80 di Batman: gli auguri dell’autore Mariano De Biase

Mariano De Biase classe 1982 nasce ad Oristano, ma diventa piacentino di adozione. Proprio a Piacenza si diplomerà presso il liceo artistico. Nel 2006 esce dalla scuola del fumetto di Milano, per la quale pubblica “Cuccioloidi!”, manifesto della sua passione/ossessione per i cani di razza carlino. In seguito collabora con Giuseppe di Bernardo a L’Insonne, con Coniglio editore scrivendo e disegnando alcune miniserie per X Comics e Blue, per poi approdare, nell’estate del 2007, alla Sergio Bonelli Editore, dove comincia a collaborare con Antonio Serra nello staff neveriano, lavorando su Agenzia Alfa e Universo Alfa, oltre che il nuovo Odessa. Nel frattempo collabora anche per la ReNoir Comics, in cui disegna Don Camillo a fumetti, collaborando, tra gli altri, anche con Giacomo Pueroni, il fumettista scomparso il 18 Febbraio 2017,  per sclerosi laterale amiotrofica.

Batman 80th

La sua passione per Batman nasce con la serie tv anni 1960, come ricordo della sua infanzia. Mentre il primo film visto al cinema sul personaggio, è stato Batman di Tim Burton. Successivamente al 1992 scopre la serie animata di Batman, e quindi solo anni più tardi ne comprese interamente le grandi qualità, pur non avendo acquistato tanti gadgets (compresa la bellissima ed iconica batmobile) e non avendo mai perso un solo episodio fin da bambino. Ritiene che in tempi recenti il personaggio, sia stato “spogliato” dalla sua dimensione più fumettistica, e che sono tempi questi attuali, in cui si pretende di dare una verosomiglianza seriosa, praticamente a quasi tutti i personaggi dei fumetti e non solo. Mariano è stato già intervistato dal nostro blog e la sua intervista la potete trovare qui.

Questi sono i suoi auguri speciali per l’ottatesimo compleanno di Batman!

80 anni di Batman: gli auguri dell’attore Marco Piva

Marco Piva è nato a Padova e a tutt’oggi vive in un piccolo villaggio sulla costa ovest della Scozia.
Il suo lavoro principale è fare il traduttore ed in questa veste ha già collaborato in passato con Batman Crime Solver per la traduzione del fumetto DC Legends of tomorrow: The Last Martian (che potete leggere cliccando su questo link) nonchè traduttore di tante altre cose tra cui anche il prequel a fumetti Batman v Superman: Dawn of Justice (che potete leggere cliccando su questo link).
Ha lavorato molto alla radio come speaker e dal 2015 è la voce italiana della Insane Championship Wrestling, una delle realtà europee più importanti nella disciplina del pro wrestling. La sua voce si distingue anche tra i telecronisti della Italian Wrestling Association.
Ma il suo lavoro l’ha portato anche ad essere un attore. Ha interpretato tra gli altri Rafael Batista in alcuni episodi della webseries fantascientifica “Starship Intrepid” diretta da Nicholas J. Cook e Steve Hammond, l’agente Buggin nel lynchiano “The Man Who Forgot He Was Awake” di Angelo Perdikou, il picchiatore Dax nel pilot di “Mr. Goodnight” di David Ramsay, Dr. Chuff Chaddypaps in un episodio (per ora) della serie comica “Martin McGrath, Politician” diretta da Sean Friel e Arthur Morelli in “Up in Smoke” di Conor Molloy.

Fin da bambino ha sempre amato il personaggio di Batman, tanto è vero che coinvolgeva i suoi genitori nei suoi giochi di fantasia. Lui interpretava spesso Robin ed il suo papà Batman, ma la mamma non sempre rimaneva tagliata fuori, anzi quando poteva interpretava il commissario Gordon.

Marco tanto altro ve lo racconterà in questo bellissimo video di poco più di tre minuti. Guardatelo. Vi sorprendera’ piacevolmente.

