80 di Batman: gli auguri del giornalista Riccardo Corbò

Giornalista Professionista. Funzionario Tg3, è esperto di culture giovanili e curatore di mostre sulle icone pop del mondo dei comics. Per il sito del Tg3 ha ideato e realizza le rubriche Tg3 Comics e Tg3 Ludus. E’ autore e conduttore dei programmi “Fumetti con le ruote” e “La notte, un videogioco?” in onda su Rai Isoradio. Collabora alle rubriche del Tg3 “Agenda del mondo”, “Fuori Tg” e “Persone” in onda su Rai Tre. E’ tra i fondatori del primo magazine telematico dedicato al fumetto, “Utopia Comics Magazine”, nato nel 1995. Nel 1997 e 1998 è capo ufficio stampa per quattro edizioni di Expocartoon “Mostra mercato del Fumetto del Cinema d’Animazione e dei Games”e del Salone Internazionale dei Comics, del Film di Animazione e dell’Illustrazione. E’ tra gli autori del libro “Guida completa a Star Wars: da Guerre Stellari a La Minaccia Fantasma” (1999). Dal 1997 al 2000 collabora con la casa editrice Magic Press, prima con articoli e rubriche sulle riviste “X-Files Magazine”, “Mars Attacks”, “Pshyco!”,“Fiction”, poi – dal 1998 – i suoi impegni con la casa editrice si intensificano e fino al 2000 è supervisore, curatore e articolista di diversi volumi e collane. Dal 1997 al 2004 ha collaborato alla trasmissione radiofonica “Golem”, di Gianluca Nicoletti, in onda su Rai Radio1, in qualità di esperto di fumetto, videogioco e cartoons. È stato responsabile dal 2001 al 2007 del Portale e della Community della Rai. Ha curato inoltre il sito di Vincenzo Mollica e del Tg1. Ha ideato l’area giochi web della Rai ed è il curatore italiano, per Rainet, di “Food Force”, videogioco creato dal WFP delle Nazioni Unite (2006). Ha curato per le edizioni Eri Rai il libro di interviste di Vincenzo Mollica “DoReCiakGulp” (2006). Dal 2007 al 2010 è responsabile web dell’offerta “Rai per la Cultura”. È il curatore, insieme a Vincenzo Mollica, della mostra presso il Museo del Vittoriano, a Roma, “Spider-Man, il più umano dei super-eroi” (settembre-ottobre 2007) e della mostra presso Palazzo Bufalini, a Città di Castello, “Batman, Oscurità e Luce” (settembre-ottobre 2017). Affianca l’iniziativa del Romics di primavera 2019, arricchendo la kermesse romana con l’allestimento di una mostra ancora più ricca dedicata al Detetive di Gotham.

Batman 80th

Riccardo Corbò, oltre ad essere un vero fan di Batman è una persona gentilissima, ed è già dato un apporto al nostro blog in altre circostanze, ed in occasione dell’ottantesimo compleanno del Crociato Incappucciato, ha voluto esternare il suo amore per questo personaggio, con i suoi personali auguri.

Questi sono i suoi auguri speciali per l’ottantesimo compleanno di Batman!

Buon compleanno Jerry Ordway e buon ringraziamento

Oggi, per il popolo amaricano non è solo il Ringraziamento, ma è anche il 62° compleanno del fumettista Jerry Ordway.

Nato il 28 novembre 1957, è stato uno degli artisti più famosi nei fumetti per quasi 40 anni e per qualcuno con il suo considerevole pedigree ci fa piacere ricordarlo e farlo conoscere ai nuovi lettori. Jerry Ordway è noto per la sua decennale collaborazione con la casa editrice DC Comics, in particolare con i personaggi di Superman e Capitan Marvel, in qualità di inchiostratore, disegnatore o sceneggiatore.

Tra i suoi lavori si annovera anche l’adattamento del film Batman del 1989, diretto da Tim Burton, che è stato appena ripubblicato come un’edizione speciale deluxe con copertina rigida.

