L’arte di Benedetta Fazzino – Joker

Il significato della parola «arte» non è definibile in maniera univoca ed assoluta. La sua definizione è variata nel passaggio da un periodo storico ad un altro, e da una cultura ad un’altra. Tuttavia, pur nelle diverse connotazioni finora date al concetto di «arte», scegliamo alcune caratteristiche che possiamo ritenere costanti, ovvero il prodotto della creazione umana e quella creazione anche non umana che ha una qualità superiore.
A questo proposito il nostro blog vuole volgere il suo sguardo al lavoro realizzato dall’artista fiorentina Benedetta Fazzino, alla quale lasciamo la parola per la presentazione di un suo recente lavoro realizzato in tema Joker. Scopriamo di cosa si tratta.

Ecco per voi la mia versione su skate di Joker in Death of the family.
Da grande appassionata oltre che di Batman ed il suo universo, anche di street art e tutto ciò che riguarda gli anni 80’-90’, con una buona dose di speed metal in sottofondo, ho pensato di riutilizzare dei deck usati, interi o rotti delle tavole da skate.
Mi piace l’idea di poter lavorare su supporti che hanno già “vissuto” in un certo senso, sfrecciando su strade e rampe e di dargli un nuovo valore, in quanto sono veri e propri dipinti a olio, cambia solo il supporto e il procedimento iniziale con cui tratto il legno.
Sintetizzo le fasi:
– Pulitura e trattamento della tavola
– Disegno col marker nero

– Inchiostrazione delle zone d’ombra col nero acrilico

– Stesura di un colore scuro su tutta la tavola, un po’ più tenue delle zone già inchiostrate ma comunque coprente
– Pittura a olio, iniziando dalle luci, andando poi nel dettaglio.

– Vernice finale satinata.

Se desiderate vedere altri lavori di Bendetta, vi consiglio di aggiungere un like sulla sua Pagina Facebook CLICCATE QUI.

Fan-Art di: Benedetta Fazzino

Fin dall’infanzia ho sempre avuto una grande passione per l’arte e la mitologia.
Gli elementi mitologici influiscono spesso nei miei lavori; mi ispiro sempre alla classicità, all’eroe che sfidando gli dei pecca di Ubris e alle saghe nordiche.
Anche l’elemento naturalistico è importante per me, attingere dalla natura o dall’esterno è fondamentale per creare qualsiasi ambiente.
Anche il fumetto è arte anche se rientra in una categoria spesso sottovalutata.
Ogni tavola di un grande disegnatore è un capolavoro che merita di essere esposta in un museo tanto quanto un quadro.
Ho frequentato il liceo classico Galileo di Firenze, dove nell’ambito di un concorso di giornalistico ho realizzato vignette e scritto articoli per “Europa” e “La Nazione”.
Successivamente ho illustrato le copertine per due sillogi poetiche delle case editrici Ibiskos e Polistampa.
Attualmente frequento la facoltà di lettere e filosofia, indirizzo: Storia e tutela dei beni artistici e continuo a disegnare ritratti a tempo pieno.
Lo studio della ritrattistica è uno dei miei passatempi, se così posso chiamarlo, insieme alla passione per il fumetto e l’illustrazione.
Il mio sogno nel cassetto è vivere disegnando.
Amo la pittura e l’illustrazione, sono aperta ad ogni possibilità lavorativa su qualsiasi supporto ( ritratti a tecnica mista, olio,acrilici ecc).
A Ottobre ho esposto le mie opere a olio presso la Galleria Magenta a Firenze, zona Campi Bisenzio.
Mi piacciono quei disegnatori con il loro stile unico, che lasci percepire il loro tratto originale e anche con la muscolatura ben pronunciata.
I disegnatori che preferisco sono Simon Bisley e Glenn Fabry, scoperti da poco grazie al mio maestro e già da prima apprezzavo alcuni dei loro lavori ( specialmente riguardanti Lobo) pur ignorandone il nome.
Se c’è l’atmosfera anni 80’ specialmente legata al metal me li rende ancora più graditi.
Inoltre mi piace il fatto che un fumettista abbia anche le doti pittoriche di un illustratore, che sia completo il più possibile: dinamico, colorato e d’impatto come Lucio Parrillo, il mio preferito.
Tornando a Batman mi piacciono molto i lavori di Simone Bianchi, il suo chiaroscuro rende alla perfezione l’atmosfera dark che domina il personaggio.
In particolar modo mi piacciono i cattivi, tra i miei preferiti in assoluto dei fumetti in generale ci sono proprio Due facce e Joker.
E poi Danny DeVito che interpreta Pinguino resta sempre fra i miei ricordi più vividi.
Immergersi in un fumetto ti lascia sensazioni e immagini proprie, ogni artista lo sente a modo suo e Batman, inutile dirlo, fa parte della storia almeno quanto l’Uomo ragno o Superman.
Nei film sono riusciti pienamente a restituirgli l’atmosfera giusta e non vedo l’ora di vedere l’ultimo, questa trilogia è un capolavoro!
Per voi alcuni miei Bat-disegni

Se volete propormi qualcosa o volete delle info per chiedermi un ritratto o un’opera contattatemi via e-mail: remkiedis@yahoo.it
Vi lascio anche qualche sito per vedere i miei lavori:
http://artworksbybenedettafazzino.blogspot.it/
https://www.facebook.com/groups/157451290977788/
https://www.facebook.com/pages/portraitssketches-paintings-by-Benedetta-Fazzino/116367888441058