Joaquin Phoenix accetta la sfida. Torna il super cattivo di Batman

Il nuovo film racconterà le vicende giovanili del criminale che sorride. Interpretarlo, però, è una vera prova d’attore

«Mia madre mi diceva di sorridere, sempre e metter su una faccia felice». È il suo sorriso, triste e forzato, il marchio di fabbrica del Joker, uno dei più famosi cattivi della storia dei fumetti. Lo sarà anche nella versione interpretata da Joaquin Phoenix, di cui è appena stato pubblicato il trailer, presentato al Cinemacon, annuale convention cinematografica di Las Vegas. Il film, dal titolo Joker – Fai un bel sorriso, uscirà a ottobre e sarà l’ultima pedina della DC Comics nella ormai infinita battaglia fra il marchio di fumetti e la concorrente Marvel per la creazione del miglior film tratto da una saga a disegni.

Diretto da Todd Phillips, lo stesso di War Dogs e Una Notte da Leoni, il film esplorerà le origini del Joker, un personaggio emarginato, escluso dalla società e infelice sino alla pazzia. «Pensavo che la mia vita fosse una tragedia dice ma ora penso sia una commedia», Joaquin Phoenix è affiancato nel cast da Robert De Niro, Marc Maron, volto molto amato dai fan di GLOW, Bill Camp e Glenn Fleshler.

Nato dalla penna di Jerry Robinson nel 1940, il Joker è il più famoso e temibile avversario di Batman ma nel film di Phillips non ci saranno battaglie con l’uomo pipistrello. Questo episodio è, infatti, ambientato in un’epoca precedente a quella delle sfide con Batman che hanno caratterizzato le precedenti apparizioni del famoso villain su un set cinematografico.

Joker in versione Joaquin Phoenix realizzato da Enrico Fregolent

La più famosa di queste apparizione è ancora oggi l’indimenticabile interpretazione di Jack Nicholson, nel Batman di Tim Burton del 1989 ma il primo in assoluto fu Cesar Romero, che lo portò in scena nella serie tv Batman, degli anni ’60 e poi nel film che ne è derivato, del 1966. Erano gli albori del cinema tratto dai fumetti, un genere che ha conosciuto il vero successo solo con il nuovo secolo. È del 2008 infatti il Joker di Heath Ledger, ne Il Cavaliere Oscuro diretto da Christopher Nolan. Quella interpretazione valse a Ledger un Oscar postumo e fu la sua ultima. L’artista australiano morì a causa di un’intossicazione da farmaci e sonniferi, il 22 gennaio 2008. Non fu mai accertato con sicurezza se si sia trattato di un suicidio o di un errore nel dosaggio di medicinali regolarmente prescritti all’attore. Rimane il sospetto che Ledger fosse entrato in una brutta depressione proprio a causa di quel ruolo dal quale non riusciva a uscire. Nella casa dell’attore fu trovato il diario del Joker, ovvero il quaderno su cui lui stesso aveva preso appunti e incollato foto di clown e iene con sorrisi terrificanti. Sull’ultima pagina del diario, compariva la scritta: «Bye Bye». Addio. Quel Joker è stato scelto da Empire Magazine come il terzo più grande personaggio cinematografico di sempre.

Joker disegnato da Edoardo Ortenzi

Poi, molto più recentemente, è stata la volta del Joker di Jared Leto, in Suicide Squad, datato 2016. Caricata di enormi aspettative, dati i precedenti più che illustri, l’interpretazione di Leto non è riuscita a convincere il pubblico esigente degli appassionati del genere. Il film è comunque stato un successo ai botteghini, incassando più di 740 milioni di dollari e vincendo un Oscar dal sapore italiano: nell’edizione 2017 degli Academy Awards infatti, Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini hanno portato a casa la statuetta per miglior trucco e make up. Ma Leto dopo quella interpretazione non si è detto disponibile a tornare nella parte.

