Batman Crime Solver presenta: iMaginariuM LATINA FEST – Festival del fantastico II Edizione

A LATINA SABATO 15 e DOMENICA 16 Giugno 2013, presso la struttura de La Vela, Hotel Miramare, Latina Lido, si terrà la seconda edizione dell’IMAGINARIUM LATINA FEST, kermesse con ingresso gratuito, dedicata alla sfera del fantastico.
L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale Chimera con diversi partner, tra cui il nostro Batman Crime Solver che interviene tra gli altri come media partner e con il patrocinio del Consiglio Comunale dei Giovani e l’Assessorato al Turismo del Comune di Latina.

iMaginariuM LATINA FEST - Festival del fantastico II Edizione - La locandina

iMaginariuM LATINA FEST – Festival del fantastico II Edizione – La locandina

Imaginarium Latina Fest ha lo scopo di diventare un grande punto di riferimento del centro sud per gli appassionati del genere, facendone conoscere i molteplici aspetti: dalla letteratura all’illustrazione, dal fumetto all’esibizione di cosplayer e altri quali giochi di ruolo e giochi da tavolo.
Nel pomeriggio di Sabato 15 Giugno, dalle ore 16, saranno presenti scrittori e illustratori di fama nazionale, tra cui anche Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti per la promozione del libro Batman Silent Book. I due disegnatori, saranno a disposizione del pubblico per disegnare sketch su richiesta, mostrare i loro lavori in anteprima e far partecipare gli intervenuti ad una piccola estrazione a premi completamente gratuita!

Preparatevi per il weekend 15-16 Giugno 2013: BATMAN CRIME SOLVER vi attende all’Imaginarium Latina Fest!

Qui sotto il programma dettagliato della manifestazione:

PROGRAMMA

CAFFÈ LETTERARIO

Sabato 15 Giugno 2013

16.00 inaugurazione evento

16.30 Preview de La tredicesima costellazione, graphicnovel di Filomena Cecere, illustrato da Danilo Angeletti

17.00 Il limbo dei piccoli fobici di Black Joy Betty e Mauro Beato, illustrato da Samanta Leone, Bakemono Lab

17.30 Carlie di Simona Diodovich, Editrice GDS

18.00 Mondo9 di Dario Tonani, DelosBooks

18.30 Ophelia e le officine del tempo di Emanuela Valentini, IoScrottoreGeMS

19.00 Preview dello spettacolo Horror Dinner Story

Domenica 16 Giugno 2013

10.30 Le paludi d’Athakahdi Stefano Mancini, Linee Infinite

11.00 OGD… ovvero il lato B di ogni cosa di Anna Giraldo, Linee infinite

11.30 Il bacio di Jude di Davide Roma, Sperling & Kupfer

12.00 La Biblioteca dell’Immaginario AA.VV., Nocturna

12.30 Capitan Acciaio di Max Gobbo, Psiche e Aurora Editrice

16.00 Le magie di Omnia di Fabio Cicolani, La corte Editore

16.30 Shadowplay di Renato Umberto Ruffino e illustrato da Pierpaolo Pasquini, Prankster Comics

17.00 Muses. La Decima Musa di Francesco Falconi, Mondadori

17.30 Dalla fantascienza allo steampunk: le nuove tendenze del fantastico, tavola rotonda con Gianfranco De Turris, Francesco Falconi, Luca Azzolini, Filomena Cecere, Fabio Cicolani e Fabio Mundadori

18.15 Intermezzo letterario con Gianfranco De Turris: Vibenna di Gerardo Lonardoni; Il futuro è passato di Pierfrancesco Prosperi; Cronache del Neocarbonifero di AA.VV., editi da Bietti

18.45 Il templare nero di Roberto Genovesi, Newton Compton Editori

LABORATORI CREATIVI

Laboratori creativi gratuiti curati da esperti del settore:

Io scrittore! (Modulo 1)

Sabato dalle 17.00 alle 18.00

Laboratorio di scrittura creativa a cura di Emanuela Valentini.

