Romics d’oro a Giuseppe Camuncoli e Matteo Casali più uno speciale workshop con il Cammo e tanti altri amici del nostro blog

Torna l’appuntamento con i grandi Maestri internazionali del fumetto, dell’illustrazione e del Cinema ogni anno ospiti del Romics. La manifestazione nata a Roma nel 2001 e che questo anno avrà luogo dal 6 al 9 Aprile 2017 presso la Nuova Fiera di Roma e sarà, come sempre, dedicata (tra le altre attività) anche al Fumetto, approfondendo diversi temi di grande interesse per tutti gli appassionati. Anche quest’anno il Romics, è pronto a garantire una maggiore conoscenza del settore fumettistico con la presenza delle diverse accademie del fumetto che formano ogni anno centinaia di studenti pronti per il mondo del lavoro, analizzando le opportunità e le diverse figure professionali che gravitano in quest’ambito: sceneggiatori, disegnatori, coloristi, grafici, traduttori, editor. Diversi gli autori ospiti, una miriade di novità editoriali presentate al pubblico nella nuova edizione del Romics di primavera 2017. La kermess romana ha svelato così il suo programma della XXI edizione di Romics che celebra il sodalizio artistico di due importanti esponenti dell’arte sequenziale illustrata, nonchè maestri che il nostro blog si onora di avere amici: lo sceneggiatore Matteo Casali e il disegnatore Giuseppe “Cammo” Camuncoli, entrambi ormai punti di riferimento per il fumetto italiano e internazionale.


All’interno del “comics program” di questa 21/ma edizione del Romics si celebra la presenza dei due artisti con numerosi appuntamenti, nonché una mostra dei loro lavori e l’assegnazione del Romics d’Oro, Premio conferito ai grandi Maestri internazionali del fumetto e dell’animazione nella giornata di domenica 9 Aprile.
Un programma per curiosare nel vasto mondo del fumetto e della graphic novel, per incrociare la letteratura fatta di parole con quella che lavora sulle immagini e mescolare due pubblici che a volte si sentono lontani. Incrocio tra letteratura, crossmedia narrativa illustrata, nuove tecnologie e tendenze digitali nella nona arte: quest’anno al Romics di primavera il fumetto è ancora grande protagonista. L’importante manifestazione culturale italiana ha deciso quest’anno di dare grande spazio ad ogni genere in grado di coinvolgere pubblici di ogni età grazie alla sua straordinaria forza evocativa e poetica e alla capacità di provocare meraviglia. I comics si stanno infatti finalmente affermando come strumento capace di creare cultura, di veicolare messaggi e di smuovere coscienze. Ne sanno qualcosa Matteo Casali e Giuseppe Camunucoli (qui trovate il loro showcase a Lucca Comics 2016) che, come tutti sappiamo hanno realizzato un nuovo progetto italiano per il Crociato Incappucciato realizzando Batman Europa una miniserie di quattro numeri che racconta del viaggio disperato attraverso il nostro continente del Cavaliere Oscuro insieme ad un insolito alleato, il suo nemico mortale Joker, l’unico in grado di poterlo salvare da un virus che lo sta lentamente consumando. Ma le sorprese in tema DC Universe non sono finite qui per il buon Cammo che si è  unito al “team Rebirth” per lanciare la testata All-Star Batman.

Qui sotto potete vedere i due talenti nostrani in uno scatto esclusivo per il nostro blog, il 13 luglio 2016 presso l’isola Tiberina di Roma dove si è consumata la visione cinematografica della versione estesa di Batman v Superman: Dawn of Justice.

Nella giornata di Venerdì 7 Aprile 2017 presso il Padiglione 7 – Pala Comics – Sala Officina Del Fumetto dalle 12:00 alle 13:00 al Padiglione 7 Sala Officina del Fumetto, la casa editrice SaldaPress presenta un Workshop con Giuseppe Camuncoli in collaborazione con un’altra amica del nostro blog, la disegnatrice Valentina Brancati.
Le prove di disegno dei partecipanti sono seguite da Giuseppe “Cammo” Camuncoli, il quale imposterà uno sketch sul foglio di ogni partecipante e consiglierà a ognuno come proseguire e terminare l’elaborato. In questo modo, ognuno degli aspiranti disegnatori avrà un’opera realizzata in collaborazione con uno dei più talentuosi artisti italiani. Il workshop, per il quale saranno necessari solo la vostra fantasia, qualche foglio da disegno e una matita, è a numero chiuso e quindi necessario prenotare registrandovi qui.

