Suicide Blonde

La notizia, la super bomba, a poco più di due mesi di distanza che precede l’uscita del cinecomcis più atteso dell’anno, è la pubblicazione del fumetto “Suicide Blonde” basato sul film Suicide Squad.
Il titolo gioca sul connubio tra l’avvenente bellezza della dottoressa Harleen Frances QuinzelTask Force X e parafrasa il singolo di una canzone dell’anno 1990 del gruppo rock Inxs che volentieri condivido qui sotto con voi, anche perchè, guarda caso, si tratta di una band musicale che ha da sempre messo in risalto proprio la lettera X come la Task Force! 😉

Nel fumetto, scritto da Tony Bedard e disegnato da Tom Derenick, viene descritto in gran parte attraverso un flashback, il periodo che precede l’arresto e la reclusione di Harley Quinn nel penitenziario e sanatorio di Belle Reve.
Si inizia con Amanda Waller che si avvicina Harley e le chiede di unirsi alla Task Force X e tornare alle sue scorribande notturne per le strade di Gotham City. Il personaggio del Joker appare instabile ed arrabbiato. Le tavole di questo fumetto, che potrete vedere qui sotto, ci regalano uno sguardo inedito di quello che sarà la relazione tra le due icone del crimine di Gotham.

La visione di queste tavole è stata resa possibile dall’utente Tumblr Mad Love.

Confidiamo di leggere presto questo fumetto anche qui in Italia.

Harley Quinn and the Suicide Squad April Fool’s Special e nuovo movie trailer

In occasione dell’Harley Quinn and the Suicide Squad April Fool’s Special, l’editor/manager/disegnatore Jim Lee riprende la matita in mano per illustrare alcune tavole di questo oneshot dedicato ad una nuova avventura della Dr. Harleen Frances Quinzel! Coadivuato dall’autore Rob Williams e da un team di disegnatori formato da Scott Williams e Sean “Cheeks” Galloway, il buon Lee si occuperà anche di realizzare una delle cover di questa storia che, come andremo a leggere, vede la nostra Harley Quinn impegnata in un’opera “benefica” molto particolare!

La storia è semplice: Harley ha iniziato ad usare gli schemi mentali dei suoi pazienti per aiutare i supervillan che accettano di aderire al programma della Evil Anonymous, gruppo di supporto per cattivi che non sanno come risolvere determinate situazioni. Ma avendo dei veri pazzi come pazienti, la psicologa/criminale della DC Comics non ha valutato quanto pericoloso possa essere usare i loro “modus operandi”!

Nel frattempo la Task Force X cinematografica è al completo nel nuovo poster di Suicide Squad. Dopo aver rivelato i poster stilizzati, la Warner Bros. Pictures ha messo online un altro poster di Suicide Squad, che potete vedere qui sotto.

Suicide Squad - Il movie poster

Suicide Squad – Il movie poster

Per quanto riguarda il personaggio di Killer Croc, Adewale Akinnuoye-Agbaje ha dichiarato che ci troveremo davanti ad un cannibale abbastanza selettivo dato che predilige gente talentuosa. Sul carattere da impersonare di El Diabo il suo interprete Jay Hernandez ha invece dichiarato che, al contrario degli altri, non è interessato a uccidere persone ma vorrebbe stare fuori dai combattimenti. Captain Boomerang è descritto da Jai Courtney come assolutamente rozzo, mentre formidabile e capace di saltare ovunque sono le parole riservate a Slipknot da parte di Adam Beach. Infine, Karen Fukuhara dice della sua Katana che ha un codice morale, ma che è anche capace di affettare centinaia di persone senza prender fiato.

Intanto nella giornata di ieri, nel corso dello speciale CW sui supereroi DC, sulle note di Bohemian Rhapsody dei Queen è approdato il nuovo spettacolare trailer di Suicide Squad. Il Joker interpretato da Jared Leto è uno dei poli attrattivi del nuovo filmato, che mixa umorismo e azione in un trailer di 2 minuti che ha dell’incredibile. Ma l’attenzione è rivolta anche ai membri della squadra di antieroi protagonisti, per i quali la Warner ha scelto attori carismatici (tra nuove e leve e veterani), che potessero far presa sul pubblico, da Will Smith a Margot Robbie passando per la sempre più lanciata Cara Delevingne. Un cast eterogeneo pronto a portare in scena un gruppo di criminali chiamati ad agire per conto della giustizia.