Dallo schema della narrazione alla creazione di personaggi e ambienti, dal ritmo alle modalità narrative. La scrittrice del fantastico, Emanuela Valentini, rivelerà i primi passi verso la composizione di un romanzo.

 

Io scrittore! (Modulo 2)

Sabato dalle 18.00 alle 19.00

Laboratorio di scrittura creativa a cura di Monica Serra, in arte Molly Greenhouse.

Il punto di vista e il montaggio, i generi della narrativa fantastica, le regole e la contaminazione. La scrittrice fantasy, Monica Serra, svelerà ogni segreto per diventare un provetto narratore di genere.

 

Fantagraphic

Laboratorio di illustrazione a cura di Simona Diodovich.

Domenica dalle 10.30 alle 11.30

Come si realizza l’immagine per la copertina di un libro fantasy? E per un libro illustrato? Quali i segreti e le tecniche? Ve lo spiega l’esperta Simona Diodovich, illustratrice e creatrice di fumetti, che da oltre vent’anni opera nel settore.

 

Fumettando

Laboratorio di fumetto a cura di Danilo Angeletti.

Domenica dalle 17.00 alle 18.00

Dal balloon alla vignetta, dalla creazione di un personaggio alla dinamicità di una scena. Questo e molto altro nel laboratorio di Danilo Angeletti, insegnante di fumetto e illustratore.

 

FANTASY WORD

Per durata la durata dell’evento due splendide attrattive divertiranno i visitatori:

Horror Mask

Una postazione dove l’artista Saknara realizzerà face painting su richiesta. Il fantasy e l’horror saranno i generi che ispireranno le maschere dipinte sui volti. Presenti anche modelle in costume per la mostra di body painting.

Fanta Photo Shoot

Set fotografici a tema per ricordi artistici realizzati dalla fotografa Cinzia Volpe. Scenografie fantasy e horror per essere immortalati in foto suggestive e divertenti.

GIOCHI IN PIAZZA

Giochi di ruolo organizzati dall’associazione ludico culturale In cerca di avventura.

Domenica 16 giugno dalle 10.00 alle 19.00

Partite di giochi di ruolo :

  • Warhammer Fantasy (Gioco di miniature);
  • Warhammer 40K (Gioco di miniature Fantascientifico);
  • D&D, Magic, Ciberpunk
  • Dungeons&Dragons dal vivo con esposizione di armi in lattice, costumi.

Figuranti in costume Fantasy Medievale.

Tavolo per dimostrazione di tecniche di pittura per miniature

Tavolo per dimostrazione di scultura di modellini Fantasy

Arena dei gladiatori per bambini.

MOSTRE D’ARTE FANTASY

degli artisti Saknara, Cinzia Volpe, Mario Veltri, Simona Diodovich, Celestino Angiolilli, Danilo Angeletti, Marina Rapone, Pierpaolo Pasquini, Lorenzo Magalotti, Vittorio Astone, Giovanna Campoli, Studenti della scuola di fumetto.

AREA ESPOSITIVA E DI VENDITA

Stand di libri, fumetti, oggettistica e abbigliamento gotico: Linee Infinite, Editrice GDS, Bakemono Lab, Prankster comics, Blake B Blink, Piccoli Frammenti di un Coniglio Incantato, The poison of Victorique, No reality shop.

DEGUSTAZIONI GASTRONOMICHE A TEMA

Roberto, il cuoco esperto, e i suoi validi collaboratori allieteranno i visitatori con creazioni culinarie a tema,spuntini creativi per deliziare palato e vista.

OFFICIAL SPONSOR

Chimera Associazione Culturale, Hotel Miramare, Banca Popolare di Fondi, MMGrafica, Sistemi Informativi, Ristorante L’oliveto, Parrucchiera Marina Rapone,Osteria da Giorgione, Cinzia Volpe Photographer, Nails artist Ametista, No reality shop.