Come da tradizione consolidata, sarà presente anche la RW Edizioni nell’Area Editori, presso lo stand E08 del padiglione 7, nel quale potrete trovare i fumetti editi da Lion Comics, Goen, Lineachiara e Real World. Per tutto il periodo dal 6 al 9 aprile, sarà ospite presso lo stand di RW-Lion l’artista Rafa Sandoval per presentare la rinascita delle Lanterne Verdi


Presso il Padiglione 5 – Pala Movie – Palco Movie Village domenica 9 aprile dalle ore 16.00 alle ore 17.00 ci sarà un panel dedicato a Wonder Woman 75th Anniversary. Intervengono: Salvatore Cervasio coordinatore editoriale RW Lion, Daniele Massironi Screenweek.it, Antonio Bracco Comingsoon.it. Modera Max Giovagnoli. In collaborazione con Warner Bros. Entertainment Italia e RW Lion. Qui sotto vi pubblichiamo una interpretazione del personaggio di Wonder Woman disegnata dal disegnatore Max Moda.

Sabato 1 ottobre dalle 12,00 alle 13,00 lo staff editoriale Lion terrà il panel Waiting for Rebirth: da Batman a Superman presenteranno le novità DC Comics e le più recenti produzioni Vertigo, che chiuderanno il ciclo new52 in vista della rivoluzionaria ‘rinascita’ di gennaio.

Domenica 9 Aprile presso il Padiglione 9 – Pala Comics Meeting&Lab – Sala Incontri @Cepell dalle ore 16.15 fino alle 17.15 è prevista una Signing Session e Meet&Greet con i Romics D’Oro Giuseppe Camuncoli e Matteo Casali.

Ad avvalorare l’importanza del fumetto che Romics edizione primavera 2017 vuole metterci a disposizione, ci preme evidenziare la presenza di altri protagonisti sempre amici nostro blog, come la casa editrice Bugs Comics (Padiglione 7 Stand F14B) diretta da Gianmarco Fumasoli e Paolo Altibrandi che realizza, oltre a Mostri, anche il fumetto ‘Alieni’ che ha incontrato un tale favore a livello di pubblico che ha deciso di andare incontro alle richieste dei lettori e anticipare di molto l’uscita del volume 2, che sarà presentato e disponibile in fiera nella doppia versione regular con copertina di Andrea Olimpieri (qui sotto potete ammirare un suo sketch realizzato per il nostro blog circa 6 anni fa) e una white cover che i disegnatori potranno personalizzare su richiesta in fiera (solo 200 copie).

Sketch di Andrea Olimpieri per Batman Crime Solver realizzato a Romics 2011

Sempre per la Bugs Editore saranno presenti altresì gli sceneggiatori Marco Scali, Massimiliano Filadoro, Andrea Guglielmino (qui trovate un suo pezzo scritto per il nostro blog su Batman e il Culto dei Morti) e Luca Ruocco, oltre allo stesso Fumasoli, e i disegnatori Diego Oddi, Cristian Di Clemente (qui trovate il suo disegno di Pinguino realizzato nel 2012), Dario Tallarico, Francesca Vartuli, Alessio Maruccia, Giorgio Spalletta (qui una intervista rilasciata in esclusiva al nostro blog nel 2013) e Samuele Coletti.

Sul fronte cinematografico e audiovisivo, oltre agli eventi legati a Sharon Calahan (storica direttrice della fotografia della Pixar Animation/Disney), sono da segnalare: la celebrazione dei 75 anni di Wonder Woman, con una mostra di copertine e l’incontro di cui vi abbiamo anticipato.

Le origini di Azrael

Il destino di Jean Paul Valley fu scritto secoli prima della sua nascita. Manipolato geneticamente dall’antico Ordine di San Dumas, Jean Paul fu plasmato per essere Azrael, l’angelo vendicatore dell’Ordine. Con l’aiuto di Batman, Jean Paul lasciò San Dumas,  per indossare l’armatura del cavaliere oscuro quando la schiena dell’eroe fu spezzata dal vile Bane. Troppo instabile  per il ruolo di severo vigilante metropolitano, Jean Paul fu costretto a rinunciare al mantello del Pipistrello, per intraprendere  la sua crociata personale, tesa a rovesciare l’Ordine di San Dumas, e a dimostrare il suo valore al Cavaliere Oscuro, che oggi lo considera un suo agente fidato.