Ad ogni modo, il principale punto di forza di questa edizione non è solo la prima volta in cui Denny O’Neil e Ordway affrontano il film di Tim Burton / Michael Keaton in copertina rigida. Il punto di forza è che include l’arte originale di Ordway per il progetto. Mostrando la pagina grezza e visualizzando in quella successiva il suo prodotto finito.

Vi mostriamo qui di seguito alcune pagine originali, insieme alle rispettive versioni a colori.

La scena che vi mostriamo? La classica sequenza di apertura di Batman, che ha mostrato agli spettatori del 1989 che questo era diversamente da qualsiasi Cavaliere Oscuro che avessero mai visto sullo schermo.

Quindi alzate anche voi una zampa di tacchino ripieno per un ‘Buon Ringraziamento e buon compleanno al mitico Jerry Ordway.

Like me, like a Joker: un’altra eccezionale collaborazione

 

Nelle scorse settimane la serie web Like me, like a Joker ha lasciato trapelare alcuni indizi sui propri social, una sorta di virtuale “Indovina chi” attraverso il quale i suoi followers hanno cercato di scoprire l’identità di due professionisti, conosciutissimi nel mondo degli appassionati e cultori di Batman, che collaboreranno nella realizzazione del prossimo episodio della serie.

Per chi ancora non conoscesse questo progetto, si tratta di una web series, diretta da Bruno Mirabella e girata interamente in Sicilia, a Catania.

Like a me, like a Joker - Locandina

Sviluppata su tre storyline temporali diverse (passato, presente, futuro) la serie è basata sull’universo della DC Comics e, in particolare, sulle vicende di Batman e di una Gotham City in decadenza raccontate dal punto di vista della sua nemesi per eccellenza: il Joker.

Un paio di settimane fa, attraverso un video caricato sul canale YouTube della serie, il regista aveva svelato l’identità della prima delle due personalità artistiche che, recentemente, hanno deciso di prendere parte al progetto, annunciando il nome del grandissimo Marco Balzarotti, voce storica del cavaliere oscuro nella serie animata “Batman” e “Batman : Arkham”, la serie di videogiochi.

Ora Like me, like a Joker è finalmente pronta a rivelarci il secondo nome della seconda prestigiosa collaborazione stretta con uno dei maggiori professionisti nel mondo teatrale e del doppiaggio italiano: Riccardo Peroni.

peroni

Artista a tutto tondo, Peroni accanto ad una fruttuosa e ricchissima carriera come attore di prosa, affianca una nutrita serie di partecipazioni in televisione e nell’operetta e approda anche al doppiaggio, dove tra serie tv e film, acquista la massima notorietà e l’affetto del pubblico prestando la voce al personaggio del Joker, in tutte le serie animate e videoludiche di Batman (in particolare, la più famosa “Batman: The Animated Series” nella quale la voce originale è di Mark Hamill).

Like me, like a Joker conquista quindi con Riccardo Peroni un’altra importantissima partecipazione e adesione al progetto e, insieme a Marco Balzarotti, dona non solo ai propri spettatori, ma a tutti gli amanti del mondo dell’uomo pipistrello un regalo unico e insostituibile: quello di ascoltare di nuovo le voci dei propri doppiatori preferiti doppiare le battute dei personaggi che li hanno consacrati definitivamente al pubblico e alla storia dei fumetti, doppiatori che stanno supportando il progetto con questo sodalizio.

Nel frattempo, la troupe continua a lavorare assiduamente alla produzione e alla post-produzione dei prossimi episodi, la cui uscita è prevista per la prima parte del 2020.

Qui potete trovare una speciale intervista a:

A voi il trailer della nuova stagione di Like a me, like a Joker:

Per il canale Youtube fare click qui.

