La pellicola di Aquaman al cinema segue le orme del Batman di Nolan e supera il miliardo di dollari di incassi.

La pellicola di Aquaman al cinema segue le orme del Batman di Nolan e supera il miliardo di dollari di incassi.
Fino ad oggi, solo Il cavaliere oscuro nel 2008, seguito di Batman Begins, è stato il film che ha superato il miliardo di dollari di incasso, e conseguentemente a luglio 2012 Il cavaliere oscuro – Il ritorno è stato un successo di critica e pubblico che supera anch’esso il miliardo di dollari dopo meno di due mesi di proiezione al cinema.

 

Sommessamente lanciato dalla Warner Bros, debolmente accolto dalla critica, acclamato dal pubblico, che si è recato in massa a vederlo al cinema. È l’incredibile fato di «Aquaman», titolo dell’Universo DC Comics (DCEU), che ha ufficialmente oltrepassato il miliardo di dollari di incasso in tutto il mondo (quasi 300 milioni solo in Cina).

La qualità di Jason Momoa

Si tratta, in particolare, dell’originario film dell’Universo DC Comics (nato nel 2013, dopo la trilogia del «cavaliere oscuro» di Chrispher Nolan, con «L’uomo d’acciaio» di Zack Snyder) a avere successo nell’impresa. E il merito è da attribuire principalmente al suo interprete cardine: Jason Momoa, alla prova più rilevante della sua carriera, dopo i ruoli di Khal Drogo ne «Il Trono di Spade» e di Ronon Dex in «Stargate Atlantis».

La prima volta da protagonista di Aquaman

Il film  è, infatti, basato unicamente sul personaggio di Aquaman, che torna sul grande schermo dopo la breve comparsa in «Batman v Superman: Dawn of Justice» e il ruolo da comprimario in «Justice League» (dove, nel 2017, ha affiancato Batman, Superman, The Flash e Wonder Woman). Proprio da qui parte la pellicola, dal ritorno ad Atlantide di Arthur Curry, che si ritroverà – suo malgrado – a dover fare i conti con il fratellastro Ocean Master (Patrick Wilson), deciso a distruggere la Terra e a impadronirsi l’intero regno.

I ringraziamenti del regista

“Questo film non sarebbe quello che è senza il sorprendente successo di tutti i soggetti coinvolti, dal capo del dipartimento a ogni singolo membro della crew” ha scritto sul suo account Twitter ufficiale il regista Wan, che aveva già abbattuto il muro del miliardo di dollari nel 2015, con «Fast & Furious 7» (un miliardo e 500 milioni). “Sarò sempre in debito con Jason per aver trasformato Aquaman in uno dei più fantastici supereroi cinematografici di sempre, diventando il punto di riferimento per questo personaggio per le generazioni a venire”. Infine, le ultime parole sono per coloro che sono andati a vedere il film: “AMORE enorme e GRAZIE ai fan e al pubblico di tutto il mondo. Onorato dal modo in cui avete abbracciato Aquaman e da come è riecheggiato su scala globale”.

Il doppiaggio in Italiano
Ad impersonare, nella versione italiana, il Re di Atlantide è l’attore e doppiatore Francesco De Francesco, il quale dopo aver prestato la propria voce in Suicide Squad all’attore Jai Courtney nei panni di Capitan Boomerang e dopo aver fatto “le prove generali” nei trailer di Justice League e nel film stesso dando voce a Jason Momoa, questa volta ha dovuto svolgere un lavoro più lungo in qualità di protagonista. Immediatamente dopo l’anteprima italiana del film abbiamo potuto parlare con lui e ci ha spiegato che dare voce al Re di Atlantide è stato un grande sforzo, perchè nell’ambito del doppiaggio, non usa abitualmente quel timbro di voce. Infatti, seguendo i consigli del grande Marco Mete, direttore del doppiaggio, ha lavorato molto per dare una voce più profonda di almeno 3 o 4 toni rispetto al normale. Questo il saluto di Francesco De Francesco per il nostro blog.