Il sistema

Mentre era ancora un feto in provetta, la chimica del cervello e del sangue di Jean Paul fu modificata con fluidi animali, per moltiplicarne forza e agilità. Dopo un periodo de decantazione, Jean Paul fu ulteriormente potenziato dal “Sistema”, un arcano mix di addestramento fisico e psicologico, a base di suggestione ipnotica. L’armatura, appena indossata, provocava la trasformazione del passivo Jean Paul nell’aggressivo Arzael. Oggi Jean Paul si è però liberato dal condizionamento dell’Ordine, attingendo ad una forza superiore: il libero arbitrio.

Armatura Vendicatrice

Il primo costume di Jean Paul simboleggiava l’obbedienza a San Dumas. Il secondo rappresentava la sua fedeltà a Batman. La sua armatura attuale segna un nuovo capitolo nella saga di Arzael.

Compagni d’avventura

Ex fedele di San Dumas, sorella Lilhy rivendica oggi le ricchezze e il potere restanti all’ordine. Lo gnomo Nomoz – che rivelò a Jean Paul l’esistenza del “Sistema” – è muto da quando ha lasciato San Dumas. L’ex psichiatra Brian Bryan, un amico di Azrael nei momenti difficili, ha trovato la pace interiore gestendo una clinica benefica, presso la rinnovata cattedrale di Gotham.

Un nuovo ordine

Redentore errante, ex assassino vendicatore, Azrael abita a nord di Gotham un un castello inaccessibile, costruito in cima a una montagna dall’Ordine di San Dumas.

Arzael

Vero nome: Jean Paul Valley,

Professione: avventuriero

Base: Ossaville

Altezza: 1,88 m

Peso: 95 Kg

Occhi: Blu 

Capelli: Biondi

Prima apparizione: Batman: Sword of Azrael 1 (ottobre, 1992)

Frank Miller festeggia la sua sesta decade

Frank Miller (nato a Olney il 27 gennaio 1957) è uno dei più innovativi e autorevoli cartoonist degli ultimi 30 anni. La sua sovversiva fusione tra mistero e supereroismo, condizionata non solo dai classici americani ma anche dalla cinematografia orientale, ha reso memorabile la sua gestione di Daredevil, che ha dato vita a opere come “Rinascita” e “L’Uomo Senza Paura”.

Miller è stato inoltre il creatore fondamentale della pienezza e del perfezionamento narrativo di Batman, personaggio di cui ha scritto opere eccellenti come “Batman: Anno Uno” e “Il Ritorno del Cavaliere Oscuro” ridefinendo completamente sia il personaggio sia le atmosfere narrative. Prima del suo attuale ritorno al personaggio con “All Star Batman”, si è dedicato a impegni indipendenti come “300” e “Sin City”, entrambe esaltate dalle loro trasposizioni cinematografiche.

Frank Miller a Lucca Comics 2016

Frank Miller a Lucca Comics 2016

L’autore infatti ha sempre manifestato apertamente il suo interesse per il mondo del cinema e ha realizzato diverse opere sia in veste di regista che di sceneggiatore, come Robocop 2 o l’adattamento da lui stesso diretto dello Spirit di Will Eisner.

Nel 2015 viene insignito dell’Eisner Awards Hall of Fame e poi torna alla ribalta con “Razza Suprema”, terzo capitolo della saga ambientata nel futuro distopico del Cavaliere Oscuro.

Oggi nel giorno del suo 60° compleanno lo celebriamo ricordando i suoi giorni a Lucca Comics and Games edizione 2016, quando con tanta passione ci ha regalato perle di storia del fumetto in questa conferenza con l’altro maestro italiano Milo Manara.

Buon compleanno mr. Miller.

Il 2016 di Batman Crime Solver, tra news, recensioni e approfondimenti !

Il 2016 sta per chiudersi e come ogni fine anno è tempo di bilanci e ricordi.

E’ stato un anno pieno di sorprese fantastiche da parte di mamma DC Comics. Abbiamo iniziato nel mese di gennaio con il prequel del fumetto Batman v Superman e la locandina italiana del film. Nel frattempo il regista in erba Piero Castiglia ci ha rilasciato una intervista  per il suo interessante corto Batman Shadow of Darkness, realizzato interamente da cosplayer ed un eccellente cast di doppiatori. Il breve filmato ha poi visto l’uscita su youtube in data 24 Novembre 2016.