MEDIA PARTNERS

Radio Luna, Ego Latina, Parvapolis, Diario di pensieri persi, Reader’s Bench, Fantasy on air, Batman Crime Solver, SognandoLeggendo, Speechless, Urbanfantasy.it, True fantasy, Romancingthereality.

SPECIAL PARTNERS

La Feltrinelli, In cerca di avventura, Roberto il cuoco esperto.

AREA ESPOSITIVA E DI VENDITA

Linee Infinite, Editrice GDS, Bakemono Lab, Prankster comics, Blake B Blink, Piccoli Frammenti di un Coniglio Incantato, The poison of Victorique, No reality shop.

DIREZIONE

Filomena Cecere, Cinzia Volpe, Sara Cecere, Ludovica De Santis, Simona Mulè.

STAFF

Monica Serra, Emanuela Valentini, Danilo Angeletti, Simona Diodovich, Fabio Mundadori, Danylù Louliette Kazham, Fabio Marroni.

UFFICIO STAMPA

Roberta Colazingari

________________________________________________________________________________

Per info e prenotazioni ai laboratori creativi

chimera.associazione@libero.it

http://www.chimeraeventi.it

Filomena Cecere   cell. 3478864047    e-mail:  filomenacecere@gmail.com

Cinzia Volpe        cell. 3939487756     e-mail: cnz@iol.it

Pubblicità

GenComics 2013: Un bel successo per tutti

GENZANO DI ROMA – 25.05.2013 – Sulla scia dell’evento italiano capofila nel settore, il Lucca comics & Games, numerose città propongono la propria manifestazione dedicata al mondo del fumetto, del manga, dei cosplay, dei cartoni animati, degli anime e del cinema. Dopo il Romics, contenuto all’interno della nuova fiera di Roma, anche Genzano di Roma ha avuto il piacere di ospitare la prima edizione del Gen Comics 2013. La storica cittadina situata sul versante esterno del cratere vulcanico del lago di Nemi, da sempre valorizza e offre rifugio a ogni forma d’arte, compresa quella del fumetto; infatti, la manifestazione ha l’obiettivo di affermarsi come un punto di riferimento per questo specifico tipo di arte a livello nazionale. L’edizione di questo primo anno e’ stata articolata all’insegna di tutto ciò può essere definito Nerd, con la presenza di bravissimi disegnatori, aree dedicate ai cosplayer ed ospiti importanti, tra doppiaggio arte e musica.
L’evento, presentato con la sempre puntuale e precisa conduzione di Vanessa Grappa, in arte Vigei, che si è ben districata tra i mille impegni della serata, ha previsto una discussione sull’arte del doppiaggio con l’ospite d’onore Marco Vivio (Spiderman tra gli altri a cui ha prestato la propria voce), e con l’anteprima del nuovo libro tributo dedicato al Cavaliere Oscuro dal titolo Batman Silent Book, realizzato da un team di artisti italiani. Presenti per l’anteprima del libro i bravissimi disegnatori Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti. I Fake No More hanno deliziato la serata con la buona musica e la voce della stessa Vigei.

Stefano Avvisati

 

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti intervistati da Vanessa Grappa

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti intervistati da Vanessa Grappa

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti intervistati da Vanessa Grappa

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti intervistati da Vanessa Grappa

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti intervistati da Vanessa Grappa

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti intervistati da Vanessa Grappa

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti consegano un disegno di Spiderman a Marco Vivio

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti consegano un disegno di Spiderman a Marco Vivio

Autografo di Marco Vivio dedicato ai lettori del nostro blog

Autografo di Marco Vivio dedicato ai lettori del nostro blog

https://plus.google.com/103009992429833131103/posts/SvMuGzrP9mc

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti premiati

Vittorio Astone e Lorenzo Magalotti premiati

Astone Vittorio (1)

La casa di Tony Stark vale il doppio di quella di Wayne

iron_man_casa--400x300Non esiste, ma se fosse reale, la viila di Tony Stark distrutta a colpi di missili nel film Iron Man 3 non costerebbe meno di 117.250.000 dollari. Valore equivalente più o meno al doppio ad un’altra casa da super eroe famosissima: quella di Bruce Wayne, vale a dire…Batman.