Fonte : [Bruno Mirabella]

Va bene per ora niente ‘Joker 2’, però è Batman mania

Freno sul sequel del film con Phoenix mentre prosegue la produzione che vede Pattinson nel ruolo dell’uomo pipistrello. A Los Angeles intanto un’asta dei costumi della serie anni Sessanta.

Joker_imgevid

Mentre da Hollywood arriva una pioggia fredda sull’entusiasmo di fan e addetti ai lavori per il possibile sequel di Joker, il film campione di incassi di Todd Phillips con Joaquin Phoenix, con il regista che rivela: “Non c’è nessun contratto, sarebbe divertente farlo ma per ora non c’è niente di concreto”, si continua invece a lavorare alacremente al progetto del ritorno del suo grande nemico: Batman. Il regista Matt Reeves (Cloverfield, Il pianeta delle scimmie) aggiorna sistematicamente il suo pubblico con le novità del casting: dopo il protagonista Robert Pattinson infatti gli attori che sono entrati a far parte del progetto sono: Zoe Kravitz, nel ruolo di Selina Kyle ovvero Catwoman, Paul Dano, l’Enigmista, Colin Farrell, il Pinguino, Jeffrey Wright, il Commissario Gordon e Andy Serkis, nel ruolo del maggiordomo Alfred. L’ultimo arrivato è invece John Turturro che sarà il gangster di Gotham City Carmine Falcone, avversario di Batman. Non ci sarà il Joker, o almeno non in questo primo capitolo di quella che è già pensata come una nuova trilogia, Reeves starebbe valutando di introdurlo nel secondo o terzo capitolo. Il film è previsto in sala il 25 giugno 2021.

La febbre per il personaggio DC Comics, che quest’anno ha compiuto 80 anni dal suo esordio sui fumetti, continua quindi a crescere, a Los Angeles il 17 dicembre è prevista un’asta di cimeli provenienti dalla serie tv anni Sessanta dedicata all’uomo pipistrello, insieme ad altri memorabilia di altre serie tv da Star Trek a Happy Days. Ci saranno i costumi sia di Batman che di Robin ma anche altri oggetti come il Bat – telefono e il busto di Shakespeare che nascondeva il pulsante per aprire la Batcaverna. Gli oggetti provengono tutti dalla serie andata in onda tra il 1966 e il 1968 e saranno battuti all’asta dalla casa Profiles in History.

Tornando invece a Joker Adriano Giannini, che presta la voce a Joaquin Phoenix, è stato premiato per il suo lavoro nella serata dedicata al Gran Premio Internazionale del Doppiaggio, l’attore ha conquistato il titolo di Migliore Voce Maschile 2019 proprio per il suo doppiaggio di Arthur Fleck. Adriano non è solo figlio d’arte per quel che riguarda il doppiaggio, ma è curioso pensare a questo Giancarlo Giannini, aveva doppiato un Joker, quello del Batman di Tim Burton del 1989 interpretato da Jack Nicholson.

Fonte: [La Repubblica]

80 di Batman: gli auguri dell’autore Lorenzo Ruggiero

Lorenzo Ruggiero di Napoli, classe 1974 disegnatore, direttore artistico, character designer e insegnante di fumetto. Dopo aver frequentato la Scuola di Comix a Napoli, la Joe Kubert School a New York, e dopo un’esperienza di due anni come visualizer presso uno studio di grafica pubblicitaria, nel 2002 entra a far parte del comics lab Innocent Victim con cui inizia il suo percorso professionale nel mondo dei fumetti, inchiostrando e colorando i due volumi Bonerest – Secondo Avvento e Bonerest – Denti, affiancando altri due mostri sacri del panorama internazionale Giuseppe Camuncoli e Matteo Casali, ora Lorenzo è docente della Scuola Internazionale dei Comics presso la sede di Napoli. Ma per noi fans del Crociato Incappucciato (la lingua batte dove il dente duole) il battesimo di sangue avviene nel 2003 sulla serie Robin e prosegue con The Dark Knight, Flash, 52, Robin-War Games, Batman Annual e la bellissima Gotham City Sirens, oltre a tanti altri fumetti per casa Marvel (qui il nostro speciale). Sempre per Warner Bros/DC Comics realizza due immagini promozionali per il film The Dark Knight di Christopher Nolan e partecipa come disegnatore alla produzione del Motion Comic Batman-The Shadow of Ra’s Al Ghul, cortometraggio animato legato sempre alla trilogia del Batman cinematografico di Nolan.

