JUSTICE LEAGUE: i nuovi poster e teaser, trailer e qualche news su The Batman

Finalmente è stato pubblicato il nuovo trailer per Justice League, film evento della DC diretto da Zack Snyder e che vede riuniti insieme per la prima volta nel corso del DC Cinematic Universe Batman, Wonder Woman, Aquaman, Flash e Cyborg. Nei giorni scorsi intanto sono, arrivati tramite Twitter da Warner Bros. e DC Comics alcuni poster e brevi teaser tratti dal film e dedicati ai singoli membri della super-squadra: Batman, Aquaman e Flash, Wonder Woman, Cyborg. Ve li proponiamo qui di seguito.

Ecco un nuovo promo dedicato al Batman di Ben Affleck.

Il breve teaser di Batman ci mostra la Batmobile che ha ottenuto un importante “update” in Justice League. Il regista Zack Snyder ha condiviso una nuova immagine della Batmobile all’inizio di questo mese, anche se non ha offerto dettagli specifici su ciò che è stato aggiornato. Nel teaser possiamo vedere in azione le sue potenti mitragliatrici frontali.

L’estratto è dedicato ad Aquaman, interpretato da Jason Momoa.

Dopo Batman e Aquaman, ecco Flash in un nuovo promo.

In Batman v Superman: Dawn of Justice, il Flash di Ezra Miller ha due scene, una dove appare attraverso la “Forza della velocità” durante la famosa sequenza “Knightmare” di Bruce Wayne e l’altra verso la fine, quando Bruce Wayne sta visionando i file di Lex Luthor e trova il video di Barry Allen che interviene durante una rapina in un negozio. Barry è apparso anche in Suicide Squad dove è visto catturare Captain Boomerang.

Il teaser trailer dal Comic-Con di Justice League ci ha mostrato Barry durante il suo primo incontro faccia a faccia con Bruce Wayne, dove Barry accetta subito di far parte del team di metaumani di Bruce Wayne dal momento che non ha molti amici, questo prima di chiedere a Bruce se può tenere il Batarang che Bruce gli ha lanciato.

La Warner Bros ha anche diffuso i materiali promozionali legati all’eroina interpretata da Gal Gadot.

Dopo Batman, Aquaman, Flash e Wonder Woman, ecco anche Cyborg è pronto a combattere come si capisce dal nuovo promo.

 

Justice League è il primo film corale del neonato universo cinematografico DC Comics, ed è diretto dallo stesso regista de L’uomo d’acciaio e Batman v Superman: Dawn of Justice, Zack Snyder.
La produzione del lungometraggio è iniziata a Londra l’11 aprile 2016 per la regia di Zack Snyder ed è terminata il 14 ottobre in Islanda.

Il cast è composto da: Ben Affleck (Batman/Bruce Wayne), Gal Gadot (Diana Prince/Wonder Woman), Ezra Miller (Barry Allen/Flash), Jason Momoa (Arthur Curry/Aquaman) e Henry Cavill (Clark Kent/Superman, destinato a risorgere, proprio come ci ricorda anche questa fan-art qui sotto).

A contorno troveremo J.K. Simmons nei panni del Commissario Gordon, Jeremy Irons in quelli di Alfred, Amy Adams nel ruolo di Lois Lane, Amber Heard e Willem Dafoe tra i comprimari di Aquaman e Diane Lane nel ruolo di Martha Kent. Jesse Eisenberg e Ciaran Hinds saranno i cattivi del film, rispettivamente nel ruolo di Lex Luthor e Steppenwolf.

Dopo la morte di Superman  alla fine di Batman Vs Superman: Dawn of Justice, ci è stato dato un indizio sul fatto che non resterà morto a lungo dopo che la terra sopra sua bara ha cominciato a vibrare e a sollevarsi.

Nel fumetto “La morte di Superman” è una storia abbastanza complessa. Il kriptoniano non rimane morto a lungo ma al ritorno nella terra dei vivi è leggermente cambiato. Gli artisti hanno rappresentato questo cambiamento facendo indossare a superman una tuta completamente nera, con capelli lunghi e neri e con una folta barba, esattamente l’opposto del ragazzo che abbiamo imparato a conoscere per decenni.