A prendersi la briga di calcolare il valore della strepitosa casa dell’eroe che appare nella pellicola, riporta Immobiliare.it, è stato l’esperto David Cross, blogger per la società di real estate americana Movoto.
Per prima cosa, David Cross ha dovuto localizzare il posto dell’immobile analizzando tanto i film quanto i fumetti dedicati ad Iron Man. L’esperto ha concluso che la villa si trova a Point Dume, vale a dire nella californiana Malibu.
Il secondo problema è stato quello di stabilire le dimensioni dell’immobile; chiaramente mai menzionate nelle strisce o nella pellicola .Cross, però, sapeva che gli interni della casa (in realtà ricreati in uno studio di posa perché il regista non era soddisfatto di alcuna casa vera messa a disposizione dei milionari della zona), era ispirata ad alcune ville di Malibu come la famosa Casa Marbisa del multi milionario Howard Marks.
Si è ipotizzato che la casa di Tony Stark, Iron Man, non potesse certamente essere più piccola e quindi, con fare comunque conservativo, si è fissata la dimensione della villa del super eroe a 20.000 piedi quadrati, che in metri quadrati equivalgono a 1.900 metri.
Una volta ricavata la posizione e le dimensioni non rimaneva che calcolare il prezzo al metro quadro. Le ville di quel tipo, ha calcolato David Cross, hanno un prezzo medio di 3,750 dollari a piede quadrato, ma il valore può aumentare anche del 20% – 30% se hanno una particolare vista sull’Oceano cosa che alla casa di Iron Man certo non manca e allora il prezzo è stato aumentato del 25% arrivando così alla cifra finale. Con buona pace del nostro “povero” Batman.

Qui di seguito la planimetria del Wayne manor e qui tutte le caratteristiche di Villa Wayne

BlueprintWayneManor1

Batman al Gumball 3.000 con la sua Tumbler

La Tumbler fotografata in esclusiva alla mostra dedicata all'ultimo capitolo del Cavaliere Oscuro

La Tumbler fotografata in esclusiva alla mostra dedicata all’ultimo capitolo del Cavaliere Oscuro

COPENHAGEN – Batman arriva alla Gumball. E’ iniziata il 18 maggio a Copenhagen la Gumball 3.000, la corsa non competitiva che si ispira alla commedia del 1981 “La corsa più pazza d’America”, con la sua gara attraverso gli Stati Uniti.
Cento auto stravaganti da tutto il mondo si riuniranno in Danimarca per poi percorrere le strade di Svezia, Finlandia, Russia, Esotnia, Lettonia, Polonia, Austria ed infine Germania, dove, a Monaco, la gara si concluderà il 24 maggio in occasione del Grand Prix di Formula Uno.
Nell’edizione del 2013 c’è un’ospite particolare: la Tumbler di Batman, realizzata dal saudita Team Galag per i film “Batman Begins” e “Il Cavaliere Oscuro”.

BATMAN, SUPERMAN E WONDER WOMAN GUIDANO KIA

Kia Motors America realizza una serie di edizioni uniche dedicate ai supereroi della Justice League per combattere la fame nel Corno d’Africa.

Batman Kia Optima SX Limited

Batman Kia Optima SX Limited

La filiale statunitense di Kia Motors Company (già ospite del nostro blog), in partnership con DC Comics – la storica casa editrice che ha dato i natali a Batman, Superman e molti altri iconici supereroi – sta realizzando una serie di auto dedicate ai protagonisti della Justice League, il team dei più grandi supereroi in circolazione.