Il film diretto da David Ayer sbarcherà in Italia il prossimo 18 agosto, circa sei mesi dopo Batman v Superman: Dawn of Justice (23 marzo), con cui potrebbero esserci diversi intrecci, almeno per quanto riguarda il clown di Gotham City e il Crociato Incapucciato. Fate clic sull’immagine qui sotto per vedere il secondo trailer di Suicide Squad.

Margot Robbie è Harley Quinn

Margot Robbie è Harley Quinn – Fate clic qui per vedere il nuovo trailer di Suicide Squad

Aurora Barone e la sua rimpatriata di Harley Quinn

Lucca Comics 2015 – La prima edizione della Harley Quinn the reunion organizzata da Aurora Barone, ha confermato il grande interesse delle cosplayers dedicate al personaggio creato dalla mente dello sceneggiatore Paul Dini dopo aver visto l’attrice Arleen Sorkin vestita da pagliaccio in una sequenza, ambientata in un sogno, della soap opera Days of our Livesverso.
Anche durante questa reunion sono state catturate immagini, citazioni e fotografie che trovano raffigurate la psicologa/villain di Gotham City. Da quanto abbiamo potuto vedere, anche questo incontro ha dato un riscontro di pubblico soddisfacente. Ma lasciamo la parola all’organizzatrice Aurora Barone.

Raduno di Harley Quinn Lucca Comics 2015

FAI CLICK QUI PER VEDERE QUALCHE FOTO DELLA REUNION

Era da molti anni che desideravo poter radunare più Harley Quinn possibile e puddin’ (per chi è ancora digiuno Puddin’ e’ il Joker) a Lucca Comics, e poter sfilare insieme sulle antiche mura perimetrali della città li dove tutto è iniziato e dove io e Harleen Frances Quinzel 4 anni fa ci siamo presentate ufficialmente per la prima volta insieme a mia sorella Poison Ivy. E stato proprio in quel momento che mi sono detta: “perchè non organizzare un raduno dedicato proprio alla mia pazza preferita del manicomio criminale di Arkham Asylum?”. Allora mi sono armata di buona volontà e ho iniziato a invitare e pubblicizzare il mio evento attraverso tutti i miei canali a disposizione. Temevo fossero in poche ad aver raccolto il mio appello e invece tante Harley Quinn dall’aspetto fisico snello ed atletico con lunghi capelli biondi mi fermavano per chiedermi dove si trovava Piazza San Romano (dove c’e’ la mitica fontana). Quasi tutte erano venute a Lucca Comics solo per partecipare al mio raduno. Alle 15 quando ho visto tutte quelle Harley e Puddin nel nostro punto di ritrovo mi sono sentita non felice di più, ero al settimo cielo, ed è stato bellissimo. Camminare insieme intente a creare il caos più totale in stile Harley come se stessimo fronteggiando Batman e i suoi alleati. Vedere le altre Harley aggiungersi e la gente fermarsi solo per noi, è stata una sensazione emozionante, unica, quasi non ripetibile. Non ho aggettivi per descrivere come mi sono sentita in quel momento. E invece ora eccomi qui che mi ritrovo ad organizzare una seconda edizione della reunion di Harley e Puddin’, con grandi novità e una nuova location, possibilmente ancora migliore oserei dire.. Stay tuned Harley e puddin’, ma intanto cliccate sulla mia fotografia qui sotto e ascoltate cosa ho da dirvi…

Aurora Barone - CLICCATE SULLA FOTO PER ASCOLTARE IL SUO MESSAGGIO

Aurora Barone – CLICCATE SULLA FOTO PER ASCOLTARE IL SUO MESSAGGIO

Batman Crime Solver presenta: i bat-cosplay di Ilaria Riccelli

Batman Crime Solver e’ felice di ospitare sul suo blog un’altra brava cosplay italiana: Iaria Riccelli. Ilaria si e’ impegnata a realizzare due tra i personaggi piu’ cattivi, sexy e senza tempo dell’universo di Batman: Poison Ivy e Harley Quinn. Ilaria, vi aiutera’ a creare da sole il vostro costume per indossarlo alla prossima fiera dei fumetti o alla prossima festa in maschera. A voi, Iaria Riccelli.

