Batman Beyond rivela una nuova interpretazione di Damian Wayne

Le ultime novità della collana Batman Beyond, incentrate principalmente sul personaggio di Damian Wayne, il figlio di Bruce Wayne.

Damian Wayne è l’ultimo a sinistra – Illustrazione per gli 80 anni di Robin eseguita dal disegnatore Paolo Spadot

Nel numero 45 di Batman Beyond, run scritta da Dan Jurgen assisteremo ad una trasformazione molto rilevante nella vita del nipote di Ra’s al Ghul e capo della Lega degli Assassini. Ecco la riepilogo ufficiale condiviso dalla DC Comics: “Batman Beyond e Damian Wayne saranno costretti a unire le loro forze per impedire a Mr. Zero e ai suoi alleati estremisti di rendere Gotham City un deserto di ghiaccio. Damian dovrà mettere da parte i sentimenti che prova nei confronti di Batman Beyond e allearsi con lui per sperare di avere una chance di sconfiggere Mr. Zero“.

 

Sembra quindi che i due personaggi saranno costretti ad allearsi per impedire il piano di Mr. Zero e dei suoi seguaci, che è riuscito a prendere possesso dell’organizzazione fondata da Damian Wayne. Il nuovo numero della collana è già disponibile per l’acquisto, in versione cartacea o digitale, venduto negli shop online di Amazon, ComiXology e nelle fumetterie americane. Per concludere la notizia, vi segnaliamo il nostro riassunto degli ultimi avvenimenti della Joker Warevento che ha sconvolto il mondo di Batman.

Fonte [ComicBook]

Annunciato Batman: Earth One – Volume 3

L’etichetta “Terra Uno” inaugurata dalla DC Comics nel 2010 è una miniserie che riprende le origini con gli stessi presupposti appena stigmatizzati.

UN PO’ DI STORIA

Terra-Uno (o anche Terra-1) è il nome dato a due diversi universi immaginari (versione pre- e post-Crisi dello stesso universo) che comparvero nelle storie a fumetti statunitensi pubblicati dalla DC Comics. La prima Terra-Uno venne nominata in Justice League of America n. 21 (1963), dopo che The Flash n. 123 (1961) spiegò come la versione Golden Age (Terra-Due) dei personaggi come Flash I (Jay Garrick) potessero comparire in storie con protagonisti le loro controparti della Silver Age (Barry Allen). Questa continuità di Terra-Uno comprese gli eroi della Silver Age, inclusa la Justice League of America. Terra-Uno, insieme alle altre quattro Terre sopravvissute del Multiverso DC, furono fuse in un’unica Terra nella miniserie Crisi sulle Terre infinite del 1986. In Crisi infinita, Terra-Uno fu resuscitata e fusa con la prima Terra dell’epoca della pubblicazione, creando così Nuova Terra. Successivamente, in 52, fu creata una nuova versione di Nuova Terra. Parliamo di questo argomento con l’autore Dan Cutali in questa breve intervista.

Le vicende di Terra Uno, ambientate letteralmente su Terra-1, sono state utilizzate anche per rivisitare la figura di Batman tramite una serie di graphic novel che ne attualizzassero le origini. Questo genere di stesura del fumetto ha ispirato altri media, tra cui la versione di Alfred della serie televisiva Gotham: un ex soldato che ha addestrato Bruce Wayne oppure la stessa serie televisiva Pennyworth. Anche nei fumetti di Doomsday Clock ci sono influenze derivanti dalle storie di Terra Uno: il costume futuribile di Batman, ad esempio, è più vicino alla variante di Earth One che a quello utilizzato negli albi in continuity.

BATMAN TERRA 1 – VOL. 1

Nomi come Bruce Wayne, Alfred, il Commissario Gordon e il Pinguino suonano familiari, ma siamo sicuri di conoscere tutto sul Cavaliere Oscuro? Lo scrittore Geoff Johns e il disegnatore Gary Frank si sono uniti per narrare una versione alternativa degli esordi di Batman e della sua guerra al crimine, in una Gotham City oscura e violenta come non mai. Qui potete trovare la nostra recensione.