Kia Motors, grazie anche alla stretta collaborazione con Jim Lee, attuale disegnatore del fumetto Justice League e già disegnatore di Batman e Superman ha presentato, nel corso degli ultimi mesi, 7 modellidi automobili Kia realizzate per i 7 supereroi.

Oltre alla più femminile Wonder Woman Kia Sportage, gli altri due modelli sono Superman Kia Optima Hybrid, la macchina scelta da Kia per L’Uomo d’Acciaio. Mentre il Giustiziere di Gotham City rivive nella Batman Kia Optima SX Limited. Il tono dark della carrozzeria, il simbolo iconico del pipistrello sulla griglia “Tiger Nose”, caratteristico di tutte le Kia, si fondono insieme per l’occasione ricreando, grazie anche ai gruppi ottici gialli, il Bat-segnale. Il più veloce dei supereroi della Justice League non poteva che essere affiancato alla Forte Koup, la versione coupé di questa berlina dedicata esclusivamente al mercato americano.E infine, per Aquaman la Kia Rio 5 porte, per Lanterna Verde la Kia Soul. A Cyborg, ilpiù tecnologico degli eroi, è la versatile Forte 5 porte, ma anche questo modello non previsto per il mercato italiano.

Flash Kia Forte Koup

Flash Kia Forte Koup

Un dettaglio del portapacchi della Flash Kia Forte Koup

Un dettaglio del portapacchi della Flash Kia Forte Koup

Superman Kia Optima Hybrid

Superman Kia Optima Hybrid

Batman:Arkham Origins

 BATMAN:ARKHAM ORIGINS

BATMAN:ARKHAM ORIGINS

“A Gotham tutto inizio’ così…”dal 25 Ottobre prossimo sapremo quali furono le origini di Batman in questo nuovo capitolo videoludico dal titolo Batman:Arkham Origins.
Il nuovo “prequel” (ovvero avvenuto prima cronologicamente agli altri due titoli ArkhamAsylum e ArkhamCity) sarà ambientato durante una vigilia di Natale diversi anni prima degli eventi occorsi in Arkham Asylum.
Troveremo un giovane Batman a quanto pare orfano della voce di Kevin Conray inesperto, rude e piu’ impulsivo rispetto all’implacabile e infallibile combattente del crimine protagonista dei due precedenti capitoli.
Tutta la trama ruotera’ intorno al tentativo di Maschera Nera, forse il meno noto degli avversari del pipistrello,di eliminarlo.
Per riuscirvi il Boss del crimine elargira’ una cospicua taglia a chi riuscirà ad eliminare il crociato incappucciato,ciò attirerà molti famelici nemici che popolano la città di Gotham.
Tra questi ci saranno sicuramente Deathstroke e Pinguino gia confermati,ma forse saranno affiancati anche dal Joker, lo Spaventapasseri, Deadshot, KillerKroc e Firefly. L’eroe incontrerà anche per la prima volta il Capitano Jim Gordon.
Come teatro in cui si svolgeranno gli avvenimenti ci sarà la vastissima isola di Gotham divisa in due grandi sezioni che sarà sbloccabile totalmente attraverso i progressi ottenuti nel gioco.
La Northern Gotham una visione precedente senza recinzioni della futura Arkham City, un po’ malfamata più sporca,piena di smog e con degli edifici degradati dall’altezza medio bassa.
E la New Gotham la sezione in cui ci saranno i quartieri alti e benestanti dove vigila l’ordine,la pulizia e il lusso tutto circondato dagli enormi grattacieli.
La città sarà comunque interamente esplorabile da una certa fase in poi del gioco tramite il Batwing che facilitera’ gli spostamenti del giocatore da un estremo all’altro ma non sara’ guidabile. Non si hanno altre informazioni al momento sulla presenza degli altri veicoli del Cavaliere Oscuro.
Il sistema di gioco sarà molto simile e fedele ai due capitoli precedenti, con novità riguardanti la modalità Detective e la possibilità di espansione e dei miglioramenti dei batgadget.
Questo nuovo tributo a Batman sara’ disponibile per Ps3, Psvita, Xbox360, Pc, NintendoWii e Nintendo3DS.
ARTICOLO DI: Mario Aiello

