Oscar 2017: statuetta per il trucco e acconciatura a Suicide Squad, un premio italiano

I make up artist Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini vincono la statuetta per Suicide Squad. Un pezzetto di cinema italiano agli 89esimi premi Oscar, con due professionisti che lavorano sui set del grande cinema internazionale. Bertolazzi dedica il premio “a tutti i migranti” e aggiunge “Se non ti senti Joker ho fallito”.

Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson

Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson

Dopo aver vinto, con l’interpretazione di Margot Robbie quale “migliore attrice in un film d’azione” il 22° premio annuale Critics’ Choice Awards,  arriva il premio per il trucco e acconciatura degli Oscar 2017. Ed è un riconoscimento che finalmente parla italiano: perché insieme a Christopher Nelson gli altri due vincitori della statuetta per il film sono i make up artist Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini.

«Io arrivo dall’italia quindi questo Oscar lo dedico a tutti gli immigrati». La prima e unica emozione tricolore nella notte di Los Angeles che ha atteso invano «Fuocoammare» di Gianfranco Rosi, ce la regala Alessandro Bertolazzi, piemontese di Vercelli. «Grazie, voglio parlare, devo parlare, ho aspettato per 50 anni e forse di più», ha dichiarato sul palco, rendendo omaggio anche alla moglie Giovanna che lo ha sostenuto «per tutta la vita». Stringe forte in mano la statuetta dell’Oscar che ha appena vinto con l’altro italiano Giorgio Gregorini. Alessandro Bertolazzi ha aggiunto:

Con loro, premiato anche l’americano Christopher Nelson (è nato a Pittsburgh ma vive a Los Angeles da quando aveva 15 anni). In tre hanno vinto l’Oscar per il Miglior make up, con il film «Suicide Squad» (scritto e diretto da David Ayer) e sempre in tre hanno truccato per circa tre ore al giorno i super criminali Margot Robbie e Will Smith.

Sulla carta il film favorito per l’Oscar era Star Trek Beyond, che i bookmakers davano a 1,33, ma visto che questa è l’unica categoria con tre candidati invece della solita cinquina, le chances di Suicide Squad, dato a 5, erano consistenti. Naturalmente per quel bizzarro impasto di commedia e fantascienza che è Suicide Squad, tratto dai fumetti della Dc Comics, l’apporto di trucco e acconciatura è un elemento assolutamente determinante per definire stile del racconto e carattere dei personaggi. Basti pensare infatti all’incredibile lavoro compiuto per il Joker di Jared Leto e l’Harley Quinn di Margot Robbie, due veri capolavori del make up.

Chi sono i nostri designer? Ve lo avevamo anticipato qui parlando in maniera piu’ approfondita del trucco realizzato per il film.

 

Annunci

Il mio personale ricordo di Yvonne Craig

Ciao a tutti. Non avrei mai voluto scrivere queste righe, ma la vita, si sa è ciò che è: ha un inizio ed una fine. Nella notte di lunedì 17 Agosto 2015, nella sua casa nelle Pacific Palisades , all’età di 78 anni, si è spenta Yvonne Joyce Craig, la nostra interprete di Batgirl nella celebre serie tv anni ’60 di Batman. E’ morta a causa di un cancro al seno che si è espanso al fegato. Ve ne parlo in termini tristi, perché ho avuto il piacere di conoscere personalmente la sig.ra Craig ad Aprile del 2001 a Los Angeles durante una convention dedicata alle serie televisive. Era una signora allegra che certamente amava e sorrideva alla vita. Porterò sempre con me un ricordo così dolce e tenero di questa donna che all’epoca aveva 64 anni. Condivido nuovamente con voi le mie fotografie con lei e i suoi autografi. Ricordo che comprai presso il suo banco la foto in cui lei appare sulla sua Bat-moto e le chiesi di autografarmela.

batgirl_1

Lei, con il suo ancora splendido sorriso, mi chiese di dove fossi. Quando le dissi che venivo dall’Italia, lei mi disse che era stata a Roma e che amava fare colazione con cornetto e cappuccino ricordando perfettamente in lingua italiana il nome di questi due alimenti. Con lei ho avuto la fortuna di scattare un paio di foto e poi mi allontanai.

Batgirl yvonne_craig 1

 

 

Ricordo che ero la persona più felice del mondo. Non avrei mai pensato di averla potuta conoscere.  Durante  la convention ho trovato una persona che vendeva una videocassetta che conteneva bloopers e altre rarità della serie di Batman degli anni 60. Avrei mai potuto farmela sfuggire? Certo che no. Ho comprato la video cassetta che era in formato NTSC con la foto in copertina in cui appariva il mitico trio: Adam West e Burt Ward e proprio lei Yvonne Craig. Una volta fatto l’acquisto sono tornato al banco della sig.ra Craig che mi fece il suo autografo anche sulla copertina della videocassetta. Ora, quella anziana ma ancora bella signora, non è più con noi.

Una VHS contenente tante rarità della vecchia serie televisiva degli anni 60.

Una VHS contenente tante rarità della vecchia serie televisiva degli anni 60.