BvS_Locandina

Abbiamo volato su Metropolis e Gotham City  grazie ai filmati che la Turkish Airlines ci ha messo a disposizione, ricordando che non si tratta del primo “volo” di Batman.

DC Comics Art Academy in una successione di video tutorial durante le principali convention fumettistiche statunitensi, ha spiegato come raffigurare alcuni personaggi.

Il 23 Gennaio 2016 poi i due co-publisher della DC Comics, Jim Lee e Dan DiDio, hanno annunciato sui rispettivi account Twitter e Facebook  il nuovo progetto di riproposta per le principali testate della DC Comics. Rilancio che qui in Italia è programmato per il nuovo anno.

Dal suo account Twitter, il regista David Ayer ha postato un’immagine della statuetta di Harley Quinn interpretata da Margot Robbie nel film Suicide Squad. Mentre la Warner dal canto suo diffondeva il poster ufficiale e i character poster dei personaggi di Suicide Squad.

Suicide Squad - Il movie poster

Suicide Squad – Il movie poster

Ma le novità cinematografiche targate DC Comics sono tante anche per il prossimo anno, quindi appassionati di cinema preparate i popcorn, perché l’anno a venire si prefigura a dir poco caldo per quel che riguarda le pellicole in sala ! Se il 2016 è stato da tempo preannunciato come anno da record per i cinecomics, il 2017 promette ancora di più, in linea con lo spropositato quantitativo di sequel e storie inedite in uscita nelle sale. Proviamo a fare un rapido elenco….

The LEGO Movie (Phil Lord e Chris Miller, 2014) ha introdotto la versione a mattoncini assemblati di Batman, a cui Will Arnett ha prestato voce e personalità. Il giocattolo animato con le fattezze dell’affascinante eroe mascherato ha letteralmente rubato lo show a tutti gli altri personaggi, tanto che il prossimo film promette di fare un esplicito omaggio a tutti i ritratti di Batman, inscenati fino ad oggi. Il testimone della regia viene consegnato a Chris McKay per il nuovo film LEGO. Pertanto, il 2017 si preannuncia permeato anche da una vena di ilarità e animazione che non fan mai male.

Wonder Woman. Dopo tanti supereroi, ecco che finalmente farà capolino un’eroina alla quale armatura, forza ed epicità non mancheranno. La Warner Bros. sta pianificando l’uscita di Wonder Woman per l’estate 2017. L’attrice Gal Gadot sta lavorando sodo per poter dar forma alla celebre eroina amazzone, e ce la introdurrà già in Batman v. Superman: Dawn Of Justice, rubando la scena a due capisaldi del fumetto, entrati ormai a pieno titolo nel mondo del cinema e nell’immaginario collettivo. Lo standalone che le verrà dedicato farà, inoltre, da catalizzatore per un altro importantissimo film firmato dalla DC Comics, che uscirà due mesi più tardi …

Last but not least, probabilmente uno dei film più attesi dell’anno, e finalmente un debutto: sto parlando del cinecomic della Justice League Parte 1. Il fiore all’occhiello di questo 2017, la versione più oscura, grintosa ed eccitante dello squadrone di supereroi DC. Dopo la bruciante delusione dataci dalla cancellazione del film di George Miller, a poche settimane dall’inizio delle riprese nel 2008, è arrivato finalmente il tanto sospirato momento di vedere i nostri beniamini combattere fianco a fianco. Preparatevi ad affollare le sale e a lasciarvi condurre in un nuovo (super)universo, di cui finalmente Zack Snyder ci fornirà le chiavi d’ingresso.

La Warner Bros. intanto è al lavoro su altre idee ed in particolare anche su un film dedicato al personaggio di Booster Gold. Greg Belanti sceneggiatore, regista e produttore televisivo statunitense, collegato a diversi film della Warner Bros., tra cui anche Booster Gold, già nel mese di maggio ha confermato la notizia aggiungendo che lo scrittore e produttore Zack Stentz si sta occupando dello script.  Per qualsiasi altra informazione vi rimando al mio articolo che cercherò di mantenere sempre aggiornato. Fate clic qui.