Questo ragionamento ci porta a un particolare presente nel video. Intorno al secondo 44, un uomo dai capelli neri che indossa una tuta nera, sta usando un cavo per compiere un lungo salto per attraversare quello che sembrerebbe essere un soffitto caduto. Potete vedere le immagini in fondo all’articolo.

L’uomo in questione potrebbe essere Batman ma non indossa i guanti che lui tipicamente tiene anche quando toglie la maschera. Superman, invece, non indossa mai i guanti, piccolo suggerimento che risulterebbe essere a favore della teoria sopra riportata.

Questo il logo che presenta una rifinitura metallica con un bagliore a forma di stella a cinque punte che lascia presagire nuova speranza per l’umanità.

La trama segue Bruce Wayne che, dopo il sacrificio di Superman contro Doomsday, decide di reclutare una squadra di meta-umani con l’aiuto di Wonder Woman (presto leggerete un nostro speciale sull’amazzone). Lo scopo: affrontare minacce troppo potenti per un singolo eroe. E una minaccia non tarda ad arrivare, nella forma dell’alieno Steppenwolf, intravisto in una scena tagliata di Batman v Superman: Dawn of Justice e ben delineato dal nostro blog qui.

 

Ma una rivista di cinema specializza ci offre qualche dettaglio in più. Leggetevi questa nuova sinossi.

Sulla scia della morte di Clark Kent / Superman (Cavill) per mano di Doomsday in Batman v Superman, il vigilante Bruce Wayne / Batman (Affleck) rivaluta i suoi metodi estremi e inizia a cercare eroi straordinari per assemblare una squadra di combattenti contro il crimine per difendere la Terra da ogni tipo di minaccia. Insieme a Diana Prince / Wonder Woman (Gadot), Batman cerca l’ex star del football ciberneticamente potenziata Vic Stone / Cyborg (Fisher), il velocista Barry Allen / Flash (Miller) e il guerriero e re di Atlantide Arthur Curry / Aquaman (Momoa). Si troveranno ad affrontare Steppenwolf (Hinds), l’araldo e secondo in comando del signore della guerra alieno Darkseid, incaricato da Darkseid di dare la caccia a tre artefatti nascosti sulla Terra.

I “tre artefatti” che questa nuova sinossi di Justice League cita sono le “Scatole Madri” che nell’universo DC Comics sono supercomputer senzienti in miniatura che possiedono poteri impressionanti e abilità che anche coloro che li usano non comprendono fino in fondo. Queste tre Scatole Madri in Justice League sono state nascoste sulla Terra e sono già state intraviste in Batman V Superman: Dawn of Justice. Una è in possesso degli Atlantidei, una è custodita dalle Amazzoni e una degli umani. E’ stato recentemente rivelato che Cyborg, un membro della Justice League, ha in realtà una delle Scatole madri integrata nel suo corpo trasformandolo inevitabilmente in un obiettivo di Darkseid. 

 

Nel frattempo arriva qualche piacevole novità anche dal sito ufficiale. Sarà infatti possibile personalizzare le nostre foto con i loghi del supereroe preferito. Fate clic qui per regalarvi uno scatto unico.


L’uscita di Justice League nelle sale italiane è prevista per il 23 novembre.