BATMAN TERRA 1 – VOL. 2

 

Gotham City è allo sbando: non solo la corruzione dilaga in ogni ambiente e a ogni livello, ma un pazzo uccide diverse persone in luoghi pubblici, apparentemente scollegate tra loro, dopo aver posto degli indovinelli. Le notizie, ammantate di leggenda, relative a un mostro che si aggirerebbe nelle fogne e a un giustiziere vestito da pipistrello destabilizzano ancora di più il delicato equilibrio della città. Qui potete trovare la nostra recensione.

BATMAN TERRA 1 – VOL. 3

Nel 2018 Gary Frank, disegnatore di Batman: Earth One, ha confermato tramite il suo profilo Twitter che il terzo volume della collana – pubblicato in Italia da RW-Lion con il titolo di Batman: Terra Uno – sarebbe stato completato poco dopo il termine della maxi-serie bimestrale Doomsday Clock.

Gary Frank per Batman Crime Solver

Lo scrittore Geoff Johns (qui sotto in una foto di archivio con il sottoscritto) ha annunciato che il terzo volume di Batman: Terra Uno è stato completato a giugno, e sta aspettando la decisione di DC per la data di pubblicazione.

Geoff Johns per Batman Crime Solver

“Il terzo volume è finito”, ha detto Johns a David Macho nel suo show su YouTube Dialogos de Comic. “Gary l’ha finito una settimana o due fa, quindi è fatta”.

“Questo è di gran lunga il mio volume preferito”, ha detto Johns, “Gary e io ne siamo davvero contenti. Sono davvero entusiasta che la gente lo potrà leggere”.

Questo terzo volume di Batman: Terra Uno potrebbe essere parte dell’etichetta “Black Label” rivolta ai lettori più adulti a partire dall’età di 17 anni.

Dc Comics: Tynion Iv racconta il piano del Joker in Joker War

Il primo numero di “Joker War” – Batman # 95 – arriverà sugli scaffali USA il 21 luglio 2020. Inizialmente doveva debuttare per Aprile e in seguito Maggio 2020 ma è stato ritardato a causa dell’emergenza sanitaria mondiale che stiamo vivendo. L’evento toccherà tutte le bat-testate ed è proprio lo scrittore che ci racconterà qualcosa sulle intenzioni del nostro signor J. In questa storia vedremo il Cavaliere Oscuro a faccia a faccia con il nuovo villain The Designer e comunque, nonostante ciò, la cover firmata da Tony S. Daniel è interamente dedicata a Joker.

Da quando la run dello scrittore americano è iniziata il nostro Bruce Wayne ha aggiunto al suo arsenale tanti nuovi aggeggi e Tynion IV in un’intervista rilasciata a CBR ha dichiarato che queste nuove armi potrebbero ritorcersi contro il Cavaliere Oscuro.

Lo sceneggiatore ha rivelato:

“Mi piace scrivere le storie per le testate Batman Eternal, Detective Comics e persino per Batman/Teenage Mutant Ninja Turtles, ma il desiderio di raccontare una storia su Batman – focalizzata esclusivamente su Bruce Wayne – è ciò che mi ha spinto dritto nella Batcaverna. Voglio scavare a fondo nella psicologia del personaggio e spingerlo oltre i suoi limiti.

Penso che ora è il momento, inizierò a parlare più apertamente di questo: il Joker metterà le mani sui nuovi giochi che Batman ha costruito, e li userà contro Gotham City; questo è “Joker War” […] Tutti gli strumenti di Batman usati come armi contro la città dal Joker, questo è il concetto di base.