Per quanto riguarda invece le serie tv apriamo una doverosa parentesi parlando dei serial CW dedicati ai personaggi DC Comics: Arrow, The Flash, Supergirl e DC’s Legends of Tomorrow. Nella nuova stagione televisiva americana mai come quest’anno i supereroi (e i comics in generale) hanno occupato ed occupano così tanto spazio in TV. Finalmente assistiamo al trasferimento dalle pagine dei comics al piccolo schermo, con ottimi risultati. Il concetto di continuity è caro ai lettori di comics da decenni ed è il modo con cui svariate serie nello stesso universo fumettistico vivono eventi che influenzano le altre, a volte facendo proseguire una storia da una serie all’altra.

DVD ed il Blu-ray Arrow – La Quarta Stagione Completa e di The Flash – La Seconda Stagione Completa

DVD ed il Blu-ray Arrow – La Quarta Stagione Completa e di The Flash – La Seconda Stagione Completa

Nelle ultime due stagioni Arrow e The Flash si sono incontrati in alcuni “crossover”, con una storia che iniziava in una puntata di una serie e continuava il giorno dopo nella puntata dell’altra. Quest’anno, con le stagioni iniziate nei primi di ottobre (in Italia iniziano il 3 gennaio), il grande salto: le quattro serie (Arrow, The Flash, DC’s Legends of Tomorrow e Supergirl) avranno un crossover che interesserà ognuna di esse!

E non è tutto, perché la stagione 2016/2017 avrà una trama che servirà da sottotraccia a tutte e quattro, con continue apparizioni di personaggi da una serie all’altra. Questa trama, che nascerà su The Flash, sarà ispirata dalla saga fumettistica Flashpoint e avrà senz’altro un effetto “lampante”…! Senza contare un possibile pilot di Krypton, (il cui progetto è in corso già dall’anno 2014) con David S. Goyer che insieme a Ian Goldberg sta sviluppando un concept per questa nuova intrigante serie.

Si preannuncia un 2017 davvero interessante. Numerosissime sono le novità: nuovi personaggi su tutti i fronti, da Kid Flash a Stargirl, dalla Justice Society of America a Miss Martian, fino a Superman e molto probabilmente anche Batman. Tanti sono stati gli articoli per mantenervi aggiornati su tutte queste novità.

Legends of Tomorrow

Legends of Tomorrow

E parlando di novità proposte dal nostro blog, dal mese di febbraio ha iniziato la sua collaborazione con noi l’ottimo Marco “Spider-Ci” Novelli, che si occupa in particolare di recensire le saghe fumettistiche (e non solo) più interessanti. Vi consiglio di andare nel campo di ricerca del Blog ed inserire la parola “recensione”, così potrete leggere con più facilità tutte le sue analisi sui fumetti e troverete anche altri pezzi di alcuni lettori, oltre agli altrettanto ottimi lavori di Daniele Cutali, che ha realizzato due articoli molto interessanti: uno per quanto riguarda Batman v Superman: Dawn of Justice e un altro che riguarda le citazioni sul film Suicide Squad. Al nome di Marco Novelli si unisce quello di Roberto Pasquale Lestinci, che ci regala degli approfondimenti sui personaggi minori della DC Comics, come ad esempio Killer Moth e Flagello. Ultima, ma non ultima, Benedetta Benny del blog unreliableher un’appassionata di libri, fumetti e film che adora gli “eroi imperfetti” che ha redatto una interessante recensione sul nostro blog.

Puntuali, come ogni volta che partecipiamo ad una mostra mercato del fumetto, raccogliamo per voi i saluti dei protagonisti (disegnatori, cosplayer, doppiatori, professionisti del Costuming e tanti altri). Tutti disponibili sul nostro canale dailymotion.

BvS

In contemporanea con l’uscita del film BvS e Suicide Squad, molti di voi hanno ritenuto meritevole partecipare con il proprio piccolo contributo al  Concept Artbook e al  Dead xx Squad  disegnato interamente da autori italiani di ottimo spessore, tra cui tanti professionisti che hanno illustrato con tavole esclusive per il blog, omaggiando i personaggi della DC Comics.

Il nostro blog ha avuto il piacere di omaggiare anche i cinquant’anni trascorsi dal primo film di Batman e soprattutto celebrare con un disegno esclusivo di Elena Ominetti l’anniversario di nascita del personaggio di Poison Ivy che quest’anno ha compiuto 50 anni.

Abbiamo visto poi il video del viaggio eseguito dalla Batmobile sul “Yavuz Sultan Selim” di Istanbul, il terzo ponte sul Bosforo ed il più largo al mondo tra quelli sospesi.