Justice League

Chiudiamo per un attimo la parentesi ‘Justice League‘ e parliamo proprio del film sul Cavaliere Oscuro. Dylan Clark, produttore de L’alba del pianeta delle scimmie e l’ultima War: Il pianeta delle scimmie potrebbe presto entrare a far parte dell’Universo Esteso DC. Un nuovo report uscito oggi suggerisce che Clark potrebbe unirsi a Matt Reeves (Cloverfield, L’alba del pianeta delle scimmie, War: Il pianeta delle scimmie) regista di The Batman come produttore e sua spalla nella pellicola con attore protagonista Ben Affleck. A quanto pare Clark e Warner Bros. sarebbero attualmente in trattative.
Reeves è stato annunciato ufficialmente per dirigere il nuovo film di Batman dopo che Ben Affleck, che interpreta il Crociato Incappucciato nell’Universo DC esteso, ha deciso di dimettersi dalla carica di regista del progetto per concentrarsi solo al ruolo da protagonista.
The Batman diretto da Matt Reeves avrà come protagonista Ben Affleck nei panni di Bruce Wayne/Batman, Joe Manganiello come Slade Wilson/Deathstroke, J.K. Simmons come il commissario James Gordon e Jeremy Irons che ritorna nei panni di Alfred Pennyworth, deve ancora essere annunciata una data di uscita.

 

Scelto l’attore per il ruolo del cattivo nel film Aquaman e Jeremy Irons conferma il suo in JL e…

Secondo quanto riporta Deadline,  il sito dedicato all’Hollywood Entertainment, sarà l’attore Patrick Wilson ad interpretare il villain nel futuro film dedicato ad Aquaman, nel ruolo del suo fratellastro Ocean Master.

Sebbene rimandato, il film stand-alone dedicato all’eroe di casa DC Aquaman non ha interrotto la lavorazione né il casting. E’ stata infatti rilasciata da Deadline la notizia che il film sull’eroe dei mari interpretato da Jason Momoa ha finalmente trovato l’attore che andrà ad interpretare il villain: Patrick Wilson.

Superman v Batman: Dawn of Justice - Il costume di Aquaman

Superman v Batman: Dawn of Justice – Il costume di Aquaman

Già noto per essere apparso in Watchmen e nei due film della serie Insidious, l’attore andrà infatti ad interpretare Orm, fratellastro umano di Aquaman meglio noto col nome di Ocean Master. Spinto sulla via del male dall’invidia nei confronti del fratellastro, con il quale non condivide gli straordinari poteri, Orm è divenuto un pirata capace di sfruttare tecnologie avanzate in grado di creare autentici disastri naturali.

A dare conferma dell’ingresso di Wilson nel cast è stato il regista del film James Wan, tramite un post pubblicato su Twitter che così recitava: <<In una novità di casting che nessuno si aspettava da 20.000 miglia nautiche, nomino Patrick Wilson come Ocean Master>>.

Aquaman sarà diretto da James Wan e vedrà protagonista Jason Momoa insieme con Amber Heard (Magic Mike XXL, The Danish Girl) nei panni della moglie del re di Atlantide Mera.

Atteso per il 5 ottobre 2018, Aquaman non sarà il primo film a vedere apparire il supereroe interpretato da Jason Momoa, che, dopo essere apparso brevemente in Batman v Superman: Dawn of Justice farà la sua apparizione anche nel film crossover Justice League, previsto per il 16 novembre del 2017.

Alfred Pennyworth – Jeremy Irons | Comic Icons

Alfred Pennyworth – Jeremy Irons

A proposito di Justice League durante la promozione dell’atteso film/adattamento Assassin’s Creed, Jeremy Irons ha dichiarato che Alfred sarà importante per tutti i supereroi della Lega della Giustizia. L’attore ha proseguito affermando che il suo contributo al film non cambierà molto rispetto a Batman V Superman, poiché Alfred è un fondamento “gentile ed Inglese” non solo per Bruce Wayne/Batman, ma anche per tutti gli altri supereroi che lo circondano. Questo il suo virgolettato sul personaggio di Alfred:

“Cerca di regolare tutti gli altri. In modo gentile, ed Inglese, cerca di trovare un comune accordo con queste persone che possono fare cose straordinarie. A volte lascia credere a Bruce Wayne di essere una guida, ma in realtà c’è sempre lui dietro a tutto”.