Lorenzo (insignito di diversi riconoscimenti per i suoi lavori) è un grande fan di Batman, in particolare quello delle storie di Neal Adams degli anni ’70, in cui l’aspetto più oscuro e tenebroso del personaggio viene ripreso in tutta la sua forza, ed ama molto anche le storie di Miller e Morrison, dove viene posta molta attenzione sul lato psicologico del personaggio. E’ affascinato dalle situazioni dove il personaggio viene lasciato solo nel suo mondo, senza essere affiancato da Robin oppure dai comprimari vari della bat-family. Di contro non ama (come il sottoscritto che sta scrivendo), le storie degli anni ’50, e quelle troppo giocose e solari che hanno poi ispirato la famosa serie tv degli anni ’60. Anche se da bambino, adorava quel telefilm.

Questi sono i suoi auguri speciali per l’ottatesimo compleanno di Batman!

 

Arrowverse: Crisi sulle terre infinite. Tutto quello che sappiamo.

The CW: Crisis on Infinite Earths è un crossover che farà parte degli episodi delle prossime stagioni dei vari telefilm dell’universo DC Comics, tra cui Supergirl, The Flash, Arrow, Legends of Tomorrow e Batwoman. Si ispira alla saga di fumetti pubblicata tra il 1985 e il 1986, dal titolo Crisi sulle Terre infinite, scritta da Marv Wolfman e disegnata da George Pérez. Questo crossover-tv durerà ben cinque ore in totale.

I crossover hanno sempre fatto parte dell’Arrowverse sin dagli inizi: Flash vs Arrow, Il Coraggio e l’audacia nel 2014, durante il quale i due eroi hanno unito le forze per aiutarsi a vicenda contro i rispettivi nemici. Successivamente con Leggende di Oggi e Leggende di Ieri nel 2015, Medusa (Supergirl), Invasione (The Flash, Arrow, Legends of Tomorrow) 2016, fino ad arrivare nel 2017 a Crisis on Earth-X (potete leggere qualcosa anche qui) e Elsewords nel 2018 che unisce gli episodi di The Flash, Supergirl e Arrow, i cui eventi influiranno anche sul prossimo Crisis on Infinite Earths.

Crisi delle Terre Infinite”, è una catena impressionante di mondi e dimensioni paralleli al nostro, teatro ottimale per una serie di storie immaginarie e ipotetiche, come anticipato, codificate dalla DC Comics sotto la definizione di “Elseworlds”. Il fumetto originale include diversi eroi della DC Comics, compresi personaggi reclutati da altri tempi e luoghi, per combattere Anti-Monitor (nel telefilm interpretato da LaMonica Garrett).

Un personaggio terribile che proviene da un universo fatto di antimateria, con l’obiettivo di distruggere tutte le realtà che avrebbe incontrato lungo la sua strada. La storia non è altro che un “repulisti” dell’universo DC Comics, così come ci è stato proposto fino a quel momento. Ogni battaglia ha il suo prezzo e per la salvezza degli universi Supergirl e The Flash muoiono nel fumetto.