Questa storia è molto importante per Tynion IV e la sua prima intenzione è che sia un’ottima storia. Inoltre, questa ha il compito e l’occasione di dare a tutta la bat-famiglia una strada da seguire.

Voglio raccontare un grande storia, sto scrivendo Batman ad intermittenza da ormai otto anni, la mia intera mia carriera da scrittore di fumetti […] Non voglio fare qualcosa di piccolo, non voglio andarci piano con questa testata.

Penso che vogliamo dare qualcosa che potrebbe unire l’intera Gotham e aiutare a rinvigorire tutte queste connessioni e aprire potenziali nuove storie, e questa è la storia che intende aprire tutte quelle altre“.

Già a partire da Batman 93, scritto da James Tynion IV e illustrato da Guillem March, con cover regolare dell’albo firmata da Tony S. Daniel (Teen Titans, Flash: The Fastest Man Alive) e con una card stock variant cover ad opera di Francesco Mattina, ci si prepara a vedere un Batman che nell’ultimo anno, ha perso più di quanto avrebbe mai potuto immaginare, e ora deve far fronte a un così caro prezzo da stravolgergli la vita. Ma ciò che lo attende all’orizzonte è persino peggio. Nel bel mezzo di tutto questo orrore, ci si avvicina al momento della battaglia. Per Batman, la Joker War è sempre più vicina. E Gotham City non sarà più la stessa. Tuttavia, la storia principale dell’evento avrà luogo in Batman n. 95-100. Comunque, la storia proseguirà anche in  Nightwing # 70-75, Detective Comics # 1022-1026, Batgirl # 47-50, Harley Quinn # 75, Catwoman # 25-26, Red Hood: Outlaw # 48 e Batman: The Joker War Zone.

Come abbiamo detto tutte le bat-testate saranno coinvolte, che inizia con Batman #93. Questo il piano dell’opera:

Joker War

 

BATMAN: SEGRETI di Sam Kieth (Recensione)

LO PUOI LEGGERE SU: Batman: Segreti (volume, RW-Lion )

AUTORI: Sam Kieth

SINOSSI:  Joker viene incredibilmente fatto uscire di prigione, ma ben presto dimostrerà di non essere assolutamente cambiato, uccidendo il procuratore distrettuale responsabile della sua scarcerazione. Nel tentativo di fermarlo, Batman viene immortalato da una testimone mentre sembra che voglia uccidere il Pagliaccio. Questo scatenerà un putiferio mediatico che ovviamente Joker cavalcherà subito, cercando in tutti i modi di screditare l’Uomo Pipistrello agli occhi dell’opinione pubblica…

PRO:  Un racconto particolare, realizzato con lo stile inconfondibile di Kieth, il quale ha un modo unico di concepire le tavole e i personaggi al loro interno.

CONTRO:  La sceneggiatura in certi punti sembra un po’ tirata per i capelli e i “segreti” che danno il titolo al volume non sono alla fine niente di sconvolgente

GIUDIZIO COMPLESSIVO:  Sam Kieth, autore completo dallo stile inconfondibile, ci fornisce la sua versione dell’eterno dualismo che lega Batman e Joker, ovviamente in maniera molto particolare, com’era facile aspettarsi da un artista come lui.

Con dialoghi nei quali si vedono solo i loro due volti spuntare dall’ombra e tavole quasi oniriche o psichedeliche, Kieth analizza il profondo legame che si è ormai formato tra i due eterni rivali e porta la loro battaglia su un altro piano: quello della comunicazione.

Attraverso una foto ambigua, scattata per caso da una ragazza, Joker capisce che può infangare l’immagine di Batman e ne approfitta, rincarando la dose. Benché l’autore faccia riferimento solo alla carta stampata e alla tv e addirittura a macchine fotografiche con il rullino, la tematica che affronta però è molto attuale, se pensiamo a quante notizie passano ormai dai social media, spesso senza essere verificate, diffondendo falsità che possono anche rovinare la reputazione di una persona.