Il fan club dei Gotham Shadows, unici e veri professionisti italiani del Costuming dedicato al Cavaliere Oscuro, sono riusciti nell’impresa di affiancare anche quest’anno la Lion Comics durante Lucca Comics & Games, proponendo i loro fantastici costumi e delle bellissime coreografie e installazioni.

Come avete visto, tanti sono stati gli articoli che abbiamo dedicato a Batman e il suo mondo, ma tutto ciò che mi piace ricordare è che ogni pezzo è stato scritto per la diffusione e per confrontare i nostri pensieri su ogni opera che ci propone il mondo della DC Comics con i lettori. Senza l’apporto di voi che seguite il blog e di coloro che ci affiancano nelle varie iniziative, tutto questo non avrebbe avuto modo di esistere.

“Grazie” è una piccola parola, che racchiude tutto il mio pensiero di affetto e gratitudine per voi lettori di Batman Crime Solver. Passate una buona fine e un buon inizio d’anno, ovviamente sotto il segno del Cavaliere Oscuro ! 😉

Batman: Arkham VR

L’esperienza VR più attesa dai fan di Batman.

PlayStation VR e la VR in generale è una tecnologia completamente nuova (per quanto, a furia di parlarne, sia diventata quasi un pezzo da museo!) e molti brand (come ad esempio Tomb Rider e Project Cars) sono stati tradotti nel mondo virtuale, ma forse il nome più grande che si prepara a debuttare in questo nuovo territorio è Batman, o più precisamente, la serie Arkham di Rocksteady. Batman: Arkham VR è stato svelato all’E3 e da allora è diventato uno dei titoli VR più attesi, in quanto per la prima volta potremo vivere la fantastica sensazione di “essere Batman.” Quando abbiamo finalmente messo le mani sul prodotto finito, non vedevamo ovviamente l’ora di diventare il Cavaliere Oscuro e combattere qualche crimine.

Tuttavia non combatterete il crimine nel senso tradizionale in Arkham VR. Rocksteady ha chiarito che l’attenzione non è tanto rivolta al combattimento e al far fare testa e testa a due o più scagnozzi tra loro, come invece accadeva nei giochi del passato. Invece ricoprirete il ruolo di Batman nei panni del “più grande detective del mondo”, e il gioco sicuramente rende molto bene questa idea. Qui avete il compito di analizzare le scene del crimine, mettere insieme le informazioni e trovare soluzioni intelligenti ai problemi, portando alla luce un mistero che coinvolge non solo Batman, ma anche i suoi aiutanti Robin e Nightwing.

Spostare l’accento di una serie non è sempre facile, e talvolta si corre il rischio che si crei un po’ di imbarazzo, ma Rocksteady ce l’ha fatta alla grande con Arkham VR. Si trova a suo agio in questa identità di gioco detective e la soddisfazione data dalla risoluzione di un puzzle o di svelare un mistero riesce a sopperire perfettamente quella derivante dall’annientare un intero gruppo di teppisti in una scazzottata. L’aspetto ulteriore è che i giocatori riescono “realmente” a vestire i panni di Batman grazie alla VR, e questo aggiunge anche qualcosa di molto eccitante alla serie, senza far sentire la mancanza del combattimento.

Il gameplay, per la maggior parte del tempo, richiede di andare sulle scene del crimine e muoversi tra le diverse sezioni in modo statico, utilizzando la meccanica di risoluzione degli enigmi per riuscire ad avanzare. In questo modo il problema del movimento e della cinetosi riesce ad essere in qualche modo attenuato e in questo modo si dissezionano aree più piccole. Naturalmente, ogni postazione gode di una visuale a 360 gradi, così da avere una visuale completa della stanza e della situazione.

L’altro aspetto del gioco è il lavoro investigativo e il problem solving. Questi coinvolgono l’utilizzo di strumenti a vostra disposizione, che comprendono un rivelatore forense, una pistola rampino e i batarangs (una quantità illimitata), di interagire con l’ambiente e raccogliere indizi per aiutare la narrazione a procedere. Questi sono tutti facili e accessibili da usare, ma danno comunque una certa soddisfazione ai giocatori, senza far percepire loro l’idea che la risoluzione di un mistero sia eccessivamente facile. C’è anche abbastanza varietà per quanto riguarda le varie sfide che terranno occupati i giocatori, come ricostruire una sequenza di eventi o analizzare dei materiali presenti sulla scena.

