine fumogene accencanti e ricci metallici fora-pneumatici.

Conrollo assoluto
Interamente automatizzata, la Batmobile puo’ essere pilotata vocalmente da Batman grazie al comm-link nel cappuccio, o con una tastiera palmare a funzione limitata o con l’apposito telecomando.

BAT-HMMWV
Quando il terremoto distrusse le infrastrutture di Gotham, Batman percorse le strade ricoperte di macerie a bordo di un HMMWV (High Mobility Multipurpose Wheeled Vehicle) fuoriserie con motore diesel/gas da 6,5 litri, sospensioni rialzate, e pneumatici a pressione variabile, adatti a tutti i tipi di terreno.

Bat-Pod
A beneficio della “famiglia” di giustizieri a lui associata, Batman tiene presso di se’ diverse moto specializzate. Il Bat-Pod personale del Cavaliere Oscuro e’ una motocicletta modificata con motore V-4 da 786 cc, a raffreddamento liquido.

Comunicazioni
Il computer sul cruscotto della Batmobile e’ collegato alla Batcaverna via modem cellulare. La presa d’aria posteriore nasconde un’antenna satellitare per collegamenti TV/radio/GPS. Vi sono poi: un radar per la misurazione della velocità, un video rilevatore Landsat, un monitor regolato sulla banda della polizia, e i comandi per gli altoparlanti esterni.

Dispositivi antifurto
Se Batman non e’ in grado di agire o e’ svenuto, la Batmobile attiva un sistema di difesa a cinque stadi, per proteggere se stessa e il suo conducente.
Fase 1: sensori di prossimità attivano il blocco delle serrature e l’elettrificazione delle superfici.
Fase 2: emissione di gas nauseante nelle immediate vicinanze e invio di SOS pre-registrato alla Batcaverna.
Fase 3: rilascio di sfere vibranti ipersoniche.
Fase 4: emissione di schiuma superadesiva da eiettori motosensibili;
Fase 5: atuodistruzione della Batmobile!

BATMOBILE (Modello BM7)
Lunghezza: 5 m.
Larghezza: 1.90 m.
Altezza: 1.40 m.
Velocità Max: 428 Km./h
Accelerazione: 0-60 in 2,4 secondi
Motore: Turbina a reazione 1.500 cav.
Carburante: misto di benzina ed etanolo
Trasmissione: sei marce – manuale

https://plus.google.com/103009992429833131103/posts/E5Z2jmwGzo5