Kieth dunque ci fa riflettere sul potere dell’informazione e di come questa possa essere facilmente manipolata e dirottata verso specifiche direzioni, non sempre giuste o veritiere. Ma il vero valore aggiunto dell’opera è sicuramente il  talento grafico dell’artista, che ci regala caratterizzazioni esagerate e grottesche, con atmosfere dark e surreali, perfette per una storia del Pipistrello.

Se volete leggere qualcosa di diverso dal solito, e amate l’arte del celebre creatore di The Maxx, questo volume è ciò che fa al caso vostro.

VOTO: 7

Marco “Spider-Ci” Novelli

Trovata la nuova Batwoman, è Javicia Leslie: “Orgogliosa di essere nera e bisessuale”

L’attrice è stata scelta per vestire i panni (o meglio la tutina aderentissima) dell’eroina DC Comics nella serie del canale The CW, sostituendo così Ruby Rose, che aveva abbandonato il set alla fine della prima stagione

Sarà l’attrice Javicia Leslie a raccoglie l’eredità lasciata da Ruby Rose diventando così la nuova, sensuale eroina, ovvero Katherine ‘Kathy’ Webb, creata da Bob Kane e da Sheldon Moldoff nel 1956, protagonista della serie che sarà disponibile su The CW, l‘emittente tv statunitense.

Leslie sarà la protagonista della seconda stagione della serie Batwoman ma c’è di più: gli sceneggiatori hanno infatti deciso di ridare smalto al personaggio, arricchendolo di sfaccettature al passo con i tempi. La stessa attrice ha diffuso un messaggio in cui si dichiara fiera dell’ingaggio: “Sono estremamente orgogliosa di essere la prima attrice di colore a interpretare l’iconico ruolo di Batwoman in televisione e, come donna bisessuale, sono onorata di entrare a far parte di questo show rivoluzionario che ha sostenuto la comunità Lgbtq+”.

L’attrice sarà infatti Ryan Wilder, una giovane all’apparenza deliziosa, ma anche confusa e impacciata. Insomma, una donna completamente diversa dalla prima Batwoman. Il suo passato racconta infatti di un ingaggio come corriere per  una banda di narcotrafficanti, sempre in fuga dalle forze dell’ordine, incapace di seguire le regole, pericolosa. E, soprattutto, apertamente lesbica, descritta come “una ragazza atletica, passionale ma altamente indisciplinata”. Una donna sola in un mondo ostile.

Javicia Leslie, classe 1987, ha recentemente recitato nello show della CBS God Friended Me, prodotto dalla Warner Bros. Television e dalla Berlanti Productions, gli stessi attualmente impegnati su Batwoman. Tra i suoi altri impegni, anche partecipazioni a The Family Business e nel film Always a Bridesmaid. Ora il grande passo nel mondo seriale.

Fonte: [La Repubblica]

Flash e Jesse Quick erano già presenti in Batman Return

Sembra molto chiaro che si tratta di una semplice coincidenza, ma i fan del Batman interpretato da Michael Keaton hanno scovato un easter egg di Flash e Jesse Quick (velocista scarlatta e vigilante di Terra 2) in Batman – Il Ritorno.

Batman Il Ritorno

Questo dettaglio, alla luce del possibile coinvolgimento di Keaton nel DCEU, aumenta le speranza di rivedere l’attore interpretare nuovamente il Cavaliere Oscuro. Sulla nostra pagina Facebook, vi avevamo già segnalato la notizia secondo cui Michael Keaton, dopo aver interpretato Batman nei due film diretti da Tim Burton, sarebbe in trattative per tornare nei panni del Cavaliere della Notte in The Flash, la pellicola indipendente che vedrà Ezra Miller interpretare ancora una volta il super velocista di Central City dopo il cameo in Batman v Superman, Suicide Squad eJustice League

E’ chiaro che per ora i dettagli sul modo in cui il Batman di Tim Burton possa essere inserito all’interno della timeline del DCEU non sono ancora stati svelati. Una cosa è certa, da quando è iniziata a circolare la notizia, i fans più fedeli hanno deciso di rivedere i primi due film interpretati da Michael Keaton, scovando un riferimento all’uomo più veloce del mondo in Batman – Il ritorno.

