L’UNIVERSO DC COMICS AL CINEMA

L’approccio che segue l’Universo Dc è molto diverso dall’Universo Cinematografico Marvel, in quanto il primo introdurrà i supereroi in un cross-over, dando per scontate le loro origini per poi riproporli successivamente in film auto conclusivi e a se stanti. Tutto inizierà con Batman v Superman il prossimo 24 marzo: «Tutto quello che stiamo facendo è ben piantato a terra. È tutta una grande storia», ha rivelato Snyder ad Empire: «Per prima cosa c’è stato il concept della Justice League. Gli altri film, poi, sono arrivati per supportare quello. Questi sono i nostri Wonder Woman o Aquaman: hanno i loro concept creativi a supportarli, ma servono alla Justice League per la venuta complessiva di tutti gli eroi».
Tutto ciò non comporterà restrizioni per i registi che si occuperanno dei film stand-alone, precisa Snyder, anche se poi lui seguirà molto da vicino ogni progetto dell’Universo Esteso Dc: «Voglio che tutti gli altri registi possano sentirsi a proprio agio nel fare ciò che ritengono più opportuno per i loro film, ma allo stesso tempo c’è da occuparsi di un grande universo interconnesso. Ho dato a tutti un sorprendente accesso alla nostra storia, secondo me, e a quello che stiamo facendo. Tutti i film hanno determinati salti concettuali in determinati punti». Snyder non si è voluto sbilanciare molto in merito, ma ha scherzato su quello che la rivista descrive come un cameo “elusivo” per Acquaman (Jason Momoa), promettendo che “Capiremo che esiste“.
Molti fan accusano la Warner di non aver alcun piano in merito ai film DC, ma Empire è stata fortunata nel poter capire come i film auto conclusivi dello studio saranno interconnessi tra di loro e sul come e quando prenderanno posto nell’Universo Esteso. La produttrice Deborah Snyder ha descritto il tutto come: «Una sorta di linea temporale di ciò che ogni film è, del dove sta andando e di come entrerà in relazione con le altre pellicole».
Infine, il produttore Charles Rover ha rivelato ulteriori dettagli sul come tutti i film possano coesistere nello stesso universo senza restrizioni per i vari registi: «Lo chiamiamo sandbox. Ha dei limiti tutto intorno, ma tutti possono giocarci. In Suicide Squad, ad esempio, David Ayer ha un sacco di controllo specifico nella propria area sandbox. Anche se attraversa di poco la linea di demarcazione, vediamo se possiamo allargare di poco i nostri confini».
Nel frattempo tra le pagine del magazine Empire sono state pubblicate nuove foto scattate sul set di Batman v Superman: Dawn of Justice, il film diretto da Zack Snyder con protagonisti Ben Affleck e Henry Cavill nel ruolo dei due iconici personaggi dei fumetti.
Gli scatti mostrano lo scontro tra i due eroi, Jeremy Irons nella parte di Alfred, Gal Gadot mentre interpreta Diana Prince, e qualche attimo di pausa durante le riprese.
10984136_939515756086455_6739222729703983040_n superman1_jpg_1400x0_q85 superman2_jpg_1400x0_q85 superman3_jpg_1400x0_q85 superman4_jpg_1400x0_q85 superman5_jpg_1400x0_q85
Annunci

Batman V Superman: nuove dichiarazioni di Aquaman e Wonder Woman

Superman v Batman: Dawn of Justice - Il costume di Aquaman

Superman v Batman: Dawn of Justice – Il costume di Aquaman

Dopo l’annuncio ufficiale l’attore Jason Momoa continua a rivelare dettagli su Aquaman e sul prossimo atteso Batman V Superman, ma soprattutto sul film da solista sul suo personaggio. Ebbene oggi il noto sito americano USA Today ha parlato con l’attore proprio riguardo al Re di Atlantis, confermando che egli interpreterà la prima incarnazione nel DC Cinematic Universe e esprimendo grande entusiasmo sulla possibilità di lavorare con Zach Snyder.