La versione a telefilm potrebbe suggerire la morte di Arrow, in quanto si tratta della sua ultima stagione e quella di The Flash che grazie al viaggio di Nora nel passato, sappiamo con certezza morirà nel 2024. Lo stesso Stephen Amell, star di Arrow, avrebbe rivelato la sua trasformazione ne Lo Spettro, figura estremamente famosa e potente nei fumetti della DC. Azzerando il precedente Universo con questo mega evento, la CW vuole portare avanti il nome di Oliver Queen tramite la figlia e il supporto della due Canary con uno spin-off che verrà lanciato nell’ultimo episodio della stagione otto. Resta da scoprire l’ambientazione temporale e se anche gli altri co-protagonisti faranno la loro comparsa.

Con questa notizia, martedì 10.09.2019, il produttore esecutivo e supervisore del crossover Marc Guggenheim ha dato ufficialmente l’annuncio dell’inizio delle riprese di Crisi sulle Terre Infinite.

I protagonisti degli episodi crossover-tv saranno Arrow, The Flash, Supergirl, rispettivamente interpretati da Stephen Amell, Grant Gustin e Melissa Benoist. Al gruppo degli attori principali si aggiunge anche Ruby Rose, nei panni di Batwoman, e il cast di Legends of Tomorrow.

Ad oggi sono stati annunciati diversi attori che saranno special guest. Brandon Routh e Tyler Hoechlin interpreteranno Superman. Routh, che in Legends interpreta Ray Palmer alias The Atom, sarà Clark Kent/Superman di Kingdom Come mentre Hoechlin, sarà l’Uomo di Acciaio di un altro arco temporale,

Osric Chau è stato scelto per il ruolo ricorrente in Ryan Choi, alias The Atom (il quarto in ordine cronologico).

Kevin Conroy (il doppiatore storico di Batman: The Animated Series, Batman Beyond), indosserà i panni di Bruce Wayne del futuro,

Ashley Scott riprenderà il suo ruolo di Cacciatrice di Birds of Prey,

Erica Durance di Smallville interpreterà ancora Lois Lane e Tom Welling sarà nei panni di Clark Kent/Superman

anche l’attore John Wesley Shipp che ha interpretato Henry Allen che Jay Garrick, ovvero il Flash di Terra-2 e che durante il crossover Elseworlds ha ripreso il ruolo di Barry Allen dalla serie di The Flash degli anni ’90, dopo la sua scomparsa per essersi battuto contro The Monitor,tornerà a far parte del cast. Lynda Carter, che ha interpretato Wonder Woman nell’omonima serie TV più di 40 anni fa, potrebbe riprendere il suo ruolo. Nel cast comparirà perfino Burt Ward, lo storico Robin del Batman televisivo degli anni Sessanta, in un ruolo non ancora precisato, ma la grande novità è che nel crossover sarà presente anche il personaggio di Black Lightning.

Ma i riferimenti sembrano non finire, infatti ci sarà un momento in cui ci sarà la presenza indiretta della versione di Batman diretti da Tim Burton e interpretati da Michael Keaton.

Ricapitolando storia del crossover si svilupperà in Supergirl, Batwoman, Arrow, Legends of Tomorrow e The Flash, come di seguito: la prima parte verrà mandata in onda l’8 dicembre 2019 in Supergirl; la seconda il 9 dicembre 2019 in Batwoman; la terza il 10 dicembre 2019 in The Flash, la quarta e la quinta il 14 gennaio 2020 in Arrow e Legends of Tomorrow.

Ad oggi Stephen Amell, l’attore interprete di Oliver Queen, ha mostrato una parte della sigla dell’attesissimo crossover.

https://twitter.com/stephenamell/status/1192680292739252225?s=12

Altro fotogramma è stato pubblicato dal sempre dal produttore.

Le riprese della quinta stagione di DC’s Legends of Tomorrow sono iniziate a luglio 2019, e il suo debutto è atteso in America, su The CW, nel gennaio del 2020, proprio nel periodo della “Crisi”. La notizia giunge direttamente dalla sceneggiatrice della serie Keto Shimizu la quale ha postato su Twitter la prima pagina dello script della puntata 7, il cui titolo è Romeo v Juliet: Dawn of Justness con un chiaro omaggio al titolo Batman v Superman di Zack Snyder, il cui sottotitolo era proprio Dawn of Justice.