Chi sono

Mi chiamo Ilaria Riccelli e sono un giovane cosplayer, sono nata a Monza e da 7 anni abito in provincia di Bergamo.
La mia passione per il cosplay è nata nel 2011 e nel Marzo del 2012 è stata concretizzata al Cartoomics.
Il mio primo cosplay ovviamente è stato quello della mia adorata Harley Quinn (versione Asylum City), nella quale mi riconosco parecchio.
Di lei mi ha colpito tutto, iniziando dalla sua “pazzia”, lei è una giovane dottoressa, simpatica, spigliata, romantica, con l’aria da bambina ma nello stesso tempo molto provocante. È follemente innamorata di un uomo (suo ex paziente) altrettanto pazzo, che non la ricambia… (e sotto quest’aspetto è quasi definibile “masochista”). Difatti è proprio grazie a lui che Harleen Frances Quinzel, diverrà Harley Quinn.

I miei costumi
E ora passiamo ai costumi, ho interpretato due versioni di Harley.

La prima citata versione di Asylum City e la sua classica versione fumetto.

Il costume di Ilaria Riccelli versione Harley Quinn classico a confronto con l'originale di P. Dini

Il costume di Ilaria Riccelli versione Harley Quinn classico a confronto con l’originale di P. Dini

Harley Quinn Arkham Asylum Costume by Iaria Riccelli

Harley Quinn Arkham Asylum Costume by Iaria Riccelli

Il primo costume ricorda molto le veste d’infermiera, difatti porta una cuffietta, una simil camicia, un corpetto e una gonna sporca di sangue, ovviamente non possono mancare i suoi colori sgargianti e caratteristici del personaggio.
La seconda invece, è la sua classica tutina da “giullare”, tinta dai suoi due colori predominanti, il rosso e il nero.
Il primo costume è accompagnato da una pistola. (Ma presto sarà sostituito da qualcosa di molto più adatto alla sua pazzia ;))
Il secondo invece, è accompagnato da un martellone gigante, tinto (ovviamente) di rosso e nero.
Ho deciso di personalizzare entrambi i costumi, perché penso che l’originalità debba essere il punto forte di ogni cosplay!
Entrambe le versioni sono caratterizzate da un trucco comune e cioè il volto bianco, le labbra rosse e una linea di eyeliner. L’unica differenza sta nella maschera che ho deciso di non portare nella sua versione fumetto.

Classic Harley Quinn Costume by Ilaria Riccelli Novembre 2013

Classic Harley Quinn Costume by Ilaria Riccelli Novembre 2013

Arkham Asylum Harley Quinn Costume by Ilaria Riccelli

Arkham Asylum Harley Quinn Costume by Ilaria Riccelli

Un’altra villain del mondo di Batman, che sempre mi ha affascinato e’ Poison Ivy il cui vero nome è Pamela Lillian Isley. Studentessa di botanica che fu accidentalmente toccata da dei pezzi di tossina sperimentali che la trasformarono in quel che è ora. Non credo sia utile elencarvi tutte le sue abilità, ma preferisco parlarvi del suo costume.
Ho deciso di farne una sua versione molto essenziale, esso infatti è caratterizzato da un costume (da bagno) ricoperto di foglie artificiali in pvc applicate secondo diverse tecniche e intrecciate in senso verticale e orizzontale lungo il costume. Forse e’ stato uno dei costumi più facili, ma anche noiosi da realizzare, ma comunque mi ha dato delle soddisfazioni.

Costume da Poison Ivy by Ilaria Riccelli

Costume da Poison Ivy by Ilaria Riccelli

Costume da Poison Ivy by Ilaria Riccelli

Costume da Poison Ivy by Ilaria Riccelli

Gli accessori e il trucco
Le scarpe sono rigorosamente verdi e il trucco è semplicissimo, labbra rosse, piccole vene verdi qua e là e sguardo leggermente allungato dall’eyeliner.
La cosa divertente è stata quella di dover “tingermi” i capelli con delle bombolette spray, o in alternativa (ma raramente) con una parrucca rossa.
Cosplay molto semplice che sarà sicuramente arricchito nella prossima stagione estiva.

Alcuni accessori dei costumi by Ilaria Riccelli

Alcuni accessori dei costumi by Ilaria Riccelli