BATMAN:ARKHAM ORIGINS: Maschera Nera

BATMAN:ARKHAM ORIGINS: Maschera Nera

Batman Arkham Origins: Screenshot del gioco

Batman Arkham Origins: Screenshot del gioco

 

Un Batman come non lo avete mai visto

Olio su tela, sette metri per tre. È uno dei più recenti lavori del pittore statunitense Robert Xavier Burden e si intitola The Holy Batman. Della stessa serie anche Voltron, Superman, Spider-Man e tanti altri.

Holy-Batman-with-Batman-himself

Holy-Batman-with-Batman-himself

 

Nel 2006 ha realizzato il primo olio su tela dedicato ai suoi eroi dell’infanzia. Dipinti grandi, se non giganti, raffiguranti personaggi che tutti conosciamo: Batman, Voltron, Spider-Man e tanti, tanti altri. Da allora Robert Xavier Burden non ha più smesso, tanto che due giorni fa si è aperta a San Francisco la mostra Star Wars Kickstarter, dedicata all’universo concepito da George Lucas (sul suo sito è disponibile la galleria, il link è riportato nelle Risorse in rete), in cui però sono presenti anche altre sue opere recenti, come The Holy Batman.

“Quando ero piccolo — racconta l’artista sul suo sito — questi giocattoli avevano qualcosa di magnifico. Rappresentavano il potere, la bellezza, il bene e il male. Quando poi sono cresciuto, pur conservando un alone di nostalgia, non sono più così incredibili. Ho tratto ispirazione proprio da quel qualcosa di indescrivibile che trasforma un pezzo di plastica in un talismano. E dalla sottile linea che separa l’immaginazione dalla realtà, la meraviglia infantile dalla praticità adulta. C’è dell’ovvia ironia nello spendere centinaia di ore per realizzare un quadro che glorifica un pezzo di plastica, ma allo stesso tempo vorrei rappresentasse qualcosa di positivo: c’era libertà nella mia infanzia, anche se una libertà protetta e ingenua. Una libertà non condizionata dalla politica, dalla sessualità, dalla religione, dal peso della storia.”

E così quasi dieci anni fa Burden abbandona la sua fase artistica precedente (dipingeva nudi) per dedicarsi a opere giganti che pescano a piene mani da un immaginario le cui radici affondano nella cultura pop, fumetti e cartoni animati in particolare. Per un quadro sono necessarie anche mille ore di lavoro in piedi su una scala, anche perché la cura per il dettaglio è altissima.

Per The Holy Batman ci sono volute per la precisione milleduecento ore, nove mesi di lavoro. Anche perché l’opera è per così dire barocca nell’abbondanza di dettagli, e soprattutto è carica di riferimenti, come per esempio alla trilogia del Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan, ma contiene anche citazioni che potrebbero stonare agli occhi dei meno appassionati (per esempio la presenza nel quadro di Predator, in riferimento al fumetto DC Comics Batman Versus Predator). “Man mano che il quadro prendeva forma si è trasformato in una vera e propria storia di Batman,” spiega Burden.

In chiusura, ecco un il video caricato sul canale Youtube dell’artista dedicato al “making of” Voltron. E se passate da San Francisco in questi giorni e volete fare un salto alla mostra magari per acquistare qualcosina, sappiate che — quantomeno per le opere più grandi — dovrete scucire cifre che si avvicinano ai venticinquemila dollari.

NOTIZIA TRATTA DAL CORRIERE DELLA FANTASCIENZA: Autore: Alessandro Murè – Data: 14 maggio 2013

Robert-Xavier-Burden-the-Holy-Batman

Robert-Xavier-Burden-the-Holy-Batman

 

Batman Crime Solver a Napoli Comicon 2013

Napoli Comicon 2013 Locandina

Napoli Comicon 2013 Locandina

Napoli COMICON 26 Aprile 2013
Il salone internazionale del fumetto e’ alla sua XV edizione ed esplora i rapporti tra il fumetto e le altre 8 arti tradizionali.