Ecco dunque che la scelta di oggi è ricaduta su Phoneix, premio Oscar per Walk the Line e grande interprete di film come Il Gladiatore e Her. Dai commenti entusiasti che hanno fatto seguito alla pubblicazione del primo trailer pare proprio che l’attore sia riuscito, con un sorriso, a portare con onore l’enorme peso delle interpretazioni dei suoi illustri predecessori.

Fonte: [Il Gionale]

Annunci

Batman vs Teenage Mutant Ninja Turtles in video e trailer sottotitolato

Circa un mese fa è stato reso noto che Nickelodeon stava collaborando con la DC Comics per riunire l’Universo di Batman e le Tartarughe Ninja per un’avventura animata. Ora, la Warner Bros. ha pubblicato tutti i dettagli su quando i fans (americani) potranno aspettarsi di aggiungere il film alla loro collezione.

Il film debutterà il 14 maggio 2019 sulle piattaforme digitali. Solo poche settimane dopo, il film uscirà su 4K UHD e Blu-ray il 4 giugno. Entrambe le versioni fisiche includeranno anche copie digitali del film. Il film uscirà anche con una serie di caratteristiche speciali tra cui:

Cowabunga, Batman! When Comic Worlds Collide (Featurette) – I crossover supereroi hanno ispirato alcuni dei fumetti più esclusivi di tutti i tempi. Esplora il concetto di crossover e osserva la creatività che si crea quando i mondi di Batman e le Tartarughe Ninja si incontrano.

Fight Night in Gotham (Featurette) – I film d’animazione DC hanno continuato a spingere il realismo del combattimento corpo a corpo sullo schermo. Dai uno sguardo emozionante agli stili di combattimento di Batman e delle Tartarughe Ninja e a come i creatori ti fanno sentire come se fossi in lotta!

Un’anteprima del prossimo film sull’universo DC, Batman: Hush – Un’anticipazione del prossimo film animato della famosa collezione DC Universe Movies.

Tutti i dettagli del film

Batman vs Teenage Mutant Ninja Turtles trova Gotham City che raggiunge nuovi livelli di pericolo quando Shredder unisce le forze con Ra’s al Ghul per mettere in atto un piano nefasto – che porta alla squadra del Cavaliere Oscuro e delle Tartarughe a combattere la forza combinata del Foot Clan e Lega degli Assassini!

Il cast all-star di Batman vs Teenage Mutant Ninja Turtles è guidato da Troy Baker (Batman: Arkham Origins, The Last of Us) come voce sia di Batman che di Joker – facendo di Baker il primo attore a recitare in entrambi i ruoli dello stesso film. I Baker opposti sono gli stessi Ninja Turtles – Darren Criss (American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace, Glee) come Raphael, Kyle Mooney (Saturday Night Live) come Michelangelo, Baron Vaughn (Grace e Frankie) come Donatello, e Eric Bauza (Looney Tunes Cartoons, The Woody Woodpecker Show) come Leonardo.

Altri membri chiave del cast vocale includono Rachel Bloom (Crazy Ex-Girlfriend) nei panni di Batgirl, John DiMaggio (Adventure Time, Futurama) nei panni di Mr. Freeze, Tara Strong (Batman: La serie animata, Teen Titans, Teen Titans Go!) Come Harley Quinn & Poison Ivy, Tom Kenny (SpongeBob SquarePants) nei panni di Penguin, Carlos Alazraqui (Reno 911!) Nei panni di Bane, Cas Anvar (The Expanse) nei panni di Ra’s al Ghul, Keith Ferguson (Foster’s Home for Imaginary Friends) come Baxter Stockman & Two -Face, Brian George (Seinfeld) nei panni di Alfred, Ben Giroux (Hart of Dixie) nei panni di Robin, Andrew Kishino (The Lion Guard) nei panni di Shredder e Jim Meskimen (Parks and Recreation) nei panni del commissario Gordon & Scarecrow.