Questi sono i suoi auguri speciali per l’ottatesimo compleanno di Batman!

80 anni di Batman: gli auguri dello sceneggiatore Fabrizio Capigatti

Nasce nel 1976 a Venezia, dove vive e lavora. Nel 1999 dà origine al Gioco di Ruolo Venetia Obscura, nel 2001 la sua espansione Venetia Obscura – Espansione Laguna, e nel 2005 esce Charme – il primo Gdr erotico ad ambientazione futurista.

Nel 2006 crea il personaggio Capitan Venezia. Nel 2008 esce Il folle volo (Edizioni del Vento). Nel 2012 esce Vola mio angelo, vola (Bottero editore). Nel 2013 accede al corso di Fiction della “Bottega Finzioni” di Carlo Lucarelli lavorando con i docenti quali: Marcello Fois, Wilma Labate, Michele Cogo e Marco Manetti (Manetti Bros).

Nel 2014 partecipa al workshop tenuto da Andrea Segre e al corso intensivo tenuto da Doriana Leondeff per la scrittura cinematografica. Per i Manetti Bros, scrive tra il 2013 e il 2015 tre puntate, tra cui la pilota, dell’inedita web-serie Macabrus su soggetto dei Manetti Bros. Nel 2014 il progetto Kocis per una serie animata accede alla finale del “Cartoon on the Bay”.

Dal 2012 ad oggi, partendo da un restyling, crea l’Universo di Supereroi Italiani con le testate del nuovo Capitan Venezia e La Lupa e Capitan Palermo in collaborazione con la “Scuola del Fumetto di Palermo”. Nel 2016 scrive per “Noise Press” Try to set the night on fire, episodio di chiusura nel n. 4 di Dead Blood. Dal 2017 pubblica online 7, webcomic illustrato da Martina Fari.

Nel 2018 fonda l’etichetta “Capitani Italiani per VeneziaComix Editore e di cui è direttore editoriale, lavorando sulle nuove testate BoobsHells, Capitan Napoli e Capitan Milano. Per “Tatai Lab” è in uscita nel 2018 “Into the net”.

Per Tatai Lab ha scritto in uscita nel 2019 “Manitou”, “Yume” e è parte dello staff del progetto “Project Zeus”. Inoltre ha scritto 47 Ronin Manga, trasposizione a fumetti della famosa opera teatrale giapponese Chushingura in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia e l’International Manga Museum di Kyoto, e illustrata da Emanuele Tenderini da cui, nel 2016, è stata realizzata una mostra espositiva sui characters al “MAO – Museo d’Arte Orientale di Torino”.

Di Batman si ricorda che fin da bambino il suo papà gli regalò una delle primissime storie di Batman che ricorda con molto affetto, e in particolare del personaggio ama molto il suo lato più oscuro, ragione per cui il suo Batman preferito è il Batman di Frank Miller de “Il Ritorno del Cavaliere Oscuro”.

 

80 di Batman: gli auguri dell’autrice Elena Ominetti

Elena Ominetti classe 1986, frequenta la scuola di comics a Jesi nella quale si diploma nel 2016. Nel 2017 esce con  “Un Gioco in Giallo” con caos studio, mentre al momento collabora con il collettivo di autoproduzione “Cappuccino ExPress” e lavora per Cronaca di Topolinia con cui ha pubblicato Puck e Lunar Lex. Nel marzo 2019 su “Cronaca Comics” è stato pubblicato Doyle, e ora la storia, che si svilupperà in tre episodi, ha fatto il suo debutto ufficiale alla fine di agosto 2019.

Batman 80th

Per i 50 anni di Poison Ivy, per la pagina ed il blog Batman Crime Solver, Elena ha disegnato una fantastica Poison Ivy pin-up, e una belissima tavola dedicata al seguito a fumetti della Maschera del Fantasma in occasione del Batman Day 2017 (pubblicata sulla nostra pagina Facebook e in un video celebrativo che troverete in questo articolo).