Focus dell’anno 2013 è l’Architettura: i tratti comuni alle due discipline, relativamente all’utilizzo del disegno e della fantasia. Interazioni tra loro sia a personaggi e personalità del mondo dei fumetti coinvolte nella scienza delle costruzioni, storie a fumetti con protagonista la disciplina architettonica. Numerosi i filoni percorsi come ad esempio la visione dell’ambiente (soprattutto urbano) in cui si sviluppano la maggior parte delle storie a fumetti, dai supereroi alla Disney, dai temi popolari ai manga, fino alla ricerca autoriale e alla sperimentazione, alla narrazione che vede realmente protagonista l’architetto e/o lo spazio da esso creato.

Originali tavole di autori famosi in esposizione insieme a esempi di architetti/fumettisti, disegni finalizzati alla progettazione architettonica o di design, riproduzioni di studi prospettici per ambientazioni della Nona Arte.
Una grande mostra collettiva di immagini in cui le due discipline s’intrecciano. Al suo interno approfondimenti tematici e personali grazie ai due autori ospiti, François Schuiten e Joost Swarte, percorsi nel realismo magico di Topolinia e Paperopoli, dibattiti sull’utilizzo dell’arte grafica nel lavoro dell’architetto e tanti altri spunti e stimoli.
Una mostra multiforme e innovativa, che parte dalla locandina di quest’anno, che propone una architettura fantastica e futuristica che proietta Napoli COMICON nel futuro del mondo del fumetto, un museo-astronave che domina l’incantevole golfo partenopeo.
Oltre a tanti volti nuovi che si affacciano al mondo dei comics…

Stand IuTu - Poison Ivy - Massimo Raimondo

Stand IuTu – Poison Ivy – Massimo Raimondo

Stand Scuola Internazionale dei Comics di Napoli - Joker di Davide Di Marco Pisciottano

Stand Scuola Internazionale dei Comics di Napoli – Joker di Davide Di Marco Pisciottano