Jake Castorena (La morte di Superman) dirige Batman vs Teenage Mutant Ninja Turtles da una sceneggiatura di Marly Halpern-Graser (Mad, Batman Unlimited, Be Cool, Scooby-Doo). Il film è ispirato alla serie di fumetti “Batman / Teenage Mutant Ninja Turtles” di James Tynion IV e Freddie Williams II (pubblicato da DC Comics e IDW Publishing) e si basa su personaggi di DC e Nickelodeon. Ben Jones (Teenage Mutant Ninja Turtles, Batman: The Brave and the Bold) è produttore. I produttori esecutivi sono Benjamin Melniker e Michael Uslan. Sam Register e Chris Viscardi sono produttori esecutivi.

 

Questo è il trailer sottotitolato da “Il traduttore seriale”

The LEGO Movie 2: Una nuova avventura

“The LEGO® Movie 2: Una nuova avventura”, l’attesissimo sequel del film apprezzato dalla critica e campione di incassi, riunisce gli eroi di Bricksburg in una nuova avventura d’azione per salvare la loro amata città. Dopo cinque anni di vita meravigliosa, ora gli abitanti della cittadina devono affrontare una nuova e gigantesca minaccia: i LEGO DUPLO®, degli invasori venuti dallo spazio, che distruggono tutto più velocemente di quanto si possa ricostruire.

La battaglia per sconfiggerli e riportare l’armonia nell’universo LEGO condurrà Emmet, Lucy, Batman e i loro amici in mondi lontani e inesplorati, tra cui una galassia piena di pianeti fantastici, strani personaggi e nuove canzoni orecchiabili. Saranno messi alla prova il loro coraggio, la creatività e le abilità dei MastriCostruttori, e si scoprirà quanto siano davvero speciali.

Il cast vocale originale è lo stesso del primo film, con Chris Pratt nei panni di Emmet, Elizabeth Banks in quelli di Lucy (aka Wyldstyle), Will Arnett nei panni di LEGO Batman, Nick Offerman nel ruolo di Metal Beard, Alison Brie in quello di Unikitty e Charlie Day nel ruolo di Benny. A loro si aggiungono Tiffany Haddish, Stephanie Beatriz e Arturo Castro, rispettivamente i nuovi personaggi Queen WatevraWa’ Nabi, Sweet Mayhem e Ice Cream Cone.

Nella versione italiana, Claudio Santamaria torna a prestare la voce a Batman, dopo la saga dei tre film live-action diretti da Christopher Nolan e i precedenti “The LEGO® Movie” e “LEGO® Batman – Il Film”.

“The LEGO Movie 2: Una nuova avventura” è diretto da Mike Mitchell (“Shrek e vissero felici e contenti”, “Trolls”, “Sky High – Scuola di superpoteri”), e prodotto da Dan Lin, Phil Lord, Christopher Miller e Roy Lee, la squadra creativa della saga LEGO che ha debuttato nel 2014 con “The LEGO Movie”. La sceneggiatura è di Phil Lord, Christopher Miller e Matthew Fogel, da una storia di Phil Lord e Christopher Miller, basata sui mattoncini giocattolo LEGO.

I produttori esecutivi sono Jill Wilfert, Matthew Ashton, Jinko Gotoh, Chris McKay, Zareh Nalbandian e Courtenay Valenti. Scenografie di Patrick Marc Hanenberger (“Le 5 leggende”), e montaggio di Claire Knight. Le musiche sono del compositore Mark Mothersbaugh (“Thor: Ragnorak”, “The LEGO Movie”). Trisha Gum è la direttrice dell’animazione.

“The LEGO Movie 2: Una nuova avventura” sarà distribuito in 2D e 3D nelle sale italiane il 21 Febbraio 2019.

 

Batman e Robin 1949

Batman and Robin è un altro serial cinematografico del 1949 diretto da Spencer Gordon Bennet. Composto da 15 episodi della durata di 263’ ciascuno, prodotti dalla Columbia Pictures. Queste nuove trame rappresentano il sequel della precedente serie Batman del 1943. Robert Lowery interpreta Batman, mentre Johnny Duncan (scomparso a febbraio 2016) interpreta Robin. Altri interpreti sono: Jane Adams nella parte di Vicki Vale e Lyle Talbot nella parte del Commissario Gordon. Se nel primo serial Batman contro una spia giapponese, le nuove avventure vedono il dinamico duo impegnato a combattere contro Wizard, un cattivo incappucciato, la cui identità rimane un mistero per tutta la serie e viene svelata soltanto nell’ultimo episodio.