Il mondo creato da Rocksteady e le immagini che usano per esprimerlo sono davvero eccellenti, e questo significa che non solo vi sentirete Batman, ma avrete anche la sensazione di essere a Gotham. I fan senza dubbio l’ameranno in quanto finalmente possono vedere luoghi iconici da vicino, e i loro dettagli sono davvero impressionanti. Hanno tutti un aspetto gradevole da un punto di visto visivo, anche quando ci si avvicina con il viso. A volte le cose sono un po’ sfocate se andate troppo vicini, come quando ad esempio bisogna scrivere appunti, ma questo è un difetto davvero minore e non influisce sull’esperienza in modo sostanziale.

La storia e la narrazione si sono rivelate un po’ ambigue. La storia parte molto bene, con un omicidio-mistero sin dalle prime battute e con la sua risoluzione, ma gli ultimi atti, e la conclusione in particolare, si sono rivelati molto strani e siamo rimasti sorpresi e un po’ confusi non appena hanno iniziato a scorrere i titoli di coda. Non voglio spoilerarvi cosa accade, ma dopo un’ora di gioco (che non è un problema, perché sapevamo della sua durata da tempo) siamo rimasti a guardare i credits dopo una sequenza che ci suggeriva ci sarebbe stato altro da fare. Non pensavamo sarebbe finito in quel modo e ci ha lasciato con un po’ di delusione.

Dopo aver completato il primo playthrough, però, vi attendono 30 sfide dell’Enigmista allocate nella campagna, offrendo un incentivo a giocare ancora. Sono particolarmente difficili e ci hanno richiesto più delle due ore e mezza previste per la lunghezza di Arkham VR. Alcuni di loro sono particolarmente impegnative, soprattutto quando dovete trovarle o coinvolgono enigmi oscuri (shock). Non appena riuscite a risolverli, però, otterrete nuovi veicoli, modelli di personaggi e molto altro, così oltre alla possibilità di esplorare il mondo in maggiore profondità, c’è sicuramente un incentivo a ripetere la campagna per risolvere queste sfide.

Tecnicamente, il gioco funziona bene e tutto fila liscio, ha solo qualche problema minore occasionale. A volte i controller Move non venivano rilevati nella posizione dove avrebbero dovuto essere, come estendere il braccio per sparare la pistola rampino, ma non è tanto la colpa del software. Una cosa che è un po’ strana è che le mani che si utilizzano nel gioco sono disincarnate. Forse hanno fatto questa scelta per contrastare i problemi di clipping, ma talvolta toglieva quel senso di immersione. Nel complesso, tuttavia, funziona bene come gioco VR, il monitoraggio dei movimenti è sufficiente tanto quanto il senso di immersione.

Il gioco può essere giocato con un controller DualShock 4 e un controller PlayStation Move, ma l’esperienza sarà fortemente limitata con il primo. Un DS4 consente solo di controllare un lato alla volta e bisogna guardare nella direzione in cui si vuole mirare, anziché mirare e guardare in direzioni diverse. Questo rende non solo la progressione più lenta, ma anche il gioco frustrante e più limitato. I controller PlayStation Move offrono un’esperienza di gran lunga migliore, danno la sensazione di avere mani reali nel gioco e rendono tutto più facile da usare, e più soddisfacente. Chiunque abbia lanciato un Batarang nella demo può confermarlo.

Quindi, nel complesso ci sono un sacco di elementi che renderanno felici i fan di Batman, e il gioco restituisce davvero la sensazione di vestire i panni del Cavaliere Oscuro. Questo, unita alla presenza dei vari nemici e alleati di Batman, lo rende un sogno che si avvera per un fan di Batman, ma la sua storia bizzarra lo ostacola, in qualche modo. E’ un buon gioco e uno dei titoli PSVR più gratificanti che si possono acquistare al momento del lancio, e sicuramente divertirà e affascinerà. Insomma, davvero imperdibile.

[Fonte: gamereactor]

Batman Day 17 settembre 2016 a Terni

Logo Batman Day 2016

Logo Batman Day 2016

Per il terzo anno consecutivo, la DC Comics celebra uno dei supereroi più amati al mondo: Batman!