L’episodio, come è visibile dal post, è stato scritto da Ray Utarnachitt e Matthew Mala, e verrà diretto da Alexandra La Roche.

SE VOLETE SEGUIRE MEGLIO LE SERIE TV DC COMICS, VI CONSIGLIAMO DI LEGGERE QUI.

Batman: Arkham Legacy verrà annunciato ai TGA 2019, per un insider

Sabi su Twitter indica un remake non meglio identificato, attualmente in sviluppo presso Activision.

Arrivano nuove indiscrezioni in merito al prossimo progetto di WB Games Montréal che, secondo le ultime, dovrebbe essere collegato alla figura di Batman e alla serie Arkham. Secondo quanto riportato dall’insider Sabi, Batman: Arkham Legacy, questo il titolo del gioco, verrà annunciato ufficialmente ai The Game Awards 2019, insieme a un remake di Activision.

L’insider, che aveva già svelato maggiori dettagli in merito al progetto come la possibilità vedere più personaggi giocabili, ha affermato che nel prossimo futuro riceverà informazioni su vari progetti in produzione, tra cui appunto il nuovo capitolo della serie Arkham.

Secondo Sabi, l’annuncio ufficiale di Batman: Arkham Legacy avverrà proprio in occasione di The Game Awards 2019, evento organizzato e presentato da Geoff Keighley che si terrà il prossimo 12 dicembre nella cornice del Microsoft Theater di Los Angeles, in California.

Non è tutto, il progetto di WB Games dovrebbe essere accompagnato dall’annuncio di un remake non meglio identificato, che sarebbe attualmente in sviluppo presso Activision.

[Fonte: ing.com]

A LUCCA COMICS & GAMES TUTTO IL MONDO WARNER BROS.

Da Harley Quinn a Wonder Woman e Batman.
Anche quest’anno Warner Bros. ha dominato Lucca Comics & Games, confermando la tradizionale posizione di Piazza San Michele con un fantastico padiglione pieno di novità, giochi e divertimento.

Da Harley Quinn e Wonder Woman, fino a Batman: anche quest’anno Warner Bros. ha dominato “Lucca Comics & Games” – l’edizione 2019 che, come di consueto si è svolta nella cittadina toscana dal 30 ottobre al 3 novembre – confermando la tradizionale posizione di Piazza San Michele, con un fantastico padiglione di 150 metri quadrati che ha permesso ai fans di immergersi completamente nel mondo Warner Bros.

Le due protagoniste assolute dello spazio sono state Harley Quinn, attesa al suo ritorno al cinema con “Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)” a febbraio 2020, e Wonder Woman, che tornerà al cinema in “Wonder Woman 1984” il prossimo giugno 2020 per affrontare un nemico del tutto nuovo: The Cheetah.

I fans, che all’accesso del padiglione hanno assistito ad uno speciale video-reel con il meglio dei contenuti cinema, tv e games di Warner Bros., hanno potuto inoltre diventare protagonisti del mondo di Birds of Prey con una speciale photo-opportunity dedicata ad Harley Quinn.

 

Il 2019 è anche l’anno dell’80esimo anniversario di BATMAN: dopo un intero anno di  festeggiamenti, in tutto il mondo, con eventi live, fan celebrations, esclusive release e molto altro, a Lucca Comics & Games i fans hanno avuto l’opportunità di scalare i grattacieli di Gotham City insieme all’Uomo Pipistrello.

Like me, like a Joker – The Joker Web Series: due nuove collaborazioni eccellenti

Nel panorama della serialità web, da circa sei anni la fan series“Like me, like a Joker – The Joker Web Series”, diretta dal regista e showrunner Bruno Mirabella, prodotta dall’associazione culturale Burattini senza fili e distribuita sull’omonimo canale Youtube, fa parlare di sé all’interno dei confini del territorio italiano e non solo, acquisendo un’eco sempre più vasta e affondando le sue radici proprio nella community web.