Infatti, pare che durante il ballo in maschera a cui partecipano Bruce Waye (M. Keaton) e Selina Kyle  (Michelle Pfeiffer), sullo sfondo è possibile vedere una comparsa che è palesemente mascherata da Jay Garrick. la prima incarnazione nei fumetti di Flash che, dopo avere inalato i vapori dell’acqua pesante, diventa l’uomo più veloce del mondo, indossando un costume rosso, blu e giallo, con stivaletti ed elmetto ornato ai lati da due ali come il dio Mercurio. La comparsa in questione ha anche una partner, che indossa un cappuccio e una maschera rossa, un costume che sembra ricordare quello del personaggio di Jesse Quick, ovvero Liberty Belle, figlia dell’eroe della Golden Age Johnny Quick e di Liberty Belle dai quali ha ereditato il potere della velocità.

Flash in Batman – Il Ritorno

La possibilità che il regista Tim Burton abbia inserito il Flash della Golden Age perché fan del personaggio oppure più semplicemente perché i costumisti Bob Ringwood e Mary E. Vogt abbiano pensato che sarebbe stato un divertente easter egg da inserire. Comunque sia andata, il riferimento merita menzione, soprattutto in vista del debutto del Batman di Keaton nel DCEU. Ecco l’estratto del film che mostra l’easter egg nel dettaglio, grazie al sito ComicBookMovie:

FONTE [Comicbookmovie.com]

Harley Quinn Black + White + Red (2020-) #2 – L’atteso albo di Mirka Andolfo

Mirka Andolfo sceneggia e disegna un’intero albo dedicato ad Harley Quinn.

Il fumetto ha come titolo Fashion Victim ed è già disponibile in forma digitale presso lo store DC Comics. Nel nostro precedente post vi abbiamo fatto vedere in anteprima la copertina disegnata dalla fatata mano di Mirka. Nel 2016 è stata ospite per una breve intervista che potete trovare qui.

Mirka, dopo aver esordito tra le pagine di Geronimo Stilton illustra il romanzo Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hossaini, il suo lavoro continua ai più alti livelli del settore con editori europei e americani. Collabora ormai da 5 anni con la DC Comics, per cui l’autrice italiana ha firmato storie per personaggi quali Wonder Woman, Catwoman, Teen Titans, Green Arrow e DC Bombshells.

La nuova serie dedicata al personaggio di Harley Quinn riprende la linea DC Comics di Batman Black and Withe, con l’aggiunta del colore rosso. Composta da 14 episodi autoconclusivi, ogni storia è contraddistinta da un diverso stile, unico per ciascun autore.

La sfacciataggine e la vitalità del personaggio di Harley Quinn rivivono nel tratto e nello spirito di Mirka Andolfo, confermatasi negli anni per i suoi personaggi femminili forti e ispiratori, dotati spesso di una rappresentazione speciale ed indipendente. Una combinazione che diventa esplosiva unitamente ai suoi disegni.

I capitoli futuri di questa nuova linea DC Comics (di cui via abbiamo già parlato qui) presenteranno una serie di altri talenti preferiti dai fan, tra cui il co-creatore di Harley Quinn Paul Dini; la squadra di Amanda Conner, Jimmy Palmiotti e Chad Hardin; Saladin Ahmed e Javier Rodriguez; Tim Seeley e Juan Ferreyra; Erica Henderson, Daniel Kibblesmith e altri ancora in arrivo.

Tramite il sito ufficiale della DC Comics è possibile dare un’occhiata alle sue prime tavole del fumetto.