Stand IuTu - Massimo Raimondo

Stand IuTu – Massimo Raimondo

Davide Di Marco Pisciottano e Stefano

Davide Di Marco Pisciottano e Stefano

Stand Scuola Internazionale dei Comics Napoli - Davide Di Marco Pisciottano

Stand Scuola Internazionale dei Comics Napoli – Davide Di Marco Pisciottano

IMG_20130426_114330 IMG_20130426_115302 IMG_20130426_115426 IMG_20130427_122838

David Goyer su: Superman, Batman, Justice League e Dc Comics

David S. Goyer a  Roma Fiction Fest 2012

David S. Goyer a Roma Fiction Fest 2012

In una lunga intervista, David Samuel Goyer (già ospite video e fotografico del nostro blog) è tornato a parlare dei film della Dc Comics che sta contribuendo a realizzare.
Il team dietro a L’Uomo D’Acciaio è sotto pressione visto tutto l’hype generato in questi mesi?
Si, c’è molta pressione a riguardo. La Warner Bros. soprattutto perché non solo riguarda il futuro di Superman al cinema, ma di tutti i supereroi Dc al cinema. E più importante io, Zack, Henry… abbiamo tutti cercato di dare alla gente il film di Superman che meritano. Il tipo di film di Superman che ho sempre sognato di fare da quando ho visto il primo diretto da Richard Donner. Spero che alla gente piaccia quanto ci sia piaciuto a noi. Toccando ferro…
Com è stato lavorare con Christopher Nolan e quanto questo influirà sul tuo futuro?
Lavorare con Chris è stata una delle esperienze migliori della mia vita. Ma anche difficilissimo. […] Ho imparato molto da lui. Credo mi abbia aiutato a crescere sia come sceneggiatore che regista. E amerei lavorare con lui ancora una volta. […]
Chi vincerebbe in un combattimento tra Batman e Blade?
Batman prenderebbe seriamente a calci Blade! Voglio dire, andiamo! Con qualche pianificazione iniziale, riuscirebbe a battere anche Superman!
Pensi che il tono nei cinefumetti sia cambiato? E se si, è un bene o un male?
Si, e credo che siano cambiati a causa dei fumetti. E credo sia un bene. […] Voglio pensare che Blade e Batman Begins abbiano aiutato molto a cambiare il tono dei film. […]
Quale personaggio della Dc vorresti realizzare?
Wonder Woman sarebbe fica.
Perché credi che non ci sia ancora un film su Wonder Woman in giro? E chi vorresti che la interpretasse?
Penso che Wonder Woman sia difficile da adattare. Più difficile di Superman, che è più difficile di Batman. E poi molti ad Hollywood credono che sia difficile fare un film d’azione di successo con protagonista una donna. Non sono d’accordo. Spero che quest’idea cambi nei prossimi anni. Su chi possa interpretarla… non lo so, veramente.
Come avete pianificato la trilogia de Il Cavaliere Oscuro sin dall’inizio?
Abbiano fatto un film alla volta. E’ cosi che lavora Chris. Quando abbiamo fatto Batman Begins non sapevamo se avrebbe avuto successo o meno. E dopo Il Cavaliere Oscuro, con la morte di Heath e tutte le altre cose, non sapevamo se ne avremmo realizzato un terzo. Abbiamo speso molto tempo a pensare ad un’idea che giustificasse un terzo film.
Chi ha ideato la frase ‘o muori da eroe o vivi tanto a lungo da diventare il cattivo’? E come siete venuti fuori con l’idea cinematografica di Joker e Bane?
Non so chi ha scritto quella frase, non lo ricordo. E’ passato troppo tempo! Per quanto riguarda Joker, lui era già perfetto. Ma Bane è stato difficile da ideare. Nei fumetti è fantastico, ma il suo costume è ridicolo! Ma adoro come Chris abbia reinventato il tutto, francamente è più spaventoso di quanto avessi mai immaginato!
Ai tempi di Batman Begins hai suggerito Jake Gyllenhaal per il ruolo. Ora, dopo la trilogia, chi pensi possa prendere il posto di Christian Bale?
E’ una domanda difficile da rispondere! E’ difficile pensare ad un Batman diverso da Bale al momento. Ha interpretato quel ruolo con cosi tanta connvizione e integrità!
Quali sono state le tue ispirazioni per L’Uomo D’Acciaio?
Krypton di Byrne mi ha influenzato molto ma non è stato l’unico. Anche la roba di Alan Moore. All Star Superman. La roba di Geoff Johns. Anche quella vecchia di Curt Swan.
Come realizzerebbe David S. Goyer ‘Lanterna Verde’?
Meglio.
Sarà possibile avere realmente un film sulla Justice League?
Per avere la Justice League, L’Uomo D’Acciaio deve avere successo al botteghino. E’ tutto nelle vostre mani, ragazzi, e di altre 80 milioni di persone!

Autografo di David S. Goyer sul libro The Secret Files

FONTE:
http://www.comicbookmovie.com/

Batman The Dark Knight: Special MTV

« We’re attempting to tell a very large, city story or the story of a city. […] If you want to take on Gotham, you want to give Gotham a kind of weight and breadth and depth in there. So you wind up dealing with the political figures, the media figures. That’s part of the whole fabric of how a city is bound together. » (IT)
« Vogliamo raccontare una storia molto ampia, una storia in una città o la storia di una città. […] Se vuoi prendere Gotham, devi darle peso, un respiro, una profondità. Così devi trattare personalità politiche e figure mediatiche. È tutto parte del tessuto che avvolge una città. »
(Christopher Nolan)

tdk04_1600x1200.jpg