Like a me, like a Joker - Locandina

Creata originariamente da un gruppo di amatori dell’arte cinematografica e appassionati dell’universo di Batman, nasce come rivisitazione originale dei fumetti della DC Comics e delle trasposizioni filmiche, basando il suo racconto sul punto di vista del Joker e della follia.

Un racconto articolato su tre linee temporali differenti (passato, presente e futuro) che svelerà e dispiegherà il destino dei cosiddetti “buoni” e dei villain di Gotham City, intrecciati a doppio nodo fra loro e poli diversi della stessa follia che guida il mondo e che li accomuna.

La serie è attualmente alla sua seconda stagione e ha ottenuto dai festival internazionali di settore importanti riconoscimenti e premi (tra i più recenti, “Best Director” al Seoul Web Fest) e oggi può vantare la collaborazione di numerosissime personalità artistiche tra attori, scenografi, tecnici del suono, illustratori, costumisti, make-up artist ed etc..

E proprio recentemente la web series ha ottenuto la prestigiosa partecipazione di due grandissimi professionisti, uno dei quali è Marco Balzarotti, la voce storica italiana dell’Uomo Pipistrello.

Marco Balzarotti

Attore, doppiatore televisivo e speaker in documentari e pubblicità, ha lavorato al doppiaggio in numerosissimi anime giapponesi e cartoni animati, e conquistato la notorietà con Batman: La serie animata e la serie di videogiochi Batman: Arkham, nelle quali ha prestato la propria voce al cavaliere oscuro; una voce ad oggi iconica per la fan community italiana,quasi quanto la figura di Batman stesso,

Il regista della serie ha dichiarato “E’ un immenso onore per noi di Like Me, Like a Joker poter avere la collaborazione di un maestro come Balzarotti, che sarà quindi la voce anche del nostro di Batman nel prossimo episodio della serie (la cui uscita è prevista per gennaio 2020) e che ha supportato immediatamente il nostro progetto con questo meraviglioso regalo che è rivolto, anche e soprattutto, a tutti fan italiani del crociato incappucciato”.

E, in attesa di questo momento, aspettiamo anche di conoscere il nome dell’altro grande artista che collaborerà con la web series e la cui identità verrà svelata nel corso delle prossime settimane.

Trailer della nuova stagione:

 

Per il canale Youtube fare click qui.

Fonte : [Bruno Mirabella]

Nora Fries riprende vita su Detective Comics # 1015

Fai attenzione a cosa desideri…

Per anni, Victor Fries ha tentato di riportare in vita la sua amata Nora dopo averla messa in un crudele sonno criogenico nel disperato tentativo di salvarle la vita. Alla fine, ha trovato un modo, e per la prima volta da quando è diventato Mr. Freeze, la moglie di Victor cammina di nuovo … ma a quale costo? La nuova vita donata a Nora richiedeva a Victor di rapire diverse donne innocenti e di accettare l’aiuto di Lex Luthor, qualcuno le cui motivazioni non sono quasi altruistiche. I rapimenti hanno portato Batman sulle tracce di Mr. Freeze e il siero di rigenerazione di Luthor potrebbe aver fatto di più a Nora che riportarla indietro. L’ossessione di Victor stava facendo tutto il necessario per salvare la precedente gentile Nora. Ora è tornata, ma si può davvero dire che è stata salvata?

In questo esclusivo primo sguardo a Detective Comics n. 1015, Victor scopre che sua moglie prova un po ‘troppa gioia nella distruzione che considera rigorosamente un male necessario. È una grande sorpresa per il gelido cattivo di Gotham, e ce n’è uno ancora più agghiacciante a venire – ora che Nora ha le sue stesse capacità, potrebbe esserci da fare veramente ben poco che possa fare per reprimerla.