Batman compie gli anni: creato da Bob Kane e Bill Finger nel lontano 1939, l’Uomo Pipistrello si prepara a spegnere 77 candeline e, per l’occasione, in tutto il mondo è stato proclamato un “Batman Day”.

Già in questi giorni si susseguiranno diversi eventi per celebrare la storica ricorrenza: in primis, il sito ufficiale della Warner Bros che ospita una pagina speciale per segnalare tutte le iniziative dedicate al compleanno di Batman.

La Warner Bros per la televisione darà alla luce la terza stagione della bellissima serie Gotham, che continuerà la sua esplorerazione con l’origine di alcuni personaggi chiave come il Commissario di polizia James Gordon e buona parte dei villain che hanno reso famosa Gotham City. La data di debutto è stata fissata per il 19 settembre 2016, ed è stato annunciato che nelle nuove puntate della serie, oltre al personaggio di Valerie Vale (Jamie Chung) e a quello di Poison Ivy (Maggie Ghea), ci sarà anche Mario Falcone (James Carpinello).

Il Batman Day è un giorno in cui celebrare il Cavaliere della Notte attraverso piccoli eventi locali. Negli Stati Uniti alcuni dei “papà” dell’Uomo pipistrello incontreranno gli appassionati: per ora i nomi confermati sono Frank Miller, Scott Snyder, Tom King, James Tynion IV e Greg Capullo. I fan più fortunati potranno cogliere l’occasione di stringere loro la mano presso alcune fumetterie o librerie e rimediare un autografo.

Bill Finger e Bob Kane

Bill Finger e Bob Kane – L’Uomo Pipistrello compie 77 anni: si celebra il Batman Day

Per gli amanti dei comics, nelle fumetterie italiane (qui trovate l’elenco), da nord a sud della penisola, si potranno acquistare speciali albi a fumetti, poster e gadget di ogni tipo con protagonista l’eroe di Gotham City. Diverse saranno le attività in suo onore, anche al Lucca Comics & Games 2016, in programma dal 28 ottobre al 1 novembre.

Sabato 17 Settembre sarà anche l’occasione ideale per fare qualche acquisto a tema Batman, infatti sarà applicato uno sconto del 10% su tutto il materiale RW-Lion (qui trovate un’intervista) legato all’universo del Crociato Incappucciato.

Noi di Batman Crime Solver saremo presenti con il disegnatore DC Comics, ed in particolare di Batman, Pasquale Qualano e Mauro Manthomex Antonini il disegnatore italiano dei gadget ufficiali delle Tartarughe Ninja e Warcraft, presso la fumetteria di Terni Antani Comics sita in via Armellini, 6. Qui trovate i dettagli.
Oltre al ricco assortimento di fumetti e libri pregiati presenti nello storico negozio di Francesco Settembre, saranno disponibili i volumi illustrati da autori italiani editi dal nostro blog:
Batman v Superman Concept Artbook
Dead xx Squad

All’interno dei predetti volumi illustrati potete trovare anche le tavole realizzate dai due autori partecipanti all’evento in fumetteria.

Per coloro che non potranno essere presenti stiamo organizzando una diretta fotografica nell’apposito evento della nostra pagina Facebook e, se interessati, gli albi potranno essere acquistati tramite la fumetteria Antani Comics sia a mezzo telefonico che tramite e-mail.

Durante la giornata, sempre su Facebook che vi proporremmo le tante versioni dell’uomo pipistrello disegnate dai tanti amici autori che hanno collaborato con il blog.

Il kit ufficiale dell’evento prevede schede di attività, curiosità e giochi ed è disponibile per il download qui.

Vi aspettiamo per trascorrere insieme una giornata memorabile nel nome del Cavaliere Oscuro.

Uno smartphone dedicato al Cavaliere Oscuro

Non contiene boomerang, rampini o altre armi segrete. Ma l’edizione speciale del nuovo Samsung Galaxy S7 dedicata a Batman rimane comunque “eroica”: oltre a un design interamente dedicato al Cavaliere Oscuro, anche nella grafica dell’interfaccia, e una batteria potenziata, la confezione include anche una speciale versione nera del visore per realtà virtuale Gear VR. Il telefono sarà disponibile dal mese prossimo in Cina, Singapore, Corea, America latina e Russia, ma l’azienda promette che presto arriverà anche in altri mercati. E non è nemmeno la prima volta che Samsung si lancia in un progetto del genere, visto che già qualche anno fa aveva dedicato uno smartphone a Iron Man.