Proprio lei che quando nel 1988 uscì il fumetto Batman: The Killing Joke (che potete leggere qui) e vide il suo personaggio subire la tragica evoluzione ad opera del Joker che la costrinse su una sedia a rotelle, si dimostrò molto polemica nei confronti della DC Comics. Sono certo, che nel nostro immaginario, continueremo a pensarla ancora come la bellissima Marta, la schiava di Orione dalla pelle verde che interpreta nell’episodio della terza stagione di Star Trek Il sogno di un folle, oppure (ho appena visto il film di Guy Ritchie Operazione U.N.C.L.E.) come colei che aiuta a risolvere il mistero di un veleno che mette a rischio il cervello nell’episodio del 1965 The Brain Killer Affair dalla serie Organizzazione U.N.C.L.E. Ma certamente, per noi, inguaribili romantici e amanti del personaggio di Batman, rimarrà sempre la nostra Batgirl. Riposa in pace signora Craig, i tuoi fans non ti dimenticheranno mai.

Batman v Superman: Dawn of Justice: anticipazioni video – Backstage

Batman v Superman: Dawn of Justice è un film diretto da Zack Snyder, in uscita nel 2016.
Basato sui personaggi di Batman e Superman dei fumetti DC Comics, è il sequel de L’uomo d’acciaio del 2013 e la seconda pellicola dell’universo cinematografico DC Comics. Il film è scritto da Chris Terrio e David S. Goyer ed è interpretato da Henry Cavill, Ben Affleck, Amy Adams, Jesse Eisenberg, Diane Lane, Laurence Fishburne, Jeremy Irons, Holly Hunter e Gal Gadot.
Il film è stato annunciato al San Diego Comic-Con 2013. Nel giugno 2013 sia Snyder sia Goyer, regista e sceneggiatore del primo film, confermarono il loro ritorno. Le riprese di seconda unità sono cominciate all’East Los Angeles College nell’ottobre 2013, mentre le riprese principali sono cominciate nel maggio 2014 a Detroit e si sono concluse nel dicembre dello stesso anno.
A questo proposito ho pensato di farvi cosa gradita nel raggranellare qui e li’ dei filmati che vi anticipano qualcosa che presto vedremo tutti sul grande schermo.

08.07.2014 – Batman vs Superman stato girato a Detroit.
Riprese prinicipali
Breve clip di scena stato girato.

08.08.2014 – Questo avviene il giorno 2 di riprese nel centro di Detroit.
Riprese prinicipali.
Guarda come Zack Snyder dirige l’azione e passa attraverso procedure dettagliate delle scene dell’inseguimento tra auto con Bruce Wayne Stuntman.

17.09.2014 – Riprese di una scena per quel film upcomming in una località segreta situata a Detroit.
Riprese prinicipali.
Questa scena mostra la BAT MOBILE in azione

08.11.2014 Il film ha lasciato la sua residenza a Detroit, e si è trasferito a Chicago, dove hanno filmato per circa 5 giorni.

Ecco una clip in mostra Henry Cavill e Amy Adams a fare una scena insieme.

A proposito del termine delle riprese del film, mi fa piacere ricordare il nostro breve articolo che potete leggere qui.

E’ morto Leonard Nimoy: il sig. Spock

Il Signor Spock è un personaggio della serie televisiva Star Trek, interpretato da Leonard Nimoy nella serie televisiva e nei film; nell’undicesima pellicola del 2009 la versione giovane del personaggio è interpretata da Zachary Quinto. Il vulcaniano dalle orecchie a punta (che in realtà è per metà umano) è uno dei più famosi personaggi della fantascienza e della televisione.
Oggi, 27 febbraio 2015, e’ morto nella mattinata nella sua casa di Los Angeles proprio l’attore che lo interpretava: Leonard Nimoy. Aveva 83 anni. Tempo fa aveva annunciato di essere malato di una gravissima malattia polmonare nonostante avesse smesso di fumare oltre 30 anni fa. Lo aveva annunciato su Twitter lo stesso Nimoy a febbraio del 2014 commentando: “comunque troppo tardi”.
Il nostro blog gli vuole rendere omaggio, in quanto le contaminazioni di Star Trek, anche in passato si sono spesso incrociate nei fumetti con il nostro Crociato Incappucciato, cosi’ come testimoniano le copertine qui sotto. Buon viaggio sig. Spock.

348

Justice League America e Star Trek

BatmanandCaptainKirk

Batman The Brave and the Bold e il Capitano Kirk di Star Trek

 

La colonna sonora di The Dark Knight Rises in nomination

E’ stata comunicata la data scelta per la cinquantacinquesima edizione dei Grammy Awards. Ancora una volta definita come “music’s biggest night”, la manifestazione si terrà il 10 febbraio 2013 e, negli USA, sarà trasmessa in diretta (20-23,30 ora locale) dallo Staples Center di Los Angeles.
Hans Zimmer con la colonna sonora di The Dark Knight Rises e’ stato nominato per la miglior colonna sonora nella cinquantacinquesima edizione dei Grammy Awards e gareggerà nella categoria “Best Score Soundtrack for Visual Media” contro altri candidati, di altre OST come The Adventures of Tintin, The Artist, The Girl with the Dragon Tattoo, Hugo e Journey il videogioco d’esplorazione e interazione sperimentale disponibile su PlayStation Network.
Zimmer ha vinto quattro Grammy Awards, con la sua vittoria ultima delle quali nel 2009 per Il Cavaliere Oscuro.
Read more at http://batman-news.com/#a1AZPOxfBxw33Afc.99

TDK OST

TDK OST