“E’ un onore lavorare con Zach. Mi ha letteralmente sbalordito quando mi ha detto cosa voleva fare con il personaggio e che cosa vuole fare con il mondo. Non abbiamo ancora un copione su alcune cose ma io ascolto le sue idee. Mi fido di lui. La gente mi conosce perché interpreto sempre personaggi grezzi e ora posso vedere le cose in modo diverso, sarà emozionante per i miei bambini vedermi insieme a Batman, Wonder Woman e Superman”

Come sappiamo nel film, a fianco di Henry Cavill (Superman) e Ben Affleck (Batman), farà il debutto nell’universo DC anche l’israeliana Gal Gadot, che presterà il proprio corpo all’amazzone Woder Woman. Proprio in virtù di questo primo approccio con un mondo sempre soggetto a facili critiche, l’attrice ha recentemente risposto alle critiche ricevute e ha svelato piccoli dettagli della sua personale visione di Wonder Woman.

Nel corso di una recente intervista, Gal Gadot ha parlato di alcune critiche ricevute su come il suo tipo di corpo non fosse giusto per Wonder Woman, dei poteri del suo personaggio e di quanto tempo ha dovuto aspettare prima di avere la conferma che il ruolo sarebbe stato suo:

Wonder Woman Gal Gadot

Wonder Woman Gal Gadot

Non ho mai dovuto aspettare così a lungo per una risposta. E’ stato un mese e mezzo di tortura. E’ stato un giro folle sulle montagne russe. Non potevo parlarne con nessuno. Un giorno mi hanno promesso una risposta mentre volavo a NY per un lavoro. Quando l’aereo è atterrato ho visto che avevo un sacco di chiamate perse. Ho chiamato il mio agente ancora seduta in aereo con la cintura allacciata. Mi ha detto “Congratulazioni! Hai la parte”. Durante il volo ero seduta accanto ad un uomo veramente gentile. Uno scienziato del Weizmann Institute of Science. Ha parlato l’intero volo di fisica quantistica. Ora immaginatemi seduta in aereo, alla ricerca di un po’ di privacy, mentre metto la testa tra le mie gambe e comincio a gridare ‘Oh mio Dio!’ ancora e ancora, perché non riuscivo proprio a crederci. Poi ho riagganciato il telefono e lui mi guarda come per dire ‘cosa è successo?’ e mi chiede se va tutto bene. Gli dico ‘non posso davvero dire nulla, ma probabilmente lo leggerete domani sul giornale”.

La Gadot ha anche parlato della sua preparazione per interpretare Wonder Woman:

E’ stato molto intenso. Quando ero giovane ero un vero maschiaccio quindi ho davvero apprezzato l’esperienza. Vedo mia figlia Alma che si vuole vestire come una principessa e mettere il rossetto e questo mi sorprende. Ho chiesto a mia madre se era troppo, ma lei ha detto che tutto quello che volevo allora era di giocare a pallone, sudare e sbucciarmi le ginocchia.

Quando le è stato chiesto delle critiche ricevute riguardo al suo tipo di corpo che alcuni fan considerano inadatto a Wonder Woman, l’attrice ha risposto:

Non essere timido. Dicevano che ero troppo magra e che le mie tette erano troppo piccole. Non sono così fortunata e non c’è stato niente nella mia vita che è andato subito liscio. Quando ero più giovane avrei preso molto male le critiche. Ma ora per lo più mi divertono. Le vere amazzoni avevano un seno di cui non dovessero preoccuparsi quando tiravano con l’arco. Quindi non sarà come le amazzoni reali. Ci piacerebbe far contenti tutti, ma non possiamo.

Quando le è stato chiesto se si fosse offesa per le critiche, l’attrice ha detto:

“No dopo che qui, in Israele, mi hanno chiesto se avevo disturbi alimentari e perché sono così magra, hanno detto che la mia testa era troppo grande e il mio corpo era come un manico di scopa. Sono solo chiacchiere vuote. Capisco che una parte di quello che sto facendo mi espone e che parte di questa esposizione include l’essere sotto il fuoco (della critica). Non potrò mai dare per scontato il lavoro che ho in questo momento. (in realtà lei ha usato il detto ‘Io non sputo nel pozzo da cui bevo’. E’ una frase in ebraico che equivale a “non sputare nel piatto in cui mangi”). Interpretare Wonder Woman è un’opportunità da una volta nella vita. Non posso descrivere quanto io abbia voluto interpretare questo personaggio senza nemmeno saperlo. Ho incontrato un sacco di persone del settore a Los Angeles per le riunioni. Mi hanno sempre chiesto ‘Qual è il tuo ruolo da sogno?’ e io non ho mai saputo definirlo. Ho sempre risposto che volevo interpretare una donna forte e che fosse una esempio di emancipazione femminile. Io non voglio interpretare una damigella in pericolo che deve essere salvata. Non mi piace quando le donne nei film sono mostrate come vittime. Ho sempre pensato che se avessi potuto inviare un messaggio lo avrei fatto mostrando il lato forte di una donna e come sa gestire situazioni difficili.