«Come d’abitudine nelle produzioni di Sam Katzman», rilevano Harmon e Glut, «il basso budget è evidente ovunque, nei tagli per abbassare le spese e nelle insufficienze». Il costume di Batman aveva un cappuccio che mal si adattava al volto dell’attore, al costume di Robin vennero aggiunte delle calze rosa, per coprire i peli sulle gambe dell’attore e dello stunt. La Batmobile, ancora una volta, viene esclusa, e al posto della Limousine utilizzata nella prima serie, il dinamico duo viaggia a bordo di una Mercury del 1949. Diversi sono poi gli errori e le incongruenze presenti nella serie. Ad esempio il film mostra il Batsegnale proiettato in pieno giorno. Ancora, nonostante il fatto che i supereroi indossino una striscia di stoffa al posto della classica cintura con piena di gadget, quando si tratta di dover fuggire, Batman estrae una fiamma ossidrica dalla cintura. A rendere la cosa più assurda, il fatto che si tratti di una normale fiamma ossidrica di dimensioni tali che sarebbe impossibile non vederla addosso all’uomo pipistrello. Harmon e Glut ipotizzano che probabilmente nel copione era indicato di usare una fiamma ossidrica di 12 cm., come quella utilizzata nei fumetti, ma nella produzione ciò venne malinterpretato, utilizzando così una normale fiamma ossidrica.

CURIOSITÀ

In questo serial la Batmobile è una Mercury Convertible del 1949 color marrone. Curiosità: Era usata anche da Bruce Wayne ma con la cappottina tirata giù così da non essere riconosciuto.

Il serial è stato distribuito in formato DVD nel 2005 per pubblicizzare l’uscita di Batman Begins.

Batman del 1943

Batman è il serial cinematografico composto da 15 episodi della durata di 260’ del 1943 prodotto dalla Columbia Pictures, diretto da Lambert Hillyer e interpretato da Lewis Wilson (Batman) e Douglas Croft (Robin). J. Carrol Naish interpreta la parte di un cattivo, un personaggio originale chiamato Dr. Daka. Accanto a loro Shirley Patterson nella parte Linda Page (la fidanzata di Bruce Wayne), e William Austin interpreta Alfred. La trama basata sul personaggio di Batman, che nel film è un agente governativo statunitense, impegnato nello sconfiggere l’agente giapponese Dr. Daka, al culmine della Seconda guerra mondiale.

La serialità di questo film si distingue per essere la prima apparizione cinematografica di Batman e per aver inserito un paio di elementi fondamentali dell’universo di Batman. Il film infatti introduce la Batcaverna (rimodulando leggermente il termine rispetto ai fumetti in “Bat’s Cave”) e l’ingresso ad essa attraverso l’orologio a muro.

A William Austin si deve l’aver definito l’aspetto di Alfred, successivamente divenuto popolare. Austin infatti aveva un fisico asciutto e sportivo e dei baffi sottili, mentre l’Alfred del fumetto ad esso coevo era in sovrappeso e ben rasato. Successivamente la versione del fumetto di Alfred è stata modificata così da assomigliare all’Alfred cinematografico.

Il successo del passaggio televisivo di questa serie negli anni sessanta, trasmesso con il titolo An Evening with Batman and Robin, portò direttamente alla serie televisiva Batman con Adam West e Burt Ward. Tuttavia non è mai stata riconosciuta ufficialmente alcuna continiuità tra questo serial cinematografico e la serie televisiva degli anni sessanta.

Il serial ebbe un sequel nel 1949, Batman and Robin.

CURIOSITÀ:

NEL 1966 IN SEGUITO AL SUCCESSO NEGLI USA DELLA NUOVA SERIE TV “BATMAN” LA COLUMBIA HA RISTAMPATO TUTTI GLI EPISODI DI QUESTA SERIE, CIASCUNO CON I SUOI TITOLI DI TESTA E DI CODA, E LI HA RIUNITI CON IL TITOLO “AN EVENING WITH BATMAN AND ROBIN”.

BATMOBILE 1943

Nella primissima apparizione nei film, Batman usa una Cadillac Serie 75 Convertibile del 1939. A volte venne sostituita da una Limousine.

Justice League, recensione e sintesi delle scene mancanti

Ormai l’abbiamo visto tutti, c’è a chi è piaciuto, a chi no e chi ha messo in dubbio che sia stato girato in questo modo dall’inizio. Il film sarebbe dovuto uscire nell’estate del 2015, ma così non è stato. Questa che leggerete è solo la mia opinione personale, spero che possa far luce su quello che è accaduto durante la fase di post produzione del film.

Recensione e sintesi:

Allora, questo film non è del tutto brutto, però bisogna riconoscere che non è per niente l’opera alla quale Snyder ha lavorato per anni ma un prodotto molto commerciale che sente il peso dell’intromissione da parte della Warner Bros, che ordinò delle riprese aggiuntive guidate da Joss Whedon che ne hanno cambiato un buon 40%, riducendola ad una durata complessiva di 1 ora e 59 minuti su 2 ore e 59 minuti circa. Tutto questo solo perchè la Warner Bros non si fidava più della Visione di Zachary Snyder (ritenuta troppo cupa).

Cosa ridicola visto che  Man of Steel incassò 668 milioni di dollari nei cinema e Batman v Superman: Dawn of Justice incassò ben 863 milioni di dollari, non contando le vendite home video dell’Ultimate Cut (che rimase prima in classifica per diversi mesi).

Il tutto per voler copiare lo stile della Marvel in tutto e per tutto, sperando di avere più successo. Mossa che ha rovinato un film che tutti aspettavamo, trasformandolo in qualcosa di molto diverso fino a farlo diventare quasi un fallimento economico-cinematografico. Portando Justice League ad incassare solo 655 milioni, meno di Man of Steel.

Justice League

Trasformato per colpa loro in un taglia e cuci dove hanno cambiato lo svolgimento della storia ed eliminato:

– scene più dettagliate ed epiche che avrebbero aiutato la narrazione della storia,

– quasi tutte le scene di Superman,

– cambia anche il colore del film, non solo il tono,

– molte scene presenti nei trailer,

– una colonna sonora di JXL e Han Zimmer che avrebbe dato più pathos,

– i riferimenti che lo collegavano ai film precedenti (vedi il sogno di Bruce Wayne in BVS che vi spieghiamo meglio qui) chiudendo così una trilogia.

– tagliando anche il ruolo di molti attori secondari che avrebbero arricchito le origini e caratterizzazioni dei nuovi protagonisti mai presentati al cinema.

– Il design di Steppenwolf, (visto nella versione estesa di Batman v Superman) cambia…in peggio per questa versione cinematografica.

  • Scene smorzate da una colonna sonora fiacca, battute per ragazzi sparse qua e la per cambiarne il tono originale, trama incompleta e riducendo così anche il ruolo del cattivo principale ad un ruolo marginale. Per non parlare della cancellazione dei folti baffi di Henry Cavill in CGI dalle nuove scene rigirate. Effetto tra l’altro, riuscito malissimo sopratutto all’inizio del film.
  • Hanno infine incluso in un paio di trailer, in tutti gli ultimi spot e nel video musicale del film, la cover della canzone “Come Together”. Rifatta magistralmente da Gary Clark e JXL ma…nel film non c’è. Purtroppo si capisce che secondo la Warner, la canzone non si adattava al nuovo stile del film e l’unico spazio che ha trovato è quello nei titoli di coda. Cosa davvero triste, sopratutto perché una canzone del genere era perfetta anche solo se l’avessero messa in piccola parte, nella battaglia finale.

Per questo malcontento, il film è stato subito sabotato nei cinema di tutto il mondo ed è nata all’istante una petizione per chiedere la Warner l’uscita in Bluray della Versione Estesa di Snyder, chiamata “Snyder’s Cut”. Petizione che ha visto aderire tantissime persone che hanno lavorato al film e che ha raggiunto le 170.000 firme.

Esiste veramente una versione “Snyder Cut”?

Ne abbiamo sentito parlare quasi subito e finalmente abbiamo delle prove che spazzano via ogni dubbio.

Tra le dichiarazioni di Larry Fong (il montatore del film), Cetrone (controfigura di Ben Affleck) e Snyder stesso (mesi fa), possiamo affermare che la Snyder Cut esiste e qui sotto vi elencherò tutti i dettagli.

– Le ultime riprese sono state completate a Febbraio 2017.

– il 17 Febbraio, Snyder afferma che sta lavorando con Stefan Sonnenfeld della Company 3 per finire il colore definitivo del film.

– il 27 Febbraio il colore è stato completato del tutto.

– Il 31 Marzo del 2017, Snyder ha scritto su Twitter che ha mostrato a IMDB il suo montaggio finale.

– Fonti interne alla produzione rivelano che la versione di Snyder è completa all’80%. – Mancherebbe l’ultima fase di alcuni VFX e una piccola parte della colonna sonora di JXL.

– Snyder mette il “mi piace” su Twitter ad un utente che gli scrive una durata ipotetica del suo film.

– Larry Fong, il 17 Febbraio 2017 posta una foto della sala di montaggio e scrive che: i titoli di coda, il sound mixing, la masterizzazione e la conversione 3D era stata completata affermando che il film era praticamente “chiuso”.

– Gal Gadot ha finito di doppiarsi in sala di doppiaggio per migliorare il suo accento nel film.

– Snyder mostra sui social alcuni frammenti di una scena di Aquaman cn gli FX finiti. – Voleva concludere il lavoro il prima possibile perché era venuta a mancare sua figlia.

– Dopo 2 mesi dalla scomparsa della figlia, abbandona il film che ormai è stato completato…pensando che finiscano il 20% rimanente della post produzione.

– Verso l’estate la Warner assume Whedon per girare piccole parti che alleggeriranno il tono del film.

– Dopo delle veloci sessioni di test screening, la Warner incarica Whedon di riscrivere tutto il terzo atto del film cambiandolo quasi completamente.

– La Warner licenzia JXL e Zimmer ed assume Elfman, per alleggerire ulteriormente il tono.

– Per tranquillizzare i fans, continuano a dire su internet per mesi che il film è sempre di Snyder, è sempre la sua visione e Whedon ha solo girato dei pezzetti qua e la con qualche battuta leggera in più.

– In un nuovo trailer vediamo per la prima volta Steppenwolf, completamente diverso da quello visto in BVS…e già intuiamo che qualcosa non quadra.

– Viene ordinato un rimontaggio di una durata complessiva di 1 ora e 59 minuti ed una ricollocazione di alcune scene del film.

  • Novembre, finalmente il film esce nelle sale e mostra una CGI di Steppenwof non molto curata, ma sopratutto dei grossi problemi che definirei orribili sul viso di Henry Cavill in quasi tutte le scene. Ebbene si, si nota chiaramente la differenza tra le scene girate da Snyder e quelle da Whedon per colpa dei…baffi. Creando un sorriso quasi da Joker sul volto del povero Superman.
  • Escono online dei video di alcune scene tagliate ma sopratutto un video inedito dei VFX che ci mostra la scena di apertura con le Amazzoni e vediamo che il cattivo presenta un aspetto completamente diverso (Steppenwolf), molto più terrificante, identico a quello di BvS.
  • Il “colore” del film risulta impastato in molti fotogrammi, perchè Whedon non ha richiamato lo stesso Direttore della Fotografia che ha lavorato prima ed hanno cercato di amalgamare le sue posticce inquadrature in green screen con il resto girato da Snyder, creando un vero ammasso disordinato visivo.

Ma cosa è stato tolto del lavoro di Snyder che non è presente nella versione cinematografica modificata da Whedon?

– Il film iniziava con Bruce Wayne che reclutava Aquaman. La scena è molto più lunga, ha infatti molte inquadrature di Bruce a cavallo.

– Bruce tiene una mazzetta da 25.000 dollari in mano quando Arthur lo scaraventa contro il muro.

– La prima invasione di Steppenwolf che apriva il film durava circa mezz’ora, (ed erano più presenti Ares, Zeus e le Lanterne) non quei cinque minuti scarsi di flashback che abbiamo visto in sala. Steppenwolf  stesso era caratterizzato molto meglio, infatti la sua ascia era parte di lui. Non era una semplice ascia e non aveva sembianze umane. Si nutriva della paura delle persone, agendo in modo tragico per riportare in vita la “Madre” sotto ordine di Darkseid. Si vocifera che già Steppenwolf volesse riportare in vita Superman per portarlo dal “lato oscuro” e creare il suo regno sulla Terra.

– Batman porta i nuovi amici nella Batcaverna, attraverso un ascensore e li presenta ad Alfred.

– Aquaman ci mostrava parti di Atlantide, aveva una scena con Vulko (il principale consulente scientifico di Atlantide), interpretato da William Dafoe, un’altra con Mera (ambientata questa volta sulla terra ferma) e c’era un bellissimo scontro con gli Atlantidei.

– Ci veniva mostrato il passato di Cyborg, che era un personaggio molto tragico che ci faceva vedere in lui le paure ed il dolore che aveva passato. Cyborg avrebbe avuto una visione nel momento in cui si collega alla nave per resuscitare Superman.

– Batman era più solare rispetto a BvS ma non era stanco e svogliato come abbiamo visto al cinema. In questa versione era sempre pieno di grinta e verso la fine del film quando guida la Batmobile, cercava di sacrificarsi per la squadra, così da aiutarla a sconfiggere Steppenwolf dal momento che non credeva che Superman sarebbe corso in loro aiuto.

– In questa versione, Flash è un ragazzo brillante e di gran cuore, non uno stupidotto (nonostante il suo personaggio funzioni bene lo stesso anche nell’altra versione).

– E’ presente una scena dove indossa la stessa armatura che aveva nel sogno di BVS, presumiamo per spiegare l’altra parte della storia riguardo a quella scena..

– La resurrezione di Superman era molto più complessa, aveva una portata  intensa e molto collegata alla visione di Bruce Wayne in BVS.

– Darkseid sarebbe dovuto comparire appena Steppenwolf fosse stato rispedito nel sul suo mondo attraverso il portale, per poi essere ucciso, con tanto di decapitazione da Darkseid.

– Superman viene tentato da Steppenwolf ad unirsi a lui e vede parte del sogno di Bruce Wayne.

– Superman indossava anche il classico costume nero.

– Il ruolo di Lex e di Deathstroke erano molto più vasti ed era presente anche una scena con Kevin Costner.

– A fine film, Killowog e ToMa Re comparivano davanti a Bruce Wayne, introducendo Lanterna Verde nel secondo film di JL.

Molto di quanto vi sto dicendo lo potete vedere riassunto in questo video.

Scene Tagliate dai trailer:

– Superman va da Alfred e quest’ultimo dice…”speravo arrivassi, spero non sia troppo tardi”,

– Flash rompe una vetrata con dito e salva Iris West,

– Alfred parla a Bruce riguardo al nuovo team,

– Scene sul passato umano di Cyborg.

– Cyborg dice a Batman: “non credevo esistessi”, Batman risponde “esisto quando è necessario”.

– Cyborg salva un poliziotto, mettendosi davanti ad una macchina che l’avrebbe schiacciato

– Cyborg vola per andare a recuperare la Scatola Madre e si crea una maschera in metallo che gli protegge il viso durante il volo.

– Diana e Bruce Wayne parlano del reclutamento di Aquaman (andato male).

– Bruce parla a Diana del sogno che ha fatto (in BVS),

– Batman spara contro i Parademoni proteggendo Wonder Woman, dicendo “tocca a me”. (nel film finale questa scena è stata rigirata e dice “scusate ragazzi, non ho portato la spada”.

– Flash colpisce dei parademoni per cercare di salvare gli ostaggi,

– Bruce Wayne studia come riportare in vita Superman, lo vediamo mentre guarda un ologramma dell’Uomo d’acciaio.

– Clark, una volta risorto torna con Lois alla fattoria dei Kent e parla con Lois riguardo al suo anello di fidanzamento che lei stessa indossa ancora nonostante lui fosse morto prima di consegnarglielo.

– Aquaman in volo, infilza due parademoni insieme.

– Wonder Woman combatte insieme ad Aquaman e Cyborg contro Steppenwolf verso il finale del film.

[Piero Castiglia]

Justice League: 5 curiosità sugli eroi che (forse) non sapete

Superman con i baffi, Megan Gale nel ruolo di Wonder Woman, coincidenze incredibili e scoperte strane. Sapete tutto sull’ultimo film della DC comics? Scommettiamo proprio di no.

Al cinema è appena uscito Justice League, nuovo film della DC che vede Aquaman, Wonder Woman, Batman, Flash, Cyborg e Superman uniti contro un nemico comune. Ecco 5 curiosità che (forse) non sapete.

Henry Cavill con i baffi

Una delle cose più divertenti di Justice League e che sono state divulgate solo negli ultimi giorni, è che il bel viso di Superman è stato ripulito dal… digitale! Henry Cavill, l’attore che presta il volto a Clark Kent nella saga, aveva infatti due bei baffoni durante le riprese: baffoni che sono stati poi rimossi artificialmente. La star, infatti, non poteva rasarli perché insieme a Justice League stava girando in contemporanea Mission, e ha deciso che li avrebbe tenuti. Chissà se riuscite a notare la mano della macchina!

Il Batman? Quello di Frank Miller

Ci sono stati vari Batman nel corso degli anni, interpretati dagli attori più diversi e disparati. C’è stato quello di Christian Bale nei film di Christopher Nolan, quello di Val Kilmer, di George Clooney, e chi più ne ha più ne metta. Ognuno di loro è stato ispirato da un Batman diverso (sono decine i disegnatori e gli scrittori che ne hanno creato la storia nel mondo del fumetto). Quello di Ben Affleck è stato ideato sulla base dell’uomo pipistrello di Frank Miller nella novel “Il ritorno del Cavaliere Oscuro”.

Un segno del destino?

Henry Cavill e Amy Adams in Justice League sono rispettivamente Superman e Lois Lane. E se vi dicessimo che i due attori erano stati già scelti per interpretare gli stessi ruoli in un film del 2002? La pellicola alla fine non è stata realizzata, ma sono in tanti a ricordare ancora questa strana coincidenza. Henry Cavill è sotto contratto solo per un altro film ancora della DC Comics: la saga non ha avuto molto successo negli anni precedenti ma l’attore, che non è nuovo a ruoli di tipo fantasy, è molto fiducioso sul suo stoico personaggio. Chissà se lo rivedremo ancora.

Una scelta non casuale

La data di uscita di Justice League non è stata scelta a caso: il 17 novembre è infatti il giorno in cui venticinque anni fa è uscito l’albo a fumetti in cui Superman è stato ucciso da Doomsday. Non solo: nella stessa data ma nel 2001, ha debuttato il cartone animato di Justice League. Ovviamente non si tratta di coincidenze ma di vere e proprie chicche decise dalla produzione per omaggiare il magnifico universo creato dalla DC Comics.

Eroi con altri volti

Inizialmente il cast di Justice League era stato già scelto nel 2007 e non doveva essere quello attuale. A interpretare Wonder Woman invece di Gal Gadot era stata scelta Megan Gale, D. J. Cotrona sarebbe stato Superman al posto di Henry Cavill, Ben Affleck era stato soppiantato da Armie Hammer per il ruolo di Batman, Flash era stato affidato ad Adam Brody, mentre Santiago Cabrera avrebbe dovuto essere Aquaman (niente Jason Momoa quindi). L’idea di realizzare un film del genere è stata poi accantonata da George Miller, e la pellicola ha visto la luce solo dieci anni dopo, con un cast completamente rinnovato. Meglio così, forse?