Sul suo account Twitter (@HeilyAens) troviamo anche una bella illustrazione di Batgirl.

Del personaggio di Batman, ama molto il suo lato cupo, gotico e realistico, come anche quello della sua città Gotham City. Come dicevamo, ha disegnato per la pagina ed il blog di Batman Crime Solver Poison Ivy, anche se il suo personaggio preferito è Catwoman , per la sua scaltrezza, furbizia, fascino, e il suo essere sexy, anche se secondo lei, sotto l’aspetto da donna dura di Selina, in realtà si cela una donna molto dolce.

Questi sono i suoi auguri speciali per l’ottatesimo compleanno di Batman!

80 anni di Batman: gli auguri dell’autrice Elena Casagrande

Romana, classe 1983, Elena Casagrande è un talento unico del panorama fumettistico internazionale, che ha varcato ben presto le sponde della penisola italica per approdare oltreoceano, dove ha lavorato per tutte le più importanti case editrici.

Elena in particolare sembra avere un certo feeling con le testate tratte dai serial tv, specie se horror o di fantascienza, di cui lei per prima è appassionata. Presta infatti il suo talento a serie come Star Trek, Angel (spin-off di Buffy l’Ammazzavampiri), Doctor Who e X-Files, per la casa editrice IDW, ma il suo amato Dottore tornerà ad incrociare la sua strada in tempi più recenti, grazie alla Titan Comics, che le proporrà la serie DoctorWho: The tenthDoctor.

Di certo il suo tratto dark e realistico ha contribuito al successo di queste opere, ma non dimentichiamo che Elena ha lavorato anche con le due major per eccellenza dell’editoria a fumetti, ovvero Marvel e Dc Comics. La duttilità del suo stile le ha permesso di cimentarsi con characters allegri e solari come Spider-Man o imponenti e aggressivi come Red Hulk. Lo stesso vale per la Dc, dove è passata dalle atmosfere più cupe di Arrow e della miniserie Vigilante a quelle sci-fi di The Flash, sempre rimanendo in tema di serial televisivi.

Ma degni di nota sono anche titoli più adulti come Hack/Slash per la Image e Suicide Risk di Mike Carey per Boom! Studios, dove ancora una volta l’artista romana sprigiona tutta la sua carica espressiva. La stessa, del resto, che possiamo ammirare in questa meravigliosa Batwoman realizzata per il nostro Batman Silent Book.

Batwoman realizzata da Elena Casagrande per il Batman Silent Book

Elena fa parte di un collettivo tutto al femminile che si chiama Truckers, di cui fanno parte talentuosissime ragazze come lei, accomunate da una grande passione e un innato estro artistico, che gli hanno permesso di farsi conoscere a un pubblico sempre più vasto, anche oltreoceano. Ad oggi il gruppo è formato dalla stessa Elena Casagrande e l’altrettanto talentuosa Claudia Balboni.

Batgirl Annual #2 è stato il soggetto su cui nell’agosto 2018 ha lavorato la nostra Elena, con l’aggiunta di Batman Secret Files #1 (ottobre 2018) e Catwoman (dicembre 2018).

Continuate a seguire Elena nel suo percorso artistico, in quanto è sicuramente un’artista che merita attenzione e che può ancora regalare molto all’industria del fumetto.

Questo è il suo blog, dove potete ammirare molti dei suoi lavori: http://larawest.blogspot.com

Questi sono i suoi auguri speciali per l’ottatesimo compleanno di Batman!