Alla domanda sui poteri del suo personaggio, Gal Gadot si dice entusiasta di interpretare una donna così forte e dotata:

Sì interpreterò la più forte e potente donna di sempre – Wonder Woman. Sono così grata e ringrazio Dio ogni giorno. Voglio divorarlo e godere di ogni boccone. Lei ha una resistenza incredibile. Lei è eccezionalmente forte. Lei…. può saltare molto in alto e praticamente volare. Lei conosce tonnellate di stili di arti marziali. Lei è una donna forte e importante.
Fonte: [Comic Book Movie]

Superman v Batman : Il costume di Aquaman

Il regista dell’atteso film Batman v Superman: Dawn of Justice, Zack Snyder ha da poco rilasciato la prima foto ufficiale di Jason Momoa come Aquaman:

C’è un solo vero Re. #unitetheseven pic.twitter.com/RDFG8jbuI6
– ZackSnyder (ZackSnyder) 20 febbraio 2015

Il tweet di Snyder, e conseguente foto, contiene le parole “Unite The Seven”. Non è chiaro se si tratta di un riferimento al soprannome di Aquaman, il re dei sette mari, o forse ci si può aspettare più foto dei restanti membri Justice League.

Jason Momoa interpreterà Aquaman per la prima volta in Batman v Superman: Dawn of Justice il 25 marzo 2016, successivamente sarà in Justice League Part One (novembre 2017), in Aquaman (27 luglio 2018) e in Justice League Part Two (giugno 2019).

Intanto il sito internet Badass Digest rivela nuovi potenziali dettagli su Batman v Superman: Dawn of Justice. Infatti l’autore del pezzo, Devin Faraci, afferma: “La sceneggiatura che ho letto io ha Superman, Batman, Wonder Woman, Flash, Aquaman e Cyborg. Non c’è nessun ‘settimo’, anche se credo sia potenzialmente Lanterna Verde che, però, apparirà in Justice League. Ho sentito che Lanterna Verde non apparirà prima della fine di Justice League – Parte 1 ma questa è una cosa che potrebbe esser cambiata. Chissà potrebbe apparire addirittura in Batman v Superman”. Badass Digest, inoltre, afferma “Le apparizioni di Aquaman e Flash in Batman v Superman sono molto brevi. Dei camei”.

AGGIORNAMENTO DEL 27.02.2015

Jason Momoa, intervistato da EW, ha parlato del poster di Batman v Superman: Dawn of Justice incentrato sul suo Aquaman, rilasciato la settimana scorsa: “E’ stato uno shock. Doveva essere una sorpresa nel 2016. Ho mantenuto il segreto a lungo ma Zack Snyder mi ha chiamato e mi ha detto ‘posto la foto in questo momento’. E’ un genio e lo amo. E’ stato emozionante vederla online”.
Momoa ha spiegato che Snyder ha delle grandi idee per l’Universo DC Comics ma che, per ora, Aquaman non è stato protagonista di scene d’azione: “Non abbiamo ancora girato sequenze d’azione. Justice League è ancora lontano. Ma non vedo l’ora di girarlo.”. Quindi non avrà un ruolo enorme in Batman v Superman? “E’ Batman v Superman, non è il mio film” afferma “E’ la prima volta che li vediamo insieme sul grande schermo, non vedo l’ora”.

Cosa pensate di questo Aquaman? Vi convince la scelta di una versione così diversa dall’immagine tipica dell’eroe? E che ripercussioni avrà sulle origini del personaggio?

Superman v Batman: Dawn of Justice - Il costume di Aquaman

Superman v Batman: Dawn of Justice – Il costume di Aquaman