Batman v Superman – Batman guida Jeep Renegade

Non più soltanto Batmobile e altri strani ‘Batveicoli‘: nel prossimo film della celebre saga – Batman v Superman: Dawn of Justice – l’uomo-pipistrello, che si confronta con il più celebre dei supereroi, viaggia su Jeep Renegade, il suv più cool del momento. Da una partnership tra la Warner Bros e FCA è infatti nato questo importante ‘product placement’ che vede la Jeep compatta affrontare, senza problemi, una corsa ad alta tensione di Bruce Wayne – Batman (interpretato da Ben Affleck) sulle strade di Gotham City trasformate in un catastrofico percorso fuoristrada dalla battaglia urbana tra il bene e il male.

L’annuncio è arrivato oggi da Auburn Hills, a conferma delle voci che circolavano da tempo negli ambienti di Hollywood: dal prossimo 25 marzo Jeep Renegade non sarà soltanto una delle protagoniste del nuovo film nelle sale dal prossimo 25 marzo , ma sta per essere lanciata nelle concessionarie Usa in una edizione limitata ‘Batman style’ che è stata chiamata, appunto, Dawn of Justice. L’auto è proposta in due tinte – Granite Crystal e nell’esclusivo Carbon Black – ed è caratterizzata da cerchi da 18 pollici con finitura Gloss Black, tinta che si ritrova in molti elementi esterni. Altre caratterizzazioni sono le placche specifiche Dawn of Justice e gli interni completamente neri con accenti Metal Diamond per il pomello e le maniglie porta. Bruce Wayne – Batman può contare, quando è alla guida di Jeep Renegade, sul potente motore a benzina 2.4 Tigershark con tecnologia MultiAir2, accoppiato alla trasmissione a 9 rapporti e al sistema di trazione integrale Jeep Active Drive 4×4 con Selec-Terrain.

”Grazie a un ampio portfolio di marchi e di prodotti – ha commentato Olivier Francois, chief marketing officer globale di FCA – siamo stati in grado di affrontare ogni tipo di esigenza automobilistica per questo film in cui compaiono Jeep, Dodge, Chrysler, Fiat, Alfa Romeo e Maserati e i veicoli pesanti Iveco della consociata CHN Industrial. Gran parte della produzione del film si è svolta in un’area alle spalle della nostra sede di Detroit e questo ci ha permesso di collaborare in modo creativi e ai massimi livelli con la squadra Warner Bros. L’integrazione del prodotto è stata così organica nella visione e nella trama dei produttori – ha concluso Francois – che l’unica cosa che abbiamo dovuto fare è stato inserire scene del film nei nostri spot”.

Qui sotto potete ammirare la Jeep usata da Ben Affleck.

Charles Roven presenta: Batman v Superman e il DCU…intanto la Mattel

Charles Roven

Charles Roven

Il 2016 segnerà gli albori del DC Comics Universe al cinema e il superproduttore della saga ha raccontato il piano della Warner per dare nuovo spessore e contenuti a un arco narrativo epico e imponente.

Il produttore del film che tanto attediamo, Charles Roven, ha dichiarato in una intervista di aspettarsi molto dal futuro universo cinematografico del nuovo inizio della DC Comics.

I dubbi che tormentano noi fans, sono legati al fatto che probabilmente vedremo troppi supereroi tutti insieme, ma lui dice:
Non sarà affatto così: il film si intitola Batman v Superman per un motivo: si concentrerà fondamentalmente sui due protagonisti. Certo, poi scoprirete anche gli altri, ma compariranno solo quando necessario alla trama e auspicabilmente perché il pubblico voglia seguirli anche dopo.

Anche perchè sembrerebbe proprio che l’attesissimo “Batman v Superman” possa uscire in due versioni differenti, di cui una con diversi minuti in più.
Da un po’ di mesi, Zack Snyder sta lavorando con ossessione alla post-produzione dell’attesissimo Batman v Superman. Abbiamo già visto due intriganti trailer, ma ad oggi, non sappiamo ancora quanto durerà esattamente la pellicola. Lo stesso Roven parla di materiale sfruttabile almeno per 4 ore di film.