80 di Batman: gli auguri dell’autore Dan Cutali

Classe 1968 nato a Torino, ha scritto per molti anni come critico musicale per il sito web Movimenti Prog e varie riviste musicali italiane ed estere riguardanti il progressive rock. Nel 2003 ha partecipato al saggio Racconti a 33 Giri: 50 album per scoprire il rock progressivo italiano degli Anni ’70. Appassionato di narrativa sin da prima dell’adolescenza, scrive “seriamente” i primi racconti nel 1984, fatidico anno orwelliano. Dal 2009 al 2014 pubblica svariati racconti su altrettante antologie, attraverso la selezione di diversi concorsi. Inoltre, il 2014 vede a marzo la pubblicazione della sua prima raccolta di racconti fantastici, Come vivere su un’isola vicino alla luna, e a novembre del suo romanzo d’esordio, Il lato a sud del Cielo. Dopo due anni, nel 2016, arriva il sequel: Vendendo l’Inghilterra alla Libbra. Ama il pc ed i videogame, quelli dal 1990 i primi, e dal 1993 i secondi, hanno fatto parte della sua vita in qualità di un unicum fatto di “narrativa interattiva”, come ama definire le avventure di pixel. I fumetti, invece, sono una passione che lo accompagnano dal 1976, quando uscirono i numeri 1 di Superman e Batman dell’Editrice Cenisio, così nasce la sua passione per Batman. Da poco, insieme al disegnatore Paolo Spadot sta realizzando il fumetto Iscariot.

Batman 80th

Daniele Cutali, in arte Dan Cutali, ha già realizzato per il nostro blog: una recensione sul film Batman v Superman: Dawn of Justice, Suicide Squad (riferimenti e citazioni), delle bellissime riflessioni sul film Wonder Woman e un bel pezzo sulla distruzione e al rimodellamento dei miti DC Comics, e anche altri articoli che potete trovare sul nostro blog.

Questi sono i suoi auguri speciali per l’ottantesimo compleanno di Batman!

 

80 di Batman: gli auguri della colorista Barbara Ciardo

Barbara Ciardo, nasce sotto il segno dell’arte a Napoli. Si occupa da sempre di arte visuale sotto qualunque forma artistica che abbia come risultato un oggetto visibile, pertanto i suoi interessi variano e spaziano su tutto ciò che riguarda la comunicazione visiva e il linguaggio delle immagini, passando dalle produzioni per bambini fino ad arrivare a quelle per adulti. Il suo bagaglio specialistico, risulta impressionante. I suoi inizi professionali si svolgono presso lo studio GG di Giuliano Monni, che le ha conferito il giusto background per potersi proporre alla Marvel Comics, colorando alcuni albi di “She Hulk” e “Secret Invasion Frontline” disegnati da Pasquale Qualano, Vincenzo Cucca e Marco Castiello. Per quanto riguarda l’arte sequenziale Barbara, ha avuto l’opportunità di diventare colorista per le principali testate della DC Comics, tra cui anche il recente Before Watchman. La nostra attenzione, si sofferma anche sul fantastico lavoro fatto sul graphic novel Batman Natale (Batman Noel), opera liberamente ispirata al celebre romanzo di Charles Dickens, Canto di Natale (A Chrismas Carol). In questa opera il suo lavoro, si sposa in modo sfavillante con l’arte del disegnatore Lee Bermejo, e con la sua delicatezza e cromaticità dei colori, Barbara, da vita ad una storia che si fa leggere e guardare in un solo respiro.

Batman 80th

Il suo ricordo di Batman è stato al cinema con il primo Batman di Burton, e a metà film chiese a sua nonna di uscire dalla sala. Non ha voluto rivedere il film per diversi anni, in quanto trovava inquietanti sia il personaggio che il suo universo. Da adulta ha recuperato parte del materiale legato al mito di Batman, l’ha rivalutato e ne ha scoperto il fascino, mai immaginando che avrebbe avuto con lui un incontro così ravvicinato…

I suoi auguri sono già stati pubblicati a Natale 2018 unitamente alle variant cover di Detective Comics 1000.

Questi sono i suoi auguri speciali per l’ottatesimo compleanno di Batman!