Francesca Manicone, (che potete vedere qui sotto in mia compagnia), invece ha prestato la propria interpretazione all’attrice Amber Heard nei panni di Mera. Da alcune interviste rilasciate dalla doppiatrice è emerso che recitare per una attrice come Amber Heard, è stata una straordinaria esperienza, in quanto trattasi di un’attrice eccellente. Infatti, ha aggiunto, più le attrici sono brave e più è semplice doppiarle. Francesca ha trovato il personaggio di Mera divertente e simpatico, oltre che ironico,forte e coraggioso.

Annunci

Batman: Hush – Le prime notizie sul lungometraggio animato

Il 2019 è l’anno dell’anniversario degli ottanta anni di Batman ed è un anno piuttosto interessante per Warner Bros e DC, tanto sul fronte animato quanto su quello cinematografico. Il dipartimento animato della Warner Bros. ha annunciato di essere al lavoro su altri film animati e tra questi progetti troviamo il lungometraggio di “Batman: Hush”,  l’adattamento dell’omonima graphic novel targata Jeph Loeb, Jim Lee, Scott Williams e Alex Sinclair, che vede il Cavaliere Oscuro di Gotham City alle prese con uno dei suoi più grandi antagonisti.

Batman Hush il lungometraggio

Hush è una tra le storie a fumetto di Batman più belle, emozionanti ed affascinanti di sempre, ricca di colpi di scena e di pathos. Un’avventura densa di colpi di scena, che conduce il protagonista da Gotham a Metropolis, a fronteggiarsi con l’amico/nemico Superman e a confrontarsi con i fantasmi del proprio passato – dai traumi dell’infanzia a quelli per la morte di Jason Todd – e del presente, con i contrastanti sentimenti verso Selina Kyle e l’incapacità di aprire il cuore e fidarsi davvero di qualcuno. Più che una storia di Batman molte pagine sembrano raccontare di Bruce Wayne.

Del film nel frattempo sono stati resi noti i nomi dei doppiatori principali coinvolti nel film, e grandi assenti sono i due nomi più illustri che hanno reso Batman e Joker due grandi icone, ovvero Kevin Conroy e Mark Hamill. Entrambi i doppiatori si erano detti aperti a tornare anche per Batman: Hush, ma a quanto pare la scelta è ricaduta su un cast leggermente diverso: Jason O’Mara, Jerry O’Connell, Tara Strong, Rainn Wilson, Bruce Thomas e Vanessa Williams. Jason O’Mara ha già interpretato diverse volte Batman in altri lungometraggi animati, mentre Tara Strong di solito ricopre il ruolo di Harley Quinn. Al momento non è stato ancora diffuso alcun trailer ufficiale.

I lungometraggi animati DC hanno una gloriosa storia alle spalle – Batman: Year One, Batman: Under the Red Hood, Justice League: Doom, Batman: The Killing Joke -, eppure nessuno dei sopra citati è mai riuscito a raggiungere l’Italia neppure con la mera sottotitolatura. In realtà cercando bene nel web potete trovare il lavoro di fans della DC che hanno realizzato un buon lavoro di traduzione e doppiaggio nel caso di Batman: Under the Red Hood. Al momento però sembra lontana l’ipotesi che anche questo film possa mai raggiungere il pubblico italiano.

Fonte: Comicbookmovie

Finalmente il film: Justice League Snyder Cut…o quasi

Justice League è un film che completa un’opera preparatoria iniziata nell’anno 2016 con Batman v Superman proseguita con Suicide Squad che porta in scena la prima storica reunion dei supervillain targati DC e in cui, dopo i titoli di coda, vediamo Bruce Wayne che riceve la lista dei metaumani, per poi proseguire con il film in solitaria di Wonder Woman. Justice League è il degno e coerente seguito di questi film che avevano da parte di Snyder una visione completa.

Buona parte dello spettacolo visto al cinema, non è affatto l’opera alla quale il buon Snyder ha lavorato per anni, ma un prodotto molto leggero (in stile Marvel) che sente il peso dell’intromissione da parte della Warner Bros, che ha preteso delle riprese aggiuntive guidate dal sostituto Joss Whedon che ne hanno modificato una parte abbondante del lungometraggio, riducendone la durata ad 1 ora e 59 minuti contro le 2 ore e 59 minuti circa previste da Snyder. Tutto questo solo perchè la Warner Bros non si fidava più della visione di Zachary Snyder (ritenuta troppo cupa). Comunque, sebbene non manchino dei momenti drammatici, anche nella versione originaria c’è comunque spazio per una giusta dose di ironia e autoironia, che in un cinecomic è quasi irrinunciabile.

 

Il risultato delle modifiche imposte è stato accettabile in alcune scene e decisamente meno in altre.

Su internet circolano una serie di scene inedite che è possibile recuperare grazie ai Tweet dello stesso Zack Snyder.

Soltanto un giovane regista come Piero Castiglia, ha avuto la pazienza di integrare la versione originale per realizzare (fosse anche in modo parziale) la famosa Snyder Edition che tutti sogniamo.

Intanto, il regista ha tenuto a ringraziare pubblicamente, tramite il proprio profilo Instagram, tutti quei fan che ogni giorno chiedono che un giorno sia distribuita la versione di Snyder di Justice League.

L’ora delle chiacchiere è finito.

Godetevi Justice League Snyder Cut (o quasi) con i tanti spezzoni inseriti nel film.

Potete richiederla per una visione privata tramite un link che vi metterà a disposizione lo stesso Piero che ne ha realizzato una versione italiana dimostrativa senza scopo di lucro. Si tratta di un lavoro ben realizzato da un professionista del settore, ma anche un vero fan che ha pensato di fare qualcosa per i fans.

Logicamente Piero Castiglia vi invita ad acquistare la versione originale del dvd, blu Ray o la copia digitale in vendita oppure al noleggio on line del lungometraggio, e vi chiede comunque di cancellare il film che scaricherete una volta visionato entro 24h per non infrangere nessun copyright o legge. Potete ricevere il vostro link tramite la sua pagina Facebook qui.

La CW va avanti con la nuova serie tv dedicata a Batwoman

È ufficiale: la CW va avanti con l’episodio pilota di Batwoman interpretata da Ruby Rose. David Nutter (regista statunitense anche di Arrow, The Flash) dirigerà quello che potrebbe essere il primo show dei supereroi della TV condotto da un personaggio saffico.

È ufficiale: la CW va avanti con una serie indipendente dedicata al personaggio di Batwoman.

Giovedì 3 Gennaio 2019 la rete ha confermato e ordinato una puntata pilota per il telefilm che avrà nel ruolo principale l’attrice Ruby Rose e sarà sceneggiato dalla showrunner e scrittrice Caroline Dries (The Vampire Diaries) e che avrà come produttore esecutivo “Re Mida” Greg Berlanti. Per la realizzazione di questo nuovo show televisivo ci sarà anche David Nutter, il timoniere del Trono di Spade, vincitore di un Emmy che in precedenza aveva diretto i pilot di The Flash and Arrow di The CW.

La notizia arriva poche settimane dopo in cui Ruby Rose ha fatto il suo debutto nel crossover della serie DC Comics del titolo “Elseworlds”. Il telefilm, messo in sviluppo a luglio 2018, è stato un palcoscenico di prova per essere scelto come pilota e rimanere il precursore per realizzare la serie visti gli auspici e dato che The Arrow di CW, ora nella settima stagione, ha iniziato a mostrare la sua età.

La serie potenziale rompe l’ennesima barriera per Berlanti perché Batwoman diventa la prima serie di supereroi a essere guidata da un personaggio lesbo – e interpretata da un’attrice di orientamento dichiaratamente omosessuale.

Ecco la descrizione ufficiale della The CW: “Armata di passione per la giustizia sociale e un talento per esprimere la sua opinione, Kate Kane [Rose] vola sulle strade di Gotham come Batwoman, un ex combattente di strada lesbica e altamente addestrata pronta a spegnere il fallimento della risurrezione criminale della città, ma non chiamatela ancora un eroe: in una città alla disperata ricerca di un salvatore, Kate deve superare i propri demoni prima di abbracciare la chiamata al simbolo di speranza di Gotham”.

Oltre a scrivere e servire come showrunner, Caroline Dries produce insieme a Berlanti e alla sua Warner Bros., produttrice televisiva di Berlanti Productions, unitamente a Sarah Schechter e Geoff Johns. Nutter, che Berlanti ha reclutato personalmente per dirigere seguendo il suo riuscito sviluppo mondiale sui pilot di The Flash e Arrow, sarà anche accreditato come produttore esecutivo.

In un sondaggio di Hollywood Reporter dopo la conclusione del crossover di “Elseworlds”, l’85% (più di 2000 persone) ha votato a favore della visione di una serie di Batwoman.

Batwoman è il primo telefilm pilot ufficiale della stagione da parte della CW. È anche il primo della stagione di Berlanti in quanto il produttore prolifico aggiunge questa nuova serie alla sua retata storica di 15 serie di sceneggiature in onda e in streaming: All America, Arrow, Black Lightning, Legends of Tomorrow, The Flash (qui la nostra intervista al doppiatore italiano Alessandro Campaiola), Riverdale e Supergirl (qui la nostra intervista con la doppiatrice italiana Veronica Puccio), Blindspot, God Friended Me, The Red Line, Le terrificanti avventure di Sabrina, You, Stargirl, Titans e Doom Patrol.

Berlanti ha in serbo più script in fase di sviluppo e probabilmente aggiungerà altri script pilota oltre Batwoman. Per l’uscita di questa nuova serie tv, con ogni probabilità bisognerà attendere ancora qualche mese, comunque non oltre la fine del 2019.

Per concludere questa piacevole anteprima, mi fa piacere condividere con voi, la bellissima illustrazione di Batwoman (avevamo già anticipato la Warner 😃) realizzata per il Batman Silent Book dalla disegnatrice DC Comics e Marvel Elena Casagrande.

Aquaman il film

Aquaman (alter ego di Orin, poi ribattezzato Arthur Curry, noto anche il “Protettore degli oceani”) è il supereoe acquatico della DC Comics, nato dalla penna di Mort Weisinger e dalla matita di Paul Norris nel numero 73 di More Fun Comics nel novembre1941, ovvero la risposta al principe Namor, il Sub-mariner della Marvel creato due anni prima, .
Grazie alla qualità delle storie raccontate nei fumetti, il personaggio con il passare del tempo si è conquistato una buona fetta di lettori, fino a diventare protagonista di una collana a lui dedicata.
Quella del film di James Wan è la sua prima apparizione in un lungometraggio a lui dedicato, mentre in televisione è apparso svariate volte in serie animate (Superfriends, Justice League, Justice League Unlimited) e live action (Smallville e in un episodio pilota di una serie a lui dedicata ma mai realizzato con Justin Hartley).

Da Warner Bros. Pictures e il regista James Wan arriva un’avventura visivamente mozzafiato nel mondo sommerso dei sette mari, “Aquaman”, interpretato da Jason Momoa nel ruolo del protagonista. Il film rivela la storia delle origini di Arthur Curry, metà umano e metà atlantideo, e lo accompagna nel viaggio della sua vita che, non solo lo costringerà ad affrontare chi è veramente, ma anche a scoprire se è degno di essere ciò per cui è nato… un re.

Il film vede la partecipazione di Amber Heard (Justice League, Magic Mike XXL) nei panni di Mera, una guerriera del fuoco e alleata di Aquaman per tutto il suo viaggio; il candidato all’Oscar Willem Dafoe (Plotone, Spider-Man 2) è Vulko, consigliere al trono di Atlantide; Patrick Wilson (The Conjuring, Watchmen) è Orm/Ocean Master, l’attuale Re di Atlantide; Dolph Lundgren (I Mercenari) come Nereus, re della tribù di Atlantide Xebel; Yahya Abdul-Mateen II (Baywatch, The Get Down su Netflix) nei panni del vendicativo Black Manta; e la vincitrice dell’Oscar Nicole Kidman (The Hours, Lion) come la mamma di Arthrur, Atlanna; così come Ludi Lin (Power Rangers) nel ruolo di Captain Murk, comandante di Atlantide; e Temuera Morrison (“Star Wars: Episodio II – L’Attacco Dei Cloni” “Lanterna Verde”) sarà il padre di Arthur, Tom Curry.

James Wan dirige da una sceneggiatura di David Leslie Johnson-McGoldrick (The Conjuring 2) e Will Beall (Gangstar Squad, serie tv Training Day), da una storia di Geoff Johns, James Wan e Will Beal, basata sul personaggio DC Aquaman, creato da Paul Norris e Mort Weisnger.
Il film è prodotto da Peter Safran e Rob Cowan, con Deborah Snyder, Zack Snyder, Jon Berg, Geoff Johns e Walter Hamada come produttori esecutivi.

Aquaman – Locandina

Il team di Wan include il direttore della fotografia candidato all’Oscar Don Burgess (The Conjuring 2, Forrest Gump), lo scenografo Bill Brzeski (Furious 7), la costumista Kym Barrett (trilogia di Matrix, The Amazing Spider-Man) e il compositore Rupert Gregson-Williams (Wonder Woman). Il film uscirà nelle sale il 1° gennaio 2019, in 3D, 2D e IMAX, e sarà distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures.

ANTEPRIMA ITALIANA

A tredici giorni dall’uscita nelle sale italiane, il film di Aquaman incassa al box office internazionale la cifra dei 150 milioni di dollari. Mercoledì 19 dicembre 2018, abbiamo avuto modo di vedere in anteprima la pellicola che è già sbarcato in altri mercati come Russia e Brasile, dove ha portato a casa 1.3 milioni di dollari in entrambi i paesi, mentre in Messico ha raggiunto quota 1.4 milioni. La maggior parte degli incassi proviene dalla Cina, dove la pellicola sull’eroe DC Comics interpretata da Jason Momoa e diretta da James Wan, ha totalizzato 135 milioni di dollari, superando film dello stesso genere come Spider-Man: Homecoming e Black Panther messi assieme. La visione è raccomandata per tutti i fans della DC Comics.

IL TRAILER DEL FILM ESTESO

CONCORSO CUCCIOLONE: AQUAMAN E JUSTICE LEAGUE, VINCI UNA GIORNATA DA SUPEREROE

Vi ricordiamo che è ancora possibile partecipare al concorso per vincere una giornata da supereroe: in palio delle proiezioni di Aquaman riservate solo a te ed ai tuoi amici. E puoi vincere subito dei codici per vedere Justice League su Chili Cinema.

IL NOSTRO COMMENTO SUL FILM AQUAMAN, QUALCHE FOTO SCATTATA ALL’ANTEPRIMA DEL 19.12.2018 E I SALUTI DI FRANCESCO DE FRANCESCO IL DOPPIATORE DI JASON MOMOA

Teen Titans GO! Concorso San Benedetto Baby, novità Rw Lion e intervista con il doppiatore di Robin

Partecipa al concorso a premi “Vinci sempre con il film Teen Titans GO!” e approfitta dei vantaggi: un premio certo per tutti, la possibilità di vincere subito un premio e partecipi all’estrazione finale di un’incredibile avventura hollywoodiana! Scopriamo subito come fare.

San Benedetto Baby: come partecipare al concorso.

Fino al 31 agosto 2018 puoi partecipare al nuovo concorso San Benedetto acquistando, presso qualunque supermercato, le bottiglie di “San Benedetto Baby” che riportano la grafica promozionale dell’iniziativa.

Stampato sul retro dell’etichetta troverai un codice univoco alfanumerico che ti permetterà di partecipare al concorso e di ricevere subito il regalo un premio certo che consiste in un contenuto multimediale per far divertire i tuoi figli.

Il concorso prevede anche dei premi instant Win ed un super premio assegnato con l’estrazione finale. Per tentare la fortuna segui questo link e inserisci il codice rinvenuto dietro l’etichetta della bottiglia che hai acquistato.

Più codici giochi, maggiore sarà il valore die premi che ti potrai aggiudicare:

◦ PERSONAGGI ASSORTITI Funko POP TV: TEEN TITANS GO! The Night Begins To Shine

◦ PERSONAGGIO Mattel TEEN TITANS GO! Super Pernacchia ass.to

◦ PERSONAGGIO Mattel TEEN TITANS GO! T-Car and Cyborg (veicolo + personaggio)

◦ ZAINI ESTENSIBILI TEEN TITANS GO! CR Group

◦ CONSOLE Nintendo SWITCH BLU/ROSSO NEON

In estrazione finale in palio 1 viaggio a Los Angeles con visita al parco tematico Six Flags Magic Mountain del valore commerciale di 7.500,00€!

A proposito del film, ci fa piacere ricordare che l’artista DC Comics Pasquale Qualano il 26 Luglio 2018 è stato presente al Giffoni Film Festival per firmare la stampa della sua cover, creata per l’anteprima dell’omonimo film d’animazione, del volume di Teen Titans GO! al quale il film è ispirato dal titolo “Le più grandi Avventure Avventurose” (edito da RW Edizioni/DC Comics).

A margine di questa breve spiegazione sul concorso Teen Titans Go! il film, ci fa piacere ricordarvi la nostra intervista al doppiatore di Robin, Alessio De Filippis.

“Il mio Batman? Sarà qualcosa di diverso”. Parola del regista Matt Reeves

Fioccano indiscrezioni sul prossimo film dedicato al personaggio di Batman, il regista vorrebbe realizzare un noir tra i vicoli di Gotham City.

Fa discutere la scelta da parte della Warner Bros lo stravolgere il suo stesso universo, e la notizia di voler sviluppare un film su Batman scollegato dalla continuità del neonato universo cinematografico DC Comics.

Se la strategia dovrebbe aiutare nel creare un multi-universo coeso e che possa competere con il titano della Marvel, i detrattori non credono che questa possa essere la strategia migliore.

Matt Reeves, il regista che sta cercando di realizzare l’impresa impossibile, in una recente intervista ha rivelato come si sta muovendo e cosa ha in mente per lo stand-alone di Batman. “Non sarà ispirato a nessun fumetto in particolare” afferma, “sto attingendo da più fonti in modo tale da poter avere più materiale a disposizione. Ovviamente la mia intenzione non è scrivere e dirigere un film sulle origini di Batman, ma una storia inedita, diversa dal solito, qualcosa che possa emozionare il pubblico e, al tempo stesso, innovare il genere super-eroistico” continua Matt Reeves.

“Ho discusso la possibilità di realizzare un film noir, così da poter scavare all’interno della città di Gotham. Non ho preso spunto dai film di Nolan, quelli sono insuperabili, semplicemente ho intenzione di scrivere un film dedicato a Batman diverso ma che strizzi l’occhio alla tradizione” conclude.

La sceneggiatura è ancora in fase di realizzazione quindi, per ora, non si conoscono ulteriori dettagli in merito, anche se la produzione dovrebbe iniziare nei primi mesi del prossimo anno e le riprese nell’estate 2019. E se Ben Affleck riprenderà o meno il ruolo di Batman, bisogna attendere per avere certezze. Si tratta del secondo film scollegato dalla continuità DC, insieme a Batman è in cantiere un lungometraggio sulle origini del Joker.