Difficilmente un’opera così lunga arriverà nelle sale, ma è per questo motivo che, a quanto pare, la Warner Bros. sta pensando di editare il cinecomic in 2 versioni differenti: una che uscirà regolarmente nei cinema di tutto il mondo, e un’altra successiva che invece vanterà una durata maggiore, come una sorta di extended cut. Questo, però, dipenderà ovviamente dagli incassi della prima versione, e dalla disponibilità dei fan a pagare eventualmente un biglietto aggiuntivo per vedersi i minuti extra…senza contare tutto il materiale che uscirà in formato DVD e Bluray.

Un altro aspetto che amo – continua Roven – è la realizzazione della nostra visione: stiamo reclutando gli autori più ricchi di talento per creare quello che io chiamo Sandbox (tipo una sala di composizione).
Il Sandbox di base è composto fondamentalmente dai personaggi della Justice League. Ognuno di loro avrà il suo capitolo e tutti saranno collegati.
Ogni personaggio si muoverà su una timeline che porterà a Justice League 2, ma interagiranno anche negli altri film.
Ma non solo, ad esempio, i film su The Flash (Ezra Miller) e Aquaman (Jason Momoa) usciranno dopo il primo Justice League e vedremo i personaggi evolversi a partire da quell’evento, non saranno mai scollegati dalla trama principale.
La Wonder Woman che vedremo nella Justice League arriverà con alle spalle gli eventi di Batman v Superman.
A meno che non sia importante raccontare qualcosa che sia accaduto loro in passato per meglio raccontare il personaggio, per cui il loro film sarà anche una Origins. In questo caso servirà a capire come il personaggio è diventato quello che avrete visto in Justice League.
Roven ha altresì dichiarato che entro la fine dell’anno, un nuovo trailer – probabilmente quello finale – sarà pubblicato presto online per la nostra gioia.

Ma noi fans siamo talmente curiosi che ci attacchiamo a tutto pur di avere altre nuove anticipazioni, così a rivelare il climax del film diretto da Zack Snyder abbiamo pensato che potrebbe essere il nuovo set del film della LEGO. E sottolineiamo sembra, perché con i prodotti LEGO non si è mai sicuri: delle volte ricreano fedelmente il film e altre volte, invece, inventano scenari che non troveranno riscontro sul grande schermo. Pare che nel film della Lego Batman, Superman e Wonder Woman combattono contro un Lex Luthor a bordo di un elicottero fatto di Kryptonite…chissa’ se lo vedremo anche sul grande schermo?

Ma, a proposito del soggetto del film, un interessante dettaglio legato alla trama di Batman v Superman arriva dal plot ufficiale comparso in una catena di multisala inglese che recita così:
L’atteso scontro tra i due supereroi per eccellenza sta per cominciare, e cambierà le loro vite per sempre.
Clark Kent non si fida di questo misterioso vigilante mascherato, Bruce Wayne non si fida dell’alieno che ha quasi raso al suolo Metropolis.
E Lex Luthor, che odia Superman più di chiunque, li sta manipolando entrambi per il suo misterioso e malato obiettivo finale.

Batman v Superman: Dawn of Justice avrà un merchandising esplosivo e noi siamo in grado di proporvi anche le nuove action figures Mattel che aveva già messo in mostra al San Diego Comic-Con tanti giocattoli assortiti e repliche prop del materiale di scena.

Batman v Superman - Mattel

Batman v Superman – Mattel

L’UNIVERSO DC COMICS AL CINEMA

L’approccio che segue l’Universo Dc è molto diverso dall’Universo Cinematografico Marvel, in quanto il primo introdurrà i supereroi in un cross-over, dando per scontate le loro origini per poi riproporli successivamente in film auto conclusivi e a se stanti. Tutto inizierà con Batman v Superman il prossimo 24 marzo: «Tutto quello che stiamo facendo è ben piantato a terra. È tutta una grande storia», ha rivelato Snyder ad Empire: «Per prima cosa c’è stato il concept della Justice League. Gli altri film, poi, sono arrivati per supportare quello. Questi sono i nostri Wonder Woman o Aquaman: hanno i loro concept creativi a supportarli, ma servono alla Justice League per la venuta complessiva di tutti gli eroi».
Tutto ciò non comporterà restrizioni per i registi che si occuperanno dei film stand-alone, precisa Snyder, anche se poi lui seguirà molto da vicino ogni progetto dell’Universo Esteso Dc: «Voglio che tutti gli altri registi possano sentirsi a proprio agio nel fare ciò che ritengono più opportuno per i loro film, ma allo stesso tempo c’è da occuparsi di un grande universo interconnesso. Ho dato a tutti un sorprendente accesso alla nostra storia, secondo me, e a quello che stiamo facendo. Tutti i film hanno determinati salti concettuali in determinati punti». Snyder non si è voluto sbilanciare molto in merito, ma ha scherzato su quello che la rivista descrive come un cameo “elusivo” per Acquaman (Jason Momoa), promettendo che “Capiremo che esiste“.
Molti fan accusano la Warner di non aver alcun piano in merito ai film DC, ma Empire è stata fortunata nel poter capire come i film auto conclusivi dello studio saranno interconnessi tra di loro e sul come e quando prenderanno posto nell’Universo Esteso. La produttrice Deborah Snyder ha descritto il tutto come: «Una sorta di linea temporale di ciò che ogni film è, del dove sta andando e di come entrerà in relazione con le altre pellicole».
Infine, il produttore Charles Rover ha rivelato ulteriori dettagli sul come tutti i film possano coesistere nello stesso universo senza restrizioni per i vari registi: «Lo chiamiamo sandbox. Ha dei limiti tutto intorno, ma tutti possono giocarci. In Suicide Squad, ad esempio, David Ayer ha un sacco di controllo specifico nella propria area sandbox. Anche se attraversa di poco la linea di demarcazione, vediamo se possiamo allargare di poco i nostri confini».
Nel frattempo tra le pagine del magazine Empire sono state pubblicate nuove foto scattate sul set di Batman v Superman: Dawn of Justice, il film diretto da Zack Snyder con protagonisti Ben Affleck e Henry Cavill nel ruolo dei due iconici personaggi dei fumetti.
Gli scatti mostrano lo scontro tra i due eroi, Jeremy Irons nella parte di Alfred, Gal Gadot mentre interpreta Diana Prince, e qualche attimo di pausa durante le riprese.
10984136_939515756086455_6739222729703983040_n superman1_jpg_1400x0_q85 superman2_jpg_1400x0_q85 superman3_jpg_1400x0_q85 superman4_jpg_1400x0_q85 superman5_jpg_1400x0_q85

Batman V Superman: nuove dichiarazioni di Aquaman e Wonder Woman

Superman v Batman: Dawn of Justice - Il costume di Aquaman

Superman v Batman: Dawn of Justice – Il costume di Aquaman

Dopo l’annuncio ufficiale l’attore Jason Momoa continua a rivelare dettagli su Aquaman e sul prossimo atteso Batman V Superman, ma soprattutto sul film da solista sul suo personaggio. Ebbene oggi il noto sito americano USA Today ha parlato con l’attore proprio riguardo al Re di Atlantis, confermando che egli interpreterà la prima incarnazione nel DC Cinematic Universe e esprimendo grande entusiasmo sulla possibilità di lavorare con Zach Snyder.

“E’ un onore lavorare con Zach. Mi ha letteralmente sbalordito quando mi ha detto cosa voleva fare con il personaggio e che cosa vuole fare con il mondo. Non abbiamo ancora un copione su alcune cose ma io ascolto le sue idee. Mi fido di lui. La gente mi conosce perché interpreto sempre personaggi grezzi e ora posso vedere le cose in modo diverso, sarà emozionante per i miei bambini vedermi insieme a Batman, Wonder Woman e Superman”

Come sappiamo nel film, a fianco di Henry Cavill (Superman) e Ben Affleck (Batman), farà il debutto nell’universo DC anche l’israeliana Gal Gadot, che presterà il proprio corpo all’amazzone Woder Woman. Proprio in virtù di questo primo approccio con un mondo sempre soggetto a facili critiche, l’attrice ha recentemente risposto alle critiche ricevute e ha svelato piccoli dettagli della sua personale visione di Wonder Woman.

Nel corso di una recente intervista, Gal Gadot ha parlato di alcune critiche ricevute su come il suo tipo di corpo non fosse giusto per Wonder Woman, dei poteri del suo personaggio e di quanto tempo ha dovuto aspettare prima di avere la conferma che il ruolo sarebbe stato suo:

Wonder Woman Gal Gadot

Wonder Woman Gal Gadot

Non ho mai dovuto aspettare così a lungo per una risposta. E’ stato un mese e mezzo di tortura. E’ stato un giro folle sulle montagne russe. Non potevo parlarne con nessuno. Un giorno mi hanno promesso una risposta mentre volavo a NY per un lavoro. Quando l’aereo è atterrato ho visto che avevo un sacco di chiamate perse. Ho chiamato il mio agente ancora seduta in aereo con la cintura allacciata. Mi ha detto “Congratulazioni! Hai la parte”. Durante il volo ero seduta accanto ad un uomo veramente gentile. Uno scienziato del Weizmann Institute of Science. Ha parlato l’intero volo di fisica quantistica. Ora immaginatemi seduta in aereo, alla ricerca di un po’ di privacy, mentre metto la testa tra le mie gambe e comincio a gridare ‘Oh mio Dio!’ ancora e ancora, perché non riuscivo proprio a crederci. Poi ho riagganciato il telefono e lui mi guarda come per dire ‘cosa è successo?’ e mi chiede se va tutto bene. Gli dico ‘non posso davvero dire nulla, ma probabilmente lo leggerete domani sul giornale”.

La Gadot ha anche parlato della sua preparazione per interpretare Wonder Woman:

E’ stato molto intenso. Quando ero giovane ero un vero maschiaccio quindi ho davvero apprezzato l’esperienza. Vedo mia figlia Alma che si vuole vestire come una principessa e mettere il rossetto e questo mi sorprende. Ho chiesto a mia madre se era troppo, ma lei ha detto che tutto quello che volevo allora era di giocare a pallone, sudare e sbucciarmi le ginocchia.

Quando le è stato chiesto delle critiche ricevute riguardo al suo tipo di corpo che alcuni fan considerano inadatto a Wonder Woman, l’attrice ha risposto:

Non essere timido. Dicevano che ero troppo magra e che le mie tette erano troppo piccole. Non sono così fortunata e non c’è stato niente nella mia vita che è andato subito liscio. Quando ero più giovane avrei preso molto male le critiche. Ma ora per lo più mi divertono. Le vere amazzoni avevano un seno di cui non dovessero preoccuparsi quando tiravano con l’arco. Quindi non sarà come le amazzoni reali. Ci piacerebbe far contenti tutti, ma non possiamo.

Quando le è stato chiesto se si fosse offesa per le critiche, l’attrice ha detto:

“No dopo che qui, in Israele, mi hanno chiesto se avevo disturbi alimentari e perché sono così magra, hanno detto che la mia testa era troppo grande e il mio corpo era come un manico di scopa. Sono solo chiacchiere vuote. Capisco che una parte di quello che sto facendo mi espone e che parte di questa esposizione include l’essere sotto il fuoco (della critica). Non potrò mai dare per scontato il lavoro che ho in questo momento. (in realtà lei ha usato il detto ‘Io non sputo nel pozzo da cui bevo’. E’ una frase in ebraico che equivale a “non sputare nel piatto in cui mangi”). Interpretare Wonder Woman è un’opportunità da una volta nella vita. Non posso descrivere quanto io abbia voluto interpretare questo personaggio senza nemmeno saperlo. Ho incontrato un sacco di persone del settore a Los Angeles per le riunioni. Mi hanno sempre chiesto ‘Qual è il tuo ruolo da sogno?’ e io non ho mai saputo definirlo. Ho sempre risposto che volevo interpretare una donna forte e che fosse una esempio di emancipazione femminile. Io non voglio interpretare una damigella in pericolo che deve essere salvata. Non mi piace quando le donne nei film sono mostrate come vittime. Ho sempre pensato che se avessi potuto inviare un messaggio lo avrei fatto mostrando il lato forte di una donna e come sa gestire situazioni difficili.

Alla domanda sui poteri del suo personaggio, Gal Gadot si dice entusiasta di interpretare una donna così forte e dotata:

Sì interpreterò la più forte e potente donna di sempre – Wonder Woman. Sono così grata e ringrazio Dio ogni giorno. Voglio divorarlo e godere di ogni boccone. Lei ha una resistenza incredibile. Lei è eccezionalmente forte. Lei…. può saltare molto in alto e praticamente volare. Lei conosce tonnellate di stili di arti marziali. Lei è una donna forte e importante.
Fonte: [Comic Book Movie]

Superman v Batman : Il costume di Aquaman

Il regista dell’atteso film Batman v Superman: Dawn of Justice, Zack Snyder ha da poco rilasciato la prima foto ufficiale di Jason Momoa come Aquaman:

C’è un solo vero Re. #unitetheseven pic.twitter.com/RDFG8jbuI6
– ZackSnyder (ZackSnyder) 20 febbraio 2015

Il tweet di Snyder, e conseguente foto, contiene le parole “Unite The Seven”. Non è chiaro se si tratta di un riferimento al soprannome di Aquaman, il re dei sette mari, o forse ci si può aspettare più foto dei restanti membri Justice League.

Jason Momoa interpreterà Aquaman per la prima volta in Batman v Superman: Dawn of Justice il 25 marzo 2016, successivamente sarà in Justice League Part One (novembre 2017), in Aquaman (27 luglio 2018) e in Justice League Part Two (giugno 2019).

Intanto il sito internet Badass Digest rivela nuovi potenziali dettagli su Batman v Superman: Dawn of Justice. Infatti l’autore del pezzo, Devin Faraci, afferma: “La sceneggiatura che ho letto io ha Superman, Batman, Wonder Woman, Flash, Aquaman e Cyborg. Non c’è nessun ‘settimo’, anche se credo sia potenzialmente Lanterna Verde che, però, apparirà in Justice League. Ho sentito che Lanterna Verde non apparirà prima della fine di Justice League – Parte 1 ma questa è una cosa che potrebbe esser cambiata. Chissà potrebbe apparire addirittura in Batman v Superman”. Badass Digest, inoltre, afferma “Le apparizioni di Aquaman e Flash in Batman v Superman sono molto brevi. Dei camei”.

AGGIORNAMENTO DEL 27.02.2015

Jason Momoa, intervistato da EW, ha parlato del poster di Batman v Superman: Dawn of Justice incentrato sul suo Aquaman, rilasciato la settimana scorsa: “E’ stato uno shock. Doveva essere una sorpresa nel 2016. Ho mantenuto il segreto a lungo ma Zack Snyder mi ha chiamato e mi ha detto ‘posto la foto in questo momento’. E’ un genio e lo amo. E’ stato emozionante vederla online”.
Momoa ha spiegato che Snyder ha delle grandi idee per l’Universo DC Comics ma che, per ora, Aquaman non è stato protagonista di scene d’azione: “Non abbiamo ancora girato sequenze d’azione. Justice League è ancora lontano. Ma non vedo l’ora di girarlo.”. Quindi non avrà un ruolo enorme in Batman v Superman? “E’ Batman v Superman, non è il mio film” afferma “E’ la prima volta che li vediamo insieme sul grande schermo, non vedo l’ora”.

Cosa pensate di questo Aquaman? Vi convince la scelta di una versione così diversa dall’immagine tipica dell’eroe? E che ripercussioni avrà sulle origini del personaggio?

Superman v Batman: Dawn of Justice - Il costume di Aquaman

Superman v Batman: Dawn of Justice